Alessandria

Ecco il programma dell'Alessandria FilmFestival: sabato 25 antipasto con Luca Bigazzi

Da venerdì 3 a domenica 5 marzo nelle sale del Teatro Comunale le proiezioni dei corti e dei lungometraggi in concorso per la prima edizione del festival del cinema alessandrino. Sabato 25 incontro con Luca Bigazzi, direttore della fotografia di Paolo Sorrentino, Gianni Amelio e Silvio Soldini

ALESSANDRIA - “Il nostro modello è il Torino Film Festival. Ci piacerebbe, infatti, poter coinvolgere un giorno anche gli altri cinema alessandrini. Sappiamo bene, però, che per raggiungere questo obiettivo abbiamo davanti a noi un lungo percorso” confessa Lucio Laugelli, insieme a Stefano Careddu co-direttore artistico dell'Alessandria FilmFestival. Nel pomeriggio di giovedì 23, nella sala Ferrero del Teatro Comunale, è stato presentato il programma completo della kermesse cinematografica che da porterà nelle sale del rinnovato 'Comunale' i 17 corti e i 5 lungometraggi – più un fuori concorso per sezione – che si contenderanno la prima edizione del festival. 

“Ci ritroviamo qui a due mesi dalla presentazione ufficiale – ha dichiarato Vittoria Oneto, assessore alle Politiche Culturarali - e devo dire che nel frattempo sono stati raggiunti risultati davvero importanti. Va poi dato merito ai due ideatori di aver saputo coinvolgere interlocutori e sponsor privati che hanno dato un fondamentale contribuito alla realizzazione dell'evento”. 

La prima edizione dell'Alessandria FilmFestival si svolgerà da venerdì 3 a domenica 5 marzo tra proiezioni, dibattiti, workshop e piacevoli degustazioni enogastronomiche. “Abbiamo deciso di dedicare ogni edizione ad uno dei mestieri del cinema, quest'anno analizzeremo la figura del direttore della fotografia” hanno spiegato Laugelli e Careddu. A tal proposito, già da questo week end inizieranno i primi 'assaggi' della manifestazione. Sabato 25, infatti, alle 18 in Sala Ferrero il noto direttore della fotografia Luca Bigazzi, collaboratore, tra gli altri, di registi del calibro di Silvio Soldini, Ciprì&Maresco, Gianni Amelio e Paolo Sorrentino, incontrerà il pubblico alessandrino e dialogherà con Roy Menarini e Saverio Zumbo sulla sua carriera e sul cruciale passaggio dalla pellicola al digitale. 

Venerdì 3 alle 21, come 'antipasto' della manifestazione ed in anteprima nazionale, nella sala Ferrero del Teatro Comunale verrà proiettato 'Caina', un film di Stefano Amatucci “che racconta la xenofobia e il razzismo attraverso lo sguardo, la mente di chi ne incarna i pregiudizi, i luoghi comuni, le parole, soprattutto le parole, che possono diventare un’arma tagliente e mortale”. Nei pomeriggi di sabato 4 e domenica 5 verranno proiettati i lavori selezionati tra i circa 180 pervenuti. Francia, Inghilterra, Lettonia, Cina, Afghanista, Egitto ed Australia sono i Paesi di origine di alcune delle produzioni in concorso.

La mattinata di sabato 4, a partire dalle 10, sarà caratterizzata da un incontro con il prof. Matteo Pollone, docente al Dams di Torino, che dialogherà con gli studenti delle scuole cittadine “sul presente e il futuro del cinema giovane, italiano e internazionale”. Nella Sala Zandrino, inoltre, da un laboratorio di scenografia dedicato ai più piccoli. Dalle 14 il via alla proiezione delle varie opere finaliste, alle 19 'aperitivo culturale' in collaborazione con 'Ascom per il centro'.
Nel pomeriggio di domenica 5 la seconda parte delle proiezioni in gara, con premiazione finale intorno alle 19.30, ospite d'eccezione il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì. Il lungometraggio ed il corto primi classificati riceveranno un premio in denaro di 500 euro.

Per il programma dettagliato dell'Alessandria Film Festival e per la descrizione delle opere in concorso consultare la pagina Facebook o il sito ufficiale dell'evento.
24/02/2017
Alessandro Francini - redazione@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Inaugurato il progetto "Lara": gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale

Alessandria | Iniziativa di umanizzazione resa possibile grazie alla Fondazione Uspidalet Onlus, che ha visto la risistemazione del giardino interno dell'Ospedale, ora ricco di verde, con un dehor e box in cui incontrare i propri amici animali, oltre a un piccolo spazio in cui poter coltivare piante e fiori

Le persone al primo posto: Cambalache a Ginevra per il suo impegno con i rifugiati

Alessandria | Si è aperto l'incontro mondiale dedicato alle ong partner dell'UNHCR - Agenzia ONU, dal titolo: “Putting People First”. Alessandria è rappresentata da Cambalache e dal suo progetto Bee My Job, finanziato dalla fondazione SociAL e finalizzato all'inserimento lavorativo dei migranti nel settore dell'apicoltura

Inaugurato ai giardini Pittaluga il centro Giovani di Alessandria. "Uno spazio per tutti i giovani della città"

Alessandria | Nell'occasione premiati anche i progetti per il concorso "Ideali tu" che prevederanno attività di animazione dell'area e proposte culturali e ricreative per i giovani. Grazie a Comune, Compagnia di San Paolo e Associazione Cultura e Sviluppo i giardini torneranno finalmente a vivere

Quando arriverà da noi il cocktail più buono del mondo?

Alessandria | Si chiama Angelot, è un cocktail che non esiste, ma in altri Paesi una ragazza può essere ordinato al bancone di un bar o in discoteca se si trova in difficoltà, sta ricevendo molestie e vuole sottrarsi da una brutta situazione. Medea: "felici di sostenere il progetto, ma non dimentichiamo che il pericolo maggiore è in ambito domestico"

Terra Madre: salvare le biodiversità per salvare noi stessi

Alessandria | Terra Madre Salone del Gusto: da Alessandria a Torino grazie all'impegno di Slow Food per ribadire la centralità della biodiversità.