Alessandria

Maino Day, Bimbimbici e Bicincittà: nel weekend le iniziative di chi "lotta" per la città delle bici

In controtendenza rispetto alle scelte delle Giunta, che mira a favorire una maggiore presenza delle auto in centro, sono state presentate diverse iniziative a sostegno della mobilità sostenibile, per un sabato e una domenica all'insegna delle due ruote. "La bicicletta può essere un laboratorio aperto di educazione civica"

ALESSANDRIA - "In controtendenza con quanto avviene di solito in città, in cui ciascuno tende a fare un po' le cose per conto suo, ci siamo messi insieme per organizzare un weekend che mostri i tanti interessi che in città ancora ci sono per il mondo delle due ruote, così da lavorare perché Alessandria non solamente sia ricordata come la città che fu delle bici, ma anche la città che lotta nel presente per esserlo e che desidera sempre più diventarlo nel futuro".

A riassumere questo pensiero collettivo è Mara Scagni,  presidente Uisp del comitato Alessandria - Asti, durante la presentazione delle iniziative che interesseranno la città sabato 12 e domenica 13 maggio. 

Nell'anno del 70esimo anniversario dalla fondazione della Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) Alessandria vivrà infatti una due giorni che vede il coinvolgimento della Fiab (Federazione Italiana Amici della Bici) e del Cva (Circolo Velocipedisti Alessandria) per offrire un'occasione di vita all'aria aperta in città, al motto di "pedalando in allegria un giorno, per poterlo fare in sicurezza tutto l'anno". 

Le iniziative sono state presentate presso la mostra permanente a Palazzo Monferrato "Alessandria città delle bici", occasione buona per ricordare la ricca esposizione che è possibile trovare presso il museo cittadino, visitabile tutto l'anno. 

Si partirà sabato 12 maggio con il Maino Day, quest'anno giunto al terzo cicloraduno nazionale: la festa, organizzata dal Piccolo in ricordo di Pierino Barbarino, che fortemente volle la prima edizione, mira a mantenere forte il legame della città con lo storico marchio di produzione di biciclette, considerate universalmente "le Ferrari delle bici".

La storica livrea grigia delle "Maino" è quella che ha ispirato i colori della squadra calcistica cittadina, e sabato è atteso un raduno di tutti i possessori di biciclette storiche, con ritrovo alle 15.30 presso Palazzo Monferrato per registrazione dei partecipanti, che dalle 16.30 sfileranno per le vie del centro per poi tornare al Museo della Bici alle 17.30, quando si svolgerà la cerimonia di consegna di una Maino speciale, realizzata per l'occasione, come premio all'architetto alessandrino Matteo Zallio, giovane ma dal curriculum già prestigioso.

Domenica 13 maggio sarà invece la volta della parata "doppia" Bimbimbici e Bicincittà, con ritrovo e iscrizione presso il Monumento equestre dei Giardini Pubblici alle ore 9.30 e partenza alle 10, mentre l'arrivo è previto all'ex caserma Valfré alle 11.30 circa (location ideale, considerato che per l'occasione ospiterà un'esposizione e mercatino di pezzi di ricambio)

A contribuire al buon esito della manifestazione (che garantirà un'assicurazione a tutti i partecipanti), anche l'impegno dei ragazzi dell'Istituto Nervi - Fermi, come spiegato dai docenti e dai ragazzi: "da sempre l'istituto trova il suo valore aggiunto nei laboratori che consentono la messa in atto di una didattica per competenze attenta al saper fare e al saper essere. Il 13 maggio rappresenterà quindi un'occasione di volontariato e di 'alternanza scuola lavoro' per quegli studenti del Nervi - Fermi che vorranno partecipare alla pedalata, anche aiutando i corridori in caso si rendano necessari piccoli interventi di manutenzione". 

"Alessandria è stata sicuramente la città delle bici - hanno sottolineato in più occasioni gli organizzatori della due giorni - e con grande fatica cerca di esserlo ancora oggi, anche considerando che la bicicletta resta il mezzo migliore, più efficiente e salutare per muoversi lungo le distanze che la città offre, peraltro caratterizzate da un terreno pianeggiante. Speriamo che queste iniziative favoriscano una sensibilità sempre maggiore e la voglia di impegnarsi perché Alessandria sia la città delle bici anche in futuro. Non si può sperare che tutto cambi da un giorno all'altro, ma la bicicletta può essere un grande laboratorio di educazione civica per tutta la città". 
8/05/2018







blog comments powered by Disqus


"Il gusto della solidarietà": giovedì 6 dicembre la cena per sostenere un progetto musicale in carcere

Alessandria | A preparare la cena di beneficienza, dal menù gourmet, saranno gli stessi ospiti degli Istituti Penitenziari alessandrini, con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare un interessante progetto dedicato alla musica in carcere, realizzato con il sostegno del Conservatorio Vivaldi e di Franco Mussida

“Natale è un po’ bambino”: da domenica 2 dicembre decine di eventi per bambini e famiglie

Alessandria | Presentato il programma per il mese di dicembre, con decine di laboratori per le fasce di età 0-4 anni, 5-7 anni e 8-11 anni, oltre a proposte dedicate a genitori e pubblico adulto in generale. Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti e come parteciparvi

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtà del territorio

Alessandria | Il 10 dicembre si terrà un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca è fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilità sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attività inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra

Firmato accordo tra Cia, Coompany e Istituto penitenziario: i detenuti a scuola di agricoltura

Alessandria | L'accordo consentirà ai detenuti più meritevoli di seguire corsi professionalizzanti svolti all'interno del carcere per acquisire competenze in ambito agricolo direttamente spendibili nel mondo del lavoro una volta scontata la pena

Artiviamoci: festival delle arti recluse per scoprire due quartieri "particolari" della città

Alessandria | Dal 7 al 16 dicembre la città ospiterà il la rassegna "Artiviamoci - Le mani e le arti" dedicata alle attività svolte all'interno delle due carceri alessandrine, da poco riunite formalmente sotto un unico istituto. Dalla pittura all'arte contemporanea, dalla fotografia al teatro, ecco il programma degli eventi pensati per osservare il carcere sotto una nuova luce