Volpedo

“Natalino”, l'albero antispreco curato dai bambini

L’Amministrazione Comunale l'ha acquistato dai vivai Rossi di Tortona. Nei prossimi anni chiunque lo potrà addobbare con quello che desidera. Martedì 27 dicembre la presentazione del libro di Fabrizio Dellachà e foto di Viola Cappelletti, letture di poesie ed esposizioni fotografiche. Il 31 dicembre cena di Capodanno per tutti

VOLPEDO - La novità di quest’anno per le festività è rappresentata da Natalino, l’abete natalizio cento per cento produzione italiana che l’Amministrazione Comunale ha acquistato dai vivai Rossi di Tortona, aderendo, così, ad un’iniziativa a livello nazionale pubblicizzata su tutti i social network che ha lo scopo di evitare lo spreco degli alberi natalizi una volta usati e soprattutto un messaggio contro la deforestazione, una delle principali cause del dissesto idrogeologico e delle calamità naturali. Natalino sarà seguito e curato grazie agli alunni delle scuole volpedesi e diventerà il simbolo natalizio di socialità e di aggregazione di tutta la comunità del paese della Val Curone, crescendo con le speranze ed i sogni del nostro Paese e di tutti noi, sperando, come dice il sindaco Caldone, “che cresca più di lui”. In questa idea sono stati coinvolti, oltre che le scuole, tutte le associazioni di Volpedo e nei prossimi anni chiunque lo potrà addobbare con quello che più desidera.

Sarà illuminato e presentato ufficialmente, dopo la tradizionale Messa della notte di Natale, nell’atrio del Municipio vicino al caratteristico presepe al suono di musiche natalizie eseguite dai pifferai e con una calda cioccolata e vin brulè.

Martedì 27 dicembre alle 20.30 al Museo didattico Pellizza (piazza Quarto Stato) si terrà la presentazione di Schegge, il libro di Fabrizio Dellachà e foto di Viola Cappelletti, letture di poesie ed esposizioni fotografiche in occasione della tradizionale ricorrenza volpedese di S. Giovanni. Sabato 31 dicembre, al caldo dell’edificio delle scuole elementari, cena di Capodanno per tutti.
24/12/2016







blog comments powered by Disqus


Inaugurato il progetto "Lara": gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale

Alessandria | Iniziativa di umanizzazione resa possibile grazie alla Fondazione Uspidalet Onlus, che ha visto la risistemazione del giardino interno dell'Ospedale, ora ricco di verde, con un dehor e box in cui incontrare i propri amici animali, oltre a un piccolo spazio in cui poter coltivare piante e fiori

Le persone al primo posto: Cambalache a Ginevra per il suo impegno con i rifugiati

Alessandria | Si è aperto l'incontro mondiale dedicato alle ong partner dell'UNHCR - Agenzia ONU, dal titolo: “Putting People First”. Alessandria è rappresentata da Cambalache e dal suo progetto Bee My Job, finanziato dalla fondazione SociAL e finalizzato all'inserimento lavorativo dei migranti nel settore dell'apicoltura

Inaugurato ai giardini Pittaluga il centro Giovani di Alessandria. "Uno spazio per tutti i giovani della città"

Alessandria | Nell'occasione premiati anche i progetti per il concorso "Ideali tu" che prevederanno attività di animazione dell'area e proposte culturali e ricreative per i giovani. Grazie a Comune, Compagnia di San Paolo e Associazione Cultura e Sviluppo i giardini torneranno finalmente a vivere

Quando arriverà da noi il cocktail più buono del mondo?

Alessandria | Si chiama Angelot, è un cocktail che non esiste, ma in altri Paesi una ragazza può essere ordinato al bancone di un bar o in discoteca se si trova in difficoltà, sta ricevendo molestie e vuole sottrarsi da una brutta situazione. Medea: "felici di sostenere il progetto, ma non dimentichiamo che il pericolo maggiore è in ambito domestico"

Terra Madre: salvare le biodiversità per salvare noi stessi

Alessandria | Terra Madre Salone del Gusto: da Alessandria a Torino grazie all'impegno di Slow Food per ribadire la centralità della biodiversità.