San Salvatore Monferrato

Gli “orti sociali” di San Salvatore, una storia nata da una donazione

Un anno fa il Comune riceve in dono un terreno, da lì l’idea di creare i primi cinque orti sociali destinati a chi vuole coltivare la propria voglia di fare. Il bando scade il 31 agosto

SAN SALVATORE MONFERRATO - La storia è di quelle belle. Un anno fa l’Amministrazione Comunale riceve in dono da un sansalvatorese, il signor Secondo Pistone, un terreno nella valle che degrada verso la pianura, in zona Baldone, a pochi metri dal Campo sportivo e dalla piscina. Da qui l’idea di fare di quel dono un’opportunità per altre persone, creando così i primi cinque orti sociali di San Salvatore, appezzamenti di terreno pronto per essere coltivato a ortaggi e frutta. 

Il bando è stato pubblicato il 16 agosto e chiuderà alle 12,30 del 31 agosto, e chi otterrà l’orto potrà procedere con le prime lavorazioni e le semine autunnali e così farà per i prossimi tre anni, durata della concessione. L’appezzamento comunale, piuttosto esteso, è stato utilizzato in parte e per il momento sono stati tracciati i perimetri di cinque orti; se l’iniziativa avrà successo c’è terra per farne altrettanti.

La domanda di ammissione alla procedura è aperta a chi è residente a San Salvatore Monferrato ed è disoccupato, inoccupato, lavoratore in cassa integrazione, lavoratore in mobilità o pensionato. Fra i requisiti è richiesta la presentazione dell’ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) sotto i 6000 euro e dimostrare di non possedere altri terreni. 

Le domande di ammissione dovranno essere consegnate a mano all’ufficio anagrafe/assistenza che, dopo l’istruttoria, provvederà alla graduatoria. San Salvatore non è certo il primo Comune in Italia ad avere degli orti sociali, ma il modo con il quale questa idea è nata è singolare perché dal gesto di generosità di uno solo può nascere il benessere di tanti.
23/08/2017







blog comments powered by Disqus


Arriva FestivAL Park: workshops, musica, teatro, giochi e buon cibo per lanciare il Centro Giovani

Alessandria | Il Festival in programma dal 21 al 23 settembre in piazza Santa Maria di Castello e ai Giardini Pittaluga, dove verrà inaugurato il nuovo spazio polifunzionale a disposizione dei giovani in città, che potranno richiederlo con procedure "snelle" e utilizzarlo. Il progetto nasce in collaborazione con l'Associazione Cultura e Sviluppo

Dal 17 al 23 settembre una settimana di corsi dedicati al benessere in prova gratuita con YAM

Alessandria |  L’associazione Yam lancia la prima Open Week dal 17 al 23 settembre con tanti corsi, workshop e conferenze: yoga, ayurveda, mindfullness, per tutti in prova gratuita

AL Centro me.dea: dieci anni di lavoro per contrastare la violenza di genere

Alessandria | L’APS me.dea si appresta a festeggiare i suoi primi 10 anni di attività, al fianco delle donne, contrassegnati da battaglie durissime, ma anche da molti successi, condivisi con la comunità. E con l'occasione regala alla città importanti appuntamenti

“Minori e comunità: Mind The Gapp”: ecco i progetti di sostegno

Alessandria | Nasce il progetto “Minori e comunità: Mind The Gapp”, avendo colto l’importanza di una presa in carico specialistica dei disagi di giovani e famiglie con difficoltà socio-economiche

Presentata la Carta d'Intenti del "vero" volontariato: "deve essere gratuito, organizzato e indipendente"

Alessandria | Diverse le associazioni promotrici che sottolineano l'importanza di non venire confuse con realtà che "utilizzano il volontariato come vetrina, ma che promuovo altri interessi, specie con finalità economiche, come certe cooperative e Aps". Nel mirino anche