Alessandria

“Polmoni sotto zero”: inaugurata una apparecchiatura di ultimissima generazione

Grazie ai benefattori e alla solidarietà del mondo dello sport il reparto di Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Ospedale è ora dotato di “Ebercryo 2”, utilizzata per la criobiopsia polmonare transbronchiale, una metodica diffusa in pochi centri pneumologici in Italia e nel mondo

ALESSANDRIA - La Fondazione Uspidalet Onlus ha raggiunto un altro importante obiettivo: è stata inaugurata Ebercryo 2, un’apparecchiatura di ultimissima generazione a disposizione di tutti i pazienti che si rivolgono alla struttura di Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Ospedale. Viene utilizzata per la criobiopsia polmonare transbronchiale, una metodica diffusa in pochi centri pneumologici in Italia e nel mondo che permette di ridurre i tempi di degenza dei pazienti, evitando il ricorso all’intervento chirurgico, con notevole risparmio economico e minori disagi. L’acquisto della strumentazione, del valore di 21.500 euro, è stato possibile grazie al progetto Polmoni sotto zero promosso dalla Fondazione Uspidalet che, nella primavera dello scorso anno, ha lanciato una campagna di raccolti fondi. All’appello hanno risposto molti benefattori, ma l’importo necessario è stato raggiunto grazie all’organizzazione di una partita di calcio a scopo benefico, disputatasi sul campo del “Silvio Piola” di Vercelli tra la Pro Vercelli e il Casale Calcio.

È stata la presidente Alla Kouchnerova Palenzona a esprimere il più sincero compiacimento per questo traguardo: “Siamo riusciti a dotare il nostro ospedale, uno dei pochi in Italia, di un’altra apparecchiatura di altissima tecnologia, unica in Piemonte. Abbiamo lavorato intensamente e la soddisfazione è grandissima così come la riconoscenza nei confronti di tutti coloro che ci hanno aiutato anche in questa “avventura”. In primo luogo ci tengo a sottolineare l’impegno del nostro socio onorario Paolo Arrobbio che è stato il promotore e l’organizzatore della partita di calcio benefica, coinvolgendo con il suo entusiasmo e la sua passione tanti donatori casalesi che, particolarmente sensibili alle patologie dell’apparato respiratorio, hanno risposto con grande generosità. Un grazie sincero alla Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio per il significativo contributo, ai manager e ai giocatori delle società Pro Vercelli 1892 e FBC Casale 1909 che hanno dimostrato grande spirito di solidarietà sportiva, a tutti i donatori che hanno voluto offrire il proprio contributo a questa causa, agli spettatori della partita. Ringrazio per l’efficienza la Commissione Acquisti della Fondazione e la sua presidente Cristina Accatino, il personale e tutti i volontari. E’ stato un perfetto “gioco di squadra” che ci ha permesso di rendere un importante servizio ai pazienti che usufruiranno dei benefici derivanti dall’utilizzo di questa innovativa apparecchiatura”.

Il direttore della struttura, Gabriele Ferretti ha illustrato le peculiarità della nuova attrezzatura “La criobiopsia polmonare transbronchiale, è una metodica molto innovativa, introdotta nella nostra Azienda Ospedaliera grazie al progetto della Fondazione Uspidalet: consente di prelevare, tramite una sonda che viene portata a livello del tessuto polmonare e raffreddata a -90° C per tre/quattro secondi, una porzione di tessuto utile per effettuare la diagnosi di malattia interstiziale senza sottoporre il paziente a biopsia chirurgica, con costi nettamente inferiori e minori disagi”.

Quali patologie e quali categorie di pazienti possono essere interessate a questo nuovo trattamento? “Le pneumopatie interstiziali diffuse – ha precisato il dottor Ferretti - hanno un decorso cronico progressivo e rappresentano circa il 15% delle malattie respiratorie. Di queste la più diffusa è la fibrosi polmonare idiopatica, che colpisce prevalentemente soggetti adulti, con prognosi grave, paragonabile a quella delle neoplasie solide in stadio avanzato. Il recente avvento di nuovi farmaci che possono rallentare il progressivo avanzamento della malattia, impone una diagnosi istologica precisa e precoce, proprio come quella effettuata grazie al progetto “Polmoni sotto zero”.

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Giovanna Baraldi ha ribadito come la Fondazione Uspidalet rappresenti per l’ospedale una grande opportunità di acquisizione di attrezzature di ultima generazione: “Nel campo delle patologie respiratorie, grazie al progetto della Fondazione Uspidalet possiamo rispondere al fabbisogno di salute di un territorio ampio, grazie a validissimi professionisti guidati dal dr. Ferretti. Con questo strumento potranno intervenire in modo ancora più puntuale nella diagnosi e rispondere ai bisogni dei nostri pazienti. Sono quindi particolarmente grata alla Fondazione e a tutti i donatori per questo ulteriore progetto insieme”.

Alla cerimonia sono intervenuti il presidente della Provincia, Gianfranco Baldi, l’assessore ai Servizi alla persona del Comune Piervittorio Ciccaglioni, il questore Michele Morelli che hanno espresso il proprio compiacimento per la realizzazione dell’importante progetto e hanno consegnato una targa, fatta realizzare dalla Fondazione Uspidalet quale ricordo e ringraziamento per la preziosa collaborazione, a Paolo Arrobbio, condirettore generale di Banco Bpm Spa, a Giuseppe Coppo, presidente del Casale Calcio e alla Pro Vercelli.

20/03/2018







blog comments powered by Disqus


Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Banco Farmaceutico: un progetto per il recupero dei farmaci non utilizzati e ancora validi

Provincia | Tra bilanci e prospettive, partendo da numeri eloquenti e con l'intenzione di sviluppare un progetto estremamente ambizioso

Skill Me UP!: la musica per aiutare i migranti con disagio mentale

Alessandria | La musica veicolo di dialogo, per andare oltre la solitudine: è il progetto organizzato dall'associazione Cambalache, insieme al Conservatorio di Alessandria

Progetto “Casa”, al quartiere Cristo si sperimenta il welfare di comunità

Alessandria | Con il Cissaca la promozione della cultura della domiciliarità e dell'abitare sociale con esperienze di welfare di comunità sul territorio

Ri-Generazioni Urbane: si cercano nuovi progetti dai giovani per migliorare la città

Alessandria | Presentato il bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani nel 2019