San Salvatore Monferrato

Re Magi venuti veramente da lontano: migranti nel presepe vivente

Nei panni di Melchiorre e Baldassarre nella rappresentazione 'vivente' della nascita di Gesù Bambino si sono infilati due migranti nigeriani, arrivati un mese fa. Visti inizialmente con diffidenza, hanno fatto breccia nei cuori dei monferrini

SAN SALVATORE MONFERRATO - Sembra proprio la classica storia di Natale, fatta di buoni sentimenti, amicizia e fratellanza. Partendo dalla diffidenza per il 'forestiero', imposto.

Un mese fa circa a San Salvatore sono arrivati quattordici nigeriani. La decisione di ospitarli in paese era stata presa dall'alto, e come tutte le novità imposte, all'inizio la comunità monferrina che si conosce a vista e si ritrova in piazza Carmagnola nel giorno del mercato, non l'aveva presa benissimo.

Giorno dopo giorno, invece, i nuovi ragazzi sono riusciti a farsi volere bene. Vuoi perché hanno incominciato a frequentare la messa della domenica, vuoi perché assistono alle feste di paese, tra cui la sfilata dei trattori, tradizione contadina molto sentita.

Nessuna emarginazione, ma una educata vita di comunità, culminata con la 'favola' moderna di Natale di questi giorni. Al momento di scegliere due figuranti che impersonassero Melchiorre e Baldassarre nel presepe vivente, ecco l'idea: chiedere a due di loro se volessero diventare due dei tre Re Magi, unendosi a Gaspare, interpretato da Riccardo, giovane sansalvatorese. Il presepe vivente era così talmente fedele alla tradizione che non sono mancati gli scatti e i selfie con i 'Re' venuti da lontano ad adorare Gesù Bambino.

Così il paese che inizialmente si era chiuso al loro arrivo, ha cominciato ad accettare i "furestè" e ad imparare un po' di più il vero significato del Natale.







15/12/2017







blog comments powered by Disqus


Cuttica saluta la festa di fine Ramadan: "noi e voi uguali". Imam: "il primo sindaco a partecipare alle nostre celebrazioni"

Alessandria | Allo stadio Cattaneo si è tenuta la grande cerimonia per la celebrazione della fine del mese di digiuno e preghiera della comunità islamica alessandrina. Ecco il video con l'intervento del sindaco e la risposta del capo religioso dei credenti musulmani che vivono in città

#Nondiamoglielavinta: Alessandria diventa la capitale della lotta al cancro

Alessandria |  Il Festival della prevenzione e innovazione in oncologia organizzato dall’Aiom fa tappa in città da sabato 16 a lunedì 18 giugno. In piazza della Libertà sarà allestito il motorhome dove i medici forniranno informazioni su prevenzione, innovazione terapeutica e ricerca

Campus Residenziale gratuito IdeALi Tu: se hai dai 18 ai 25 puoi candidarti!

Alessandria | L'occasione è ghiotta, ma riguarderà solamente 12 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 25 anni che avranno la possibilità di progettare le attività che animeranno lo spazio appositamente ristrutturato all'interno dei Giardini Pittaluga. Le iscrizioni devono pervenire entro il 15 giugno. Ecco tutte le informazioni per partecipare

Pattuglia in bici, Di Gregorio premiato a livello nazionale: grazie a lui Alessandria è un'eccellenza

Alessandria | La Fiab ha conferito a Mauro Di Gregorio il premio "Amico della bicicletta 2018" per i suoi progetti innovativi a livello nazionale, che stanno trovando in città la prima applicazione concreta. "Orgoglio di questo riconoscimento, figlio di studio e impegno. Ci sono ancora molti margini di miglioramento"

Maino Day, Bimbimbici e Bicincittà: nel weekend le iniziative di chi "lotta" per la città delle bici

Alessandria | In controtendenza rispetto alle scelte delle Giunta, che mira a favorire una maggiore presenza delle auto in centro, sono state presentate diverse iniziative a sostegno della mobilità sostenibile, per un sabato e una domenica all'insegna delle due ruote. "La bicicletta può essere un laboratorio aperto di educazione civica"