Intercultura

Ti racconto la mia estate speciale in Finlandia: e tu cosa aspetti?

Prosegue il nostro viaggio intorno al mondo con i ragazzi e le ragazze che dalla nostra provincia intraprendono esperienze all'estero grazie a Intercultura. Oggi è la volta di Cristina Novelli e della sua estate in Finlandia

INTERCULTURA - L’Associazione Intercultura, oltre a programmi scolastici di durata maggiore, organizza programmi estivi di quattro settimane; così lo scorso luglio 2016, ho passato un mese pieno di emozioni e avventure in mezzo alle foreste incontaminate della Finlandia. Sono stata ospite di una famiglia con sei figli. Ho vissuto in un piccolo paesino (Hameenkoski) ad un'ora da Helsinki, ma durante il periodo lì sono riuscita comunque a visitare città come Tampere, Turku ed Helsinki, ho visto paesaggi stupendi e mi sono immersa nell'atmosfera natalizia in Lapponia per una settimana

La famiglia che mi ha ospitato mi ha subito considerato una di loro, non ero considerata un'ospite: insieme abbiamo condiviso molto tra cui alcune nuove esperienze per me come ad esempio l'ebbrezza del bagno nel lago subito dopo la sauna nel cottage di famiglia e delle passeggiate in mezzo alla foresta! Tra i piatti che ho assaggiato, oltre ai dolci tipici finlandesi e al salmone, ci sono stati la renna in umido e l'orso, che bontà!
Ho potuto constatare l'enorme differenza tra la nostra cultura e la loro: in confronto a noi sono molto silenziosi, calmi e introversi. 

La lingua finlandese è molto difficile quindi ho usato e migliorato il mio inglese, che in famiglia sapevano quasi tutti, ho però imparato anche qualche parola in finlandese come i numeri e i saluti. E' stata un'esperienza indimenticabile, anche grazie ai volontari di Intercultura che mi hanno preparata e aiutata prima della partenza e sostenuta durante il soggiorno, e grazie ai ragazzi italiani partiti con me con cui ho passato le ore prima del decollo a Roma, il primo e l'ultimo giorno a Helsinki: in poco tempo siamo diventati un gruppo di amici e ci sentiamo tutt'ora!
Sono molto contenta e questa esperienza penso me la ricorderò per sempre!

E' ancora possibile iscriversi a questo tipo di programma: per info e modalità www.intercultura.it 

5/02/2017
Cristina Novelli - Programma estivo in Finlandia - redazione@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Spesa donata, si rinnova l'occasione di un piccolo gesto di bontà

Alessandria | Al Punto Simply in zona Piscina chiunque volesse donare la spesa a famiglie in difficoltà, può farlo direttamente e i due titolari aggiungeranno un 10% sull'importo totale in beni alimentari

"Il gusto della solidarietà": giovedì 6 dicembre la cena per sostenere un progetto musicale in carcere

Alessandria | A preparare la cena di beneficienza, dal menù gourmet, saranno gli stessi ospiti degli Istituti Penitenziari alessandrini, con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare un interessante progetto dedicato alla musica in carcere, realizzato con il sostegno del Conservatorio Vivaldi e di Franco Mussida

“Natale è un po’ bambino”: da domenica 2 dicembre decine di eventi per bambini e famiglie

Alessandria | Presentato il programma per il mese di dicembre, con decine di laboratori per le fasce di età 0-4 anni, 5-7 anni e 8-11 anni, oltre a proposte dedicate a genitori e pubblico adulto in generale. Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti e come parteciparvi

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtà del territorio

Alessandria | Il 10 dicembre si terrà un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca è fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilità sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attività inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra

Firmato accordo tra Cia, Coompany e Istituto penitenziario: i detenuti a scuola di agricoltura

Alessandria | L'accordo consentirà ai detenuti più meritevoli di seguire corsi professionalizzanti svolti all'interno del carcere per acquisire competenze in ambito agricolo direttamente spendibili nel mondo del lavoro una volta scontata la pena