Casale Monferrato

Trenta assunzioni grazie a “Progetto Futuro”

Un'iniziativa promossa dal Comune attraverso la quale sono stati dati alle imprese incentivi economici all’assunzione di disoccupati residenti nel territorio cittadino e iscritti al Centro per l’impiego. Per finanziare Progetto Futuro si è utilizzata parte del lascito ereditario di Susanna Roveglia

CASALE MONFERRATO - Si è sviluppato tra ottobre 2014 e fine 2016 Progetto Futuro, un'iniziativa promossa dal Comune attraverso la quale sono stati dati alle imprese incentivi economici all’assunzione di disoccupati residenti nel territorio cittadino e iscritti al Centro per l’impiego. Per finanziare Progetto Futuro si è utilizzata parte del lascito ereditario di Susanna Roveglia, seguendo la precisa volontà della benefattrice di realizzare progetti con finalità sociale.

Le imprese aderenti, da tutto il territorio di competenza del Centro per l’impiego di Casale Monferrato (via Magnocavallo,13 – 0142 452394 - cpi.casale@provincia.alessandria.it), hanno ricevuto un incentivo fino a 3.500 euro per prestazioni lavorative fino a 6 mesi, anche non continuativi. Ad essere coinvolti sono stati diversi settori produttivi, dal commercio ai servizi, dall’industria all’edilizia.

“Dopo un inizio in sordina con poche domande il progetto è stato rilanciato nel 2016 grazie ad uno snellimento delle procedure per le aziende e sono felice che in diversi casi abbia portato ad assunzioni, addirittura a tempo indeterminato” spiega il vicesindaco con delega al lavoro Angelo Di Cosmo. Secondo i dati forniti dalla responsabile del Centro per l’impiego Michela Rossi, durante Progetto Futuro sono state presentate 265 domande di lavoro. 30 sono state le assunzioni (e quindi i disoccupati o inoccupati coinvolti), nella metà dei casi passate attraverso un tirocinio, 2 dei quali ancora in corso e che molto probabilmente evolveranno in contratti di lavoro a tempo indeterminato, 22 sono stati i contratti a tempo determinato, 4 quelli a tempo indeterminato. Ad essere coinvolti sono stati sia i ventenni che gli over 50, di sempre più difficile ricollocazione nel mondo del lavoro.

“Considerati i risultati più che soddisfacenti dal punto di vista occupazionale di questa esperienza, per il 2017 pensiamo di rifinanziare il progetto anche con risorse proprie, compatibilmente con le esigenze di bilancio” conclude Di Cosmo.
5/01/2017







blog comments powered by Disqus


"Il gusto della solidarietà": giovedì 6 dicembre la cena per sostenere un progetto musicale in carcere

Alessandria | A preparare la cena di beneficienza, dal menù gourmet, saranno gli stessi ospiti degli Istituti Penitenziari alessandrini, con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare un interessante progetto dedicato alla musica in carcere, realizzato con il sostegno del Conservatorio Vivaldi e di Franco Mussida

“Natale è un po’ bambino”: da domenica 2 dicembre decine di eventi per bambini e famiglie

Alessandria | Presentato il programma per il mese di dicembre, con decine di laboratori per le fasce di età 0-4 anni, 5-7 anni e 8-11 anni, oltre a proposte dedicate a genitori e pubblico adulto in generale. Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti e come parteciparvi

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtà del territorio

Alessandria | Il 10 dicembre si terrà un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca è fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilità sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attività inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra

Firmato accordo tra Cia, Coompany e Istituto penitenziario: i detenuti a scuola di agricoltura

Alessandria | L'accordo consentirà ai detenuti più meritevoli di seguire corsi professionalizzanti svolti all'interno del carcere per acquisire competenze in ambito agricolo direttamente spendibili nel mondo del lavoro una volta scontata la pena

Artiviamoci: festival delle arti recluse per scoprire due quartieri "particolari" della città

Alessandria | Dal 7 al 16 dicembre la città ospiterà il la rassegna "Artiviamoci - Le mani e le arti" dedicata alle attività svolte all'interno delle due carceri alessandrine, da poco riunite formalmente sotto un unico istituto. Dalla pittura all'arte contemporanea, dalla fotografia al teatro, ecco il programma degli eventi pensati per osservare il carcere sotto una nuova luce