Casale Monferrato

Piccolo ordigno rinvenuto in campagna: situazione sotto controllo

Un proiettile delle dimensioni di una bottiglia è stato ritrovato da alcuni agricoltori in località La Briata. La zona è stata transennata ed è lontana dalle abitazioni. In questi giorni attiveranno gli artificieri

CASALE MONFERRATO - Nella giornata di sabato, nelle campagne di località La Briata, è stato rinvenuto da alcuni agricoltori un piccolo ordigno bellico, verosimilmente risalente al secondo conflitto mondiale. La Polizia Locale comunica che non si tratta di una bomba da aereo come quella trovata nei pressi del fiume Po nel mese di gennaio ma di un proiettile delle dimensioni di una bottiglia da un litro, quindi assai più piccolo.

La situazione non deve destare preoccupazioni nella popolazione. L’area di rinvenimento è in aperta campagna, lontana dall’abitato e la zona circostante il congegno è stata debitamente segnalata e transennata. In questi giorni si svolgeranno le procedure di verifica da parte degli artificieri.

(immagine d'archivio)
17/07/2017







blog comments powered by Disqus


Per i vent'anni del Festival Echos tre week-end di turismo e musica

Provincia | Si parte il 28 aprile al Sociale di Valenza, per poi toccare quindici comuni della provincia di Alessandria, in un tour turistico-musicale che coniuga grande musica, luoghi da scoprire e eccellenze enogastronomiche da gustare

Export, la Regione aiuta le piccole e medie imprese

Economia | Dodici milioni di euro per l'innovazione delle piccole e medie imprese piemontesi. Il bando scade il 24 aprile. Saranno "premiati" soprattutto i progetti rivolti all'export e alla partecipazione a fiere e mercati internazionali

Tre giorni di eventi per la Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto

Casale Monferrato | Dal 27 al 29 aprile “Vita a impatto zero”, spettacoli,film, il Premio Vivaio Eternot, la partita esibizione Un Goal per il futuro nella città simbolo della lotta alla fibra killer

Truffa il parroco di Montjovet: "sono malato mi servono soldi per le cure"

Cronaca | Spacciandosi al telefono una volta per un medico di Verres e un'altra per addetto di un'associazione benefica ha truffato il parroco di Montjovet, facendosi consegnare due assegni per 1.300 euro. E' stato arrestato un 58enne residente a Casale Monferrato con l'accusa di "truffa aggravata e falsità in titoli di credito"

Carrà, Carrà, ancora Carrà...

Opinioni | Il grandissimo artista nato a Quargnento protagonista con molte opere della grande mostra in corso alla Fondazione Prada di Milano