Cronaca

Al processo d'Appello contro il Polo Chimico si conclude la requisitoria dell'accusa

Riprende oggi a Torino il processo d'Appello per inquinamento contro ex dirigenti ed amministratori del Polo Chimico di Spinetta. A sostenere l'accusa nel rush finale non ci sarą il pubblico ministero Riccardo Ghio

CRONACA – In primo grado il pubblico ministero Riccardo Ghio aveva chiesto la condanna da 18 a 10 anni di reclusione per gli otto imputati accusati i inquinamento doloso della acque e omessa bonifica. La corte d'Assise di Alessandria ne aveva condannato quattro a due anni e sei mesi di reclusione.
Oggi, davanti alla corte d'Assise d'Appelo di Torino il procuratore generale concluderà l'arringa, iniziata dal pubblico ministero Ghio, con una nuova richiesta di pena.
Ghio, che aveva seguito fin dalle prime fasi dell'indagine (avviata nel 2008) la vicenda dell'inquinamento delle falde sotto gli stabilimenti Ausimont e Solvay a Spinetta Marengo, seguirà probabilmente a distanza, dalla nuova sede di lavoro, Genova, dove è stato trasferito dal 15 febbraio.
Il calendario stabilito all'inizio del procedimento in appello è stato stravolto prima dallo sciopero degli avvocati e poi da un impedimento di uno dei giudici. E Ghio, nel frattempo, ha dovuto lasciare il ruolo di pubblico ministero. Nell'udienza precedente aveva avviato la requisitoria, tornando a sostenere come i dirigenti delle sue aziende sapevano delle perdite dall'impianto di acqua contaminata e non avevano posto rimedio.
Prende in mano i fascicoli dettagliatamente preparati il procuratore generale, a cui oggi andrà la parola. Poi toccherà alle parti civili e alla difesa. Se non ci saranno ulteriori rinvii, la sentenza potrebbe arrivare entro l'estate.
7/03/2018







blog comments powered by Disqus


Trovati e fatti brillare ordigni della seconda guerra mondiale

Pozzolo Formigaro | Alcuni ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale sono stati fatti brillare dagli artificieri dei carabinieri in un campo tra Pozzolo Formigaro e Novi Ligure

Estorsione a due professionisti: arrestate cinque persone

Cronaca | Una duplice estorsione ai danni di due professionisti del pavese costretti, con violenza e minacce, a rinunciare a una parte del credito vantato per consulenze tecniche. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile della Questura e dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Alessandria. I nomi degli arrestati [AGGIORNAMENTO]

Imprenditore agricolo a processo per sfruttamento

Cronaca | Al via, dopo tre anni, il processo per sfruttamento a carico di un imprenditore agricolo di Castelnuovo Scrivia. Il procedimento penale scaturisce dalla denuncia dei braccianti che hanno prestato lavoro nell'azienda dove, nell'agosto 2015 ci fu un controllo da parte dei carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Alessandria. Cinque lavoratori senza permesso di soggiorno che attendono ancora il permesso umanitario

Ruba all'Outlet, ma in auto ha anche armi: arrestato dai carabinieri

Serravalle Scrivia | I carabinieri hanno arrestato un 34enne che aveva rubato diversi capi d'abbigliamento all'Outlet di Serravalle Scrivia. L'uomo aveva in auto anche una pistola giocattolo, un coltello da lancio e un tirapugni

Accusata di terrorismo, chiede l'abbreviato

Cronaca | Accusata di terrorismo internazionale, Lara Bombonati, 26enne di Garbagna, ha chiesto, tramite l'avvocato, di essere giudicata con rito abbreviato, subordinato ad una nuova perizia. Per la difesa č parzialmente incapace di intendere e volere