Arquata Scrivia

Arquata: trovato morto in casa, forse per intossicazione

[AGGIORNAMENTO] Un anziano è stato rinvenuto cadavere nella propria abitazione di via Regonca, ad Arquata Scrivia. Potrebbe essersi trattato di un'intossicazione

AGGIORNAMENTO - Si chiamava Lazzaro Timossi e aveva novant'anni l'uomo trovato morto ieri pomeriggii nella sua abitazione di via Regonca, ad Arquata Scrivia. Meglio conosciuto in paese cone Rino, viveva solo e potrebbe essere deceduto a causa delle esalazioni di una stufa. Non si esclude tuttavia la morte per cause naturali.

ARQUATA SCRIVIA – Un anziano di cui per ora non sono state rese le generalità è stato rinvenuto cadavere nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 8 febbraio, nella propria abitazione di via Regonca, ad Arquata Scrivia. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e l'ambulanza del 118, ma per l'anziano ormai non c'era più nulla da fare. L'uomo potrebbe essere stato ucciso da un'intossicazione da monossido. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Compagnia di Novi Ligure e della Stazione di Arquata Scrivia.
8/02/2019







blog comments powered by Disqus


Si abbassano i livelli di PM10, stop alle limitazioni sulla viabilità

Tortona | Da oggi, venerdì 22, revocate le limitazioni temporanee di natura ambientale e viabilistica, entrate in vigore da martedì scorso

Niente bevande in contenitori di vetro durante il 'Carnevale al Cristo'

Alessandria | Per tutti gli esercizi commerciali di Corso Acqui e piazza Ceriana vigerà il divieto di somministrare e vendere bevande in contenitori di vetro per asporto

Patenti ritirate tra le colline, colpa del gomito troppo alto

Casale Monferrato | Sono stati intensificati i controlli stradali nel Monferrato casalese, proprio su quelle strade in cui l'automobilista non immaginerebbe di trovare una pattuglia. E le infrazioni sono fioccate

Scontro tra auto e un autotreno sulla 35 bis dei Giovi

Cronaca | Scontro tra auto e tir lungo la provinciale 35 bis dei Giovi, all'altezza di Frugarolo. Uno degli occupanti dell'automobile è stato trasportato in ospedale per accertamenti

Le fanno credere che la figlia fosse in pericolo di vita per spillare soldi? In due accusati di truffa

Cronaca | Devono rispondere di truffa aggravata due valenzani accusati di aver fatto credere ad una donna che la figlia fosse in pericolo di vita per un malocchio. La truffa sarebbe andata avanti per diversi anni