Cronaca

Asfalto scivoloso, raffica di incidenti in tangenziale

Una serie di incidenti si sono verificati martedì mattina sulla tangenziale di Alessandria a causa dell'asfalto reso scivoloso dalla nebbia. La tangenziale è stata chiusa temporaneamente e riaperta dopo qualche ora. Cuttica:"Ringrazio la Polizia Municipale, intervento esemplare" [AGGIORNAMENTO]

CRONACA - Aggiornamento

Il sindaco Cuttica di Revigliasco ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la chiusura della tangenziale ovest a seguito degli incidenti che si sono verificati questa mattina, martedì 13.

«Desidero innanzitutto esprimere solidarietà e vicinanza per i feriti degli incidenti di questa mattina nella Tangenziale Ovest, così come per i tanti automobilisti che, a causa della temporanea chiusura di quel tratto stradale, hanno dovuto transitare per strade alternative, con non pochi disagi . Purtroppo, la nebbia così fitta ha rappresentato una condizione veramente fuori dal comune ed eccezionale per la sua gravità. Al contempo, non posso che esprimere un sentito ringraziamento per l’azione generosa, competente, efficace e pronta svolta dalla Polizia Municipale di Alessandria guidata dal suo Comandante vicario Alberto Bassani.

Già dalle 5.30 di questa mattina (e fino alle ore 9), infatti, il loro intervento è stato esemplare e l’impiego di 15 Agenti della Polizia Municipale — insieme a 2 Pattuglie della Polizia di Stato accorse sul luogo, che pure sinceramente ringrazio — è stato la concreta dimostrazione che, anche di fronte a gravi disagi e a tamponamenti e incidenti stradali così significativi, la professionalità dell’intervento non viene meno e sa assumere decisioni importanti quali quella di chiudere il tratto stradale, di adoperarsi per agevolare il migliore soccorso alle persone coinvolte negli incidenti e per dare un’immagine istituzionale alta e di servizio vero alla comunità. Questi sono i valori che rendono preziosa la nostra Polizia Municipale e, in senso lato, l’intera nostra Città».



E' stata riaperta in mattinata la tangenziale ovest ad Alessandria dopo gli incidenti che si sono verificati nelle prime ora del mattino a causa della nebbia e dell'asfalto scivoloso.


Una serie di incidenti si sono registrati questa mattina, martedì, a partire dale 7,30 circa sulla tangenziale di Alessandria. Il più grave è avvenuto alla rotonda prima del casello autostradale Alessandria Ovest. Diverse auto sono rimaste coinvolte in un tamponemento a catena. Tre le persone portate al pronto soccorso dell'ospedale civile, nessuno dei coinvolti è fortunatamente in pericolo di vita. 
Altri incidenti si sono registrati sulla variante tra San Michele e il ponte Forlanini.
La tangenziale ovest è stata chiusa al traffico per consentire gli interventi di soccorso e di ripristino delle normali condizioni del manto stradale.

(nella foto immagine generica)
13/03/2018







blog comments powered by Disqus


Per tre volte beffò i fascisti: addio al partigiano Calì, testimone della Benedicta

Arquata Scrivia | Si è spento a 95 anni Renato Gemme, partigiano Calì: per tre volte beffò i fascisti, una volta portandosi via anche le loro armi. Era uno degli ultimi testimoni della Benedicta

Stazione di Ovada: a rischio la biglietteria

Ovada  | A distanza di poco più di un mese dall'inaugurazione della "rinnovata" stazione di Ovada, con un esborso di 4.5 milioni di euro da parte di Rfi, il servizio risulta a forte rischio

Incidente a Castelceriolo, muore una donna

Cronaca | Grave incidente verso le 13,30 di giovedì a Castelceriolo, nei pressi del casello autostradale Alessandria Est. Ha perso la vita una donna, Luciana Massobrio. A bordo dell'auto viaggiava anche una bambina di 11 anni, trasportata all'ospedale infantile [AGGIORNAMENTO]

Indagini serrate su medici e avvocati coinvolti nel giro dei falsi incidenti

Cronaca | Sono decine i medici coinvolti, nell'inchiesta giudiziaria avviata dalla procura della Repubblica di Alessandria su un giro di truffe ai danni di società di assicurazione, orchestrata da una banda guidata da una famiglia di kosovari. Nel mirino della procura, oltre ai medici, ci sono anche alcuni avvocati

Ex direttore Confservizi “entrò” illecitamente nel sistema? La procura chiede una condanna

Cronaca | E' alle battute finali il processo contro l'ex direttore di Confservizi e l'ex impiegata, accusati di essersi introdotti, dopo le dimissioni, nel sistema informatico dell'associazione. Per la procura vanno condannati ad un anno e 2 mesi, per la difesa assolti