Ovada

Cani che sporcano: multe salate per i padroni

Le modifiche in discussione nel prossimo consiglio comunale introducono l'obbligo di dotarsi di un contenitore per diluire le deiezioni liquide

 OVADA -  Il provvedimento è una risposta diretta alla polemica che ha tenuto banco negli ultimi mesi estivi. Approderà per l’approvazione in consiglio comunale il prossimo 8 ottobre. Il tema è la sporcizia diffusa delle vie secondarie del centro storico, il fenomeno da arginare è la maleducazione dei padroni dei cani che trasformano in latrine a cielo aperto gli angoli meno visibili della parte vecchia. La modifica del regolamento adottato nel 2005 dal Comune di Ovada intima di “provvedere all’immediata pulizia delle deiezioni liquide su strade, marciapiede e edifici pubblici” in genere portando con sé un contenitore d’acqua sufficiente per la diluizione”. Per i trasgressori è prevista una sanzione tra 50 e 150 euro. “E’ una modifica – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Capello – che ho voluto fortemente. Il decoro urbano è una componente fondamentale anche per la salvaguardia del tessuto commerciale e per lo sviluppo di strategie legate al turismo. Abbiamo dato diverse possibilità per cambiare abitudini con la persuasione. Ora è venuto il momento di fare anche delle multe”. A lamentarsi con forza per la situazione sono soprattutto i residenti dalle aree interessate al fenomeno: via Gilardini, vico Santa Teresa e vico Madonnetta, le Sligge. In passato il problema è rappresentato proprio da quest’ultimo aspetto: l’impossibilità di sanzionare i trasgressori che spesso agiscono al mattino presto, comunque in orari non coperti dalla pulizia municipale. “C’è – risponde Capello – una ferma intenzione di far rispettare il regolamento modificato con la disponibilità da parte di tutti”. 
6/10/2018









Le fanno credere che la figlia fosse in pericolo di vita per spillare soldi? In due accusati di truffa

Cronaca | Devono rispondere di truffa aggravata due valenzani accusati di aver fatto credere ad una donna che la figlia fosse in pericolo di vita per un malocchio. La truffa sarebbe andata avanti per diversi anni

Atterraggio d'emergenza al Mossi, bimotore tocca terra senza carrello

Novi Ligure | Atterraggio d'emergenza all'aeroporto Mossi di Novi Ligure, fortunatamente senza conseguenze per le persone per le due persone a bordo. Un bimotore č atterrato senza carrello

Moglie e amici portavano avanti l'attivitą del "boss"

Cronaca | I retroscena dell'arresto della moglie di Domenico Dattola e del gruppo di collaboratori. Per convincere i debitori a saldare il "dovuto" usavano anche manganelli. Resta sotto sequestro la pizzeria "Bandiera"

Inchiesta Monopoli, finisce in carcere anche la moglie di Dattola

Novi Ligure | Altre due persone sono finite in carcere nell'ambito dell'inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all'arresto del 48enne di Novi Ligure Domenico Dattola. Nei guai anche un 21enne di Ovada

Concussione, indagato l'ex presidente del Tribunale

Alessandria | Sciaccaluga sentito dai magistrati di Milano. Omissione di atti d'ufficio per il Pm Bosco?