Ovada

Cani che sporcano: multe salate per i padroni

Le modifiche in discussione nel prossimo consiglio comunale introducono l'obbligo di dotarsi di un contenitore per diluire le deiezioni liquide

 OVADA -  Il provvedimento è una risposta diretta alla polemica che ha tenuto banco negli ultimi mesi estivi. Approderà per l’approvazione in consiglio comunale il prossimo 8 ottobre. Il tema è la sporcizia diffusa delle vie secondarie del centro storico, il fenomeno da arginare è la maleducazione dei padroni dei cani che trasformano in latrine a cielo aperto gli angoli meno visibili della parte vecchia. La modifica del regolamento adottato nel 2005 dal Comune di Ovada intima di “provvedere all’immediata pulizia delle deiezioni liquide su strade, marciapiede e edifici pubblici” in genere portando con sé un contenitore d’acqua sufficiente per la diluizione”. Per i trasgressori è prevista una sanzione tra 50 e 150 euro. “E’ una modifica – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Capello – che ho voluto fortemente. Il decoro urbano è una componente fondamentale anche per la salvaguardia del tessuto commerciale e per lo sviluppo di strategie legate al turismo. Abbiamo dato diverse possibilità per cambiare abitudini con la persuasione. Ora è venuto il momento di fare anche delle multe”. A lamentarsi con forza per la situazione sono soprattutto i residenti dalle aree interessate al fenomeno: via Gilardini, vico Santa Teresa e vico Madonnetta, le Sligge. In passato il problema è rappresentato proprio da quest’ultimo aspetto: l’impossibilità di sanzionare i trasgressori che spesso agiscono al mattino presto, comunque in orari non coperti dalla pulizia municipale. “C’è – risponde Capello – una ferma intenzione di far rispettare il regolamento modificato con la disponibilità da parte di tutti”. 
6/10/2018









Daniela Valiante, l'epilogo peggiore: ritrovata cadavere nella propria auto

Gavi | Si è conclusa nel peggiore dei modi la vicenda di Daniela Valiante, la 47enne di Gavi che venerdì aveva fatto perdere le proprie tracce. A Grondona la sua auto: a bordo c'era il suo cadavere. Si sarebbe tolta la vita sparandosi

Aggredita con bastone e bottiglia in pieno centro, salvata da agenti fuori servizio

Alessandria | Momenti di terrore in via Dante, quando una signora è stata accerchiata da due balordi per essere rapinata. L'intervento di un poliziotto libero dal servizio, insieme a due agenti della penitenziaria è stato provvidenziale

Attenzione alla nebbia

Meteo | Settimana di stampo autunnale, con tempo nuvoloso e nebbia a banchi

Donna scomparsa, proseguono le ricerche: appello a chi ha informazioni utili

Gavi | Proseguono le ricerche della donna di 47 anni allontanatasi volontariamente da casa, a Gavi. Le forze dell'ordine hanno diffuso le generalità, la foto e la targa dell'auto per raccogliere eventuali segnalazioni

Corsi fantasma per facchini, in due andranno a processo, tre hanno patteggiato

Cronaca | In cinque sono accusati e truffa e falso per un corso di aggiornamento nel settore logistica a movimento merci per un corso mai partito, ma per il quale una cooperativa di Rivalta aveva ottenuto un finanziamento statale. Tre degli imputati hanno patteggiato