Novi Ligure

Attore e sindacalista: con Fausto Percivale se ne va un simbolo della novesità

Sindacalista, attore, corista, traduttore di testi teatrali, negli ultimi anni anche edicolante: una figura a tutto tondo quella di Fausto Percivale, scomparso a Novi Ligure a soli 65 anni. Era stato un punto di riferimento importante per i colleghi della Pernigotti

NOVI LIGURE – Sindacalista, attore, corista, traduttore di testi teatrali, negli ultimi anni anche edicolante: una figura a tutto tondo quella di Fausto Percivale, scomparso ieri a Novi Ligure a soli 65 anni. Era andato in pensione da pochissimo: per oltre quarant’anni era stato impiegato alla Pernigotti, la storica azienda dolciaria novese. Era un punto di riferimento per tutti i colleghi e a lungo era stato rappresentante sindacale.

Percivale era un profondo conoscitore del dialetto (durante la protesta degli operai alla fine degli anni Sessanta tappezzò la città con un manifesto scritto in novese) e faceva anche parte della compagnia teatrale dei Matt’Attori. «Sei uscito di scena all’improvviso, ci hai lasciati qui, con il sipario aperto, senza parole e senza più battute… e per dirla come farebbe Pellegro, uno dei tuoi personaggi, siamo rimasti “muti kmè in pesu” – dicono gli attori della compagnia – Questa volta non c’è suggeritrice che tenga… Questa volta rimane solo un vuoto incolmabile, in scena e nella vita».

Il personaggio che più amava recitare era il Bertomè – Bartolomeo – di “Sotto a chi tocca”, una delle più famoso di Gilberto Govi. Come autore, aveva invece tradotto in dialetto novese “Guastavino e Passalacqua” di Emanuele Canesi e “Quattro donne in una casa” di Paolo Giacometti.
Percivale non poteva mancare agli appuntamenti di “E sa faïsmu duü parole”, gli incontri in dialetto novese organizzati da Enzo De Cicco e Gianluigi Bailo. «Si era anche reso disponibile come “docente” di dialetto novese per le lezioni che prenderanno il via il mese prossimo nelle scuole elementari della città», ricorda De Cicco.

Fausto Percivale si esibiva anche con la Corale Novese. Una decina di anni fa aveva rilevato con la moglie l’edicola di viale Saffi, nei pressi della stazione ferroviaria. Un giornale, un sorriso, un saluto: mancherà a tanti. E in tanti, sicuramente, saranno a dargli l’estremo saluto domani, martedì 13 febbraio, alle 14.30 presso la chiesa di San Pietro in via Roma. Il rosario sarà recitato stasera alle 20.30, sempre a San Pietro. Fausto Percivale lascia la moglie Cristina e le figlie Serena, Elisa, Alice e Michela.
12/02/2018







blog comments powered by Disqus


Ancora una vittima per monossido: muore 57enne di Castellazzo

Castellazzo Bormida | Si chiamava Costanza Diana la 57enne trovata senza vita intorno alle 8 di giovedì 22. Le cause della morte sarebbero da attribuire al monossido di carbonio sprigionato dal braciere che la donna aveva in camera da letto

Polo Chimico, “chi ha inquinato sapeva”

Cronaca | E' ripreso con la requisitoria del pubblico ministero il processo in Appello contro i manager e amministratori del polo chimico di Spinetta Marengo per l'inquinamento della falda. Ripercorsi i fatti salienti, dai rapporti Erl all'alto piezometrico

Accusati di aver fatto fallire la ditta orafa, chiedono di patteggiare la pena

Cronaca | L'azienda orafa valenzana Coppo Luigi venne dichiarata fallita nel 2013 con un passivo di oltre cento milioni di euro. A processo sono finiti in tre. Il titolare e l'amministratore di fatto chiedono di patteggiare la pena a due anni di reclusione con la condizionale

Scuolabus si ribalta, due feriti

Cronaca | Due feriti è il bilancio di un incidente avvenuto mercoledì mattina a Spinetta, sulla circonvallazione in direzione Tortona. Si è ribaltato uno scuolabus che fortunatamente era vuoto. Rimasto ferito l'autista del pulmino e quello dell'auto

Esce di strada, motociclista perde la vita

Cronaca | Un motociclista di 42 anni di Viguzzolo esce di strada e finisce contro un terrapieno. Viaggiava su una strada vicinale, parzialmente sterrata [AGGIORNAMENTO]