Ovada

A26: sotto inchiesta i viadotti Gargassa e Pecetti

Sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Genova la manutenzione sui due tratti. La replica di Autostrade: "Per il Gargassa pubblicato il bando per la manutenzione ordinaria"

 OVADA - C’è anche il viadotto “Gargassa”, che transita sopra il centro abitato di Rossiglione, sull’A26 tra i cinque messi a fuoco dall’inchiesta avviata dalla Procura di Genova. Nei giorni scorsi sono scattati dodici avvisi di garanzia a carico di un dirigente di Autostrade per l’Italia e undici fra dirigenti e tecnici della Spea Engineeering, società controllata da Aspi e delegata alle manutenzioni . L’ipotesi formulata è quella che siano state truccate le votazioni sullo stato di conservazione, una pratica utilizzata per non disperdere il valore commerciale della tratta, in particolare evitare il blocco della circolazione pesante. E non è l’unico tratto dell’A26 messo sotto la lente di ingrandimento. C’è anche il viadotto “Pecetti” più avanti nel comune di Mele dal quale qualche mese fa si staccarono detriti che si riversarono sulla strada provinciale sottostante. E’ la stessa Procura a segnalare come al momento non ci siano pericoli per gli utenti .

Nella giornata di ieri sono arrivate anche le precisazione di Autostrade per l’Italia. “Nel corso delle ispezioni del Mit – si legge nella nota ufficiale – del 19 e 30 novembre scorsi il Mit stesso indicava la necessità di eseguire prontamente la rimozione di alcune porzioni superficiali di calcestruzzo degradato. Tale attività veniva posta in essere dalla Direzione del Tronco. Lo scorso 16 novembre sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando di gara relativo ai lavori di manutenzione ordinaria concernenti il ripristino conservativo dell’intero viadotto. Nelle more dell’avvio dei lavori di cui sopra, la Direzione del Tronco ha avviato l’anticipazione di alcune attività di ripristino conservativo”. 

2/02/2019







blog comments powered by Disqus


Moglie e amici portavano avanti l'attività del "boss"

Cronaca | I retroscena dell'arresto della moglie di Domenico Dattola e del gruppo di collaboratori. Per convincere i debitori a saldare il "dovuto" usavano anche manganelli. Resta sotto sequestro la pizzeria "Bandiera"

Inchiesta Monopoli, finisce in carcere anche la moglie di Dattola

Novi Ligure | Altre due persone sono finite in carcere nell'ambito dell'inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all'arresto del 48enne di Novi Ligure Domenico Dattola. Nei guai anche un 21enne di Ovada

Concussione, indagato l'ex presidente del Tribunale

Alessandria | Sciaccaluga sentito dai magistrati di Milano. Omissione di atti d'ufficio per il Pm Bosco?

Smog e “finta primavera”: in tilt le colture, e ad Alessandria torna lo stop fino agli 'euro 4'

Provincia | Preoccupano le temperature minime di 2,2 gradi superiori alla media. Ad Alessandria, da martedì 19 fino a giovedì 21 stop ai diesel fino a euro 4

Piazza XX settembre: si apre il cantiere per il restyling

Ovada  | Si tratta del primo passo per l'inizio dei lavori che - come annunciato nelle scorse settimane - cambieranno il volto della zona. L'intervento avrà un costo di 420 mila euro, di cui 124 mila provenienti dalla Regione