Cronaca

Intossicato da monossido, un morto a Melazzo

Il monossido di carbonio ha fatto un'altra vittima in Provincia. A perdere la vita stato un uomo di 67 anni, a Melazzo. La donna che era con lui in gravi condizioni, ricoverata a Torino [AGGIORNAMENTO]

CRONACA - 19.00
Si chiamava Salvatore Mastria l'uomo di 67 anni trovato senza vita in un piccolo appartamento a Melazzo, adiacente al ristorante Monna Lisa, in località Molli. 
Con lui c'era una donna, Maria Armano, 62 anni, ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Torino.
Quando i soccorsi sono giunti sul posto, per l'uomo non c'era già più nulla da fare. La donna era invece ancora in vita ed è stata trasportata con l'elisoccorso. 
Il monossido si è probabilmente sprigionato da un braciere, ricavato da un bidone di latta vuoto. L'appartamento era infatti senza riscaldamento, essendo chiuso da tempo. Le indagini da parte dei carabinieri sono in corso per capire per quale motivo la coppia si trovava in quello stabile, chiuso da tempo.



Il monossido di carbonio ha causato un'altra vittima in Provincia. A perdere la vita a causa delle esalazioni letali è un uomo di 67 anni, a Melazzo.
Con lui, all'interno dell'appartamento, era presente una donna di 63 anni. Quando sono arrivati i soccorsi, poco prima delle 12, la donna era ancora in vita. E' stata trasportata con l'elisoccorso a Torino. Le sue condizioni sono critiche. Per l'uomo invece non c'era già piu nulla da fare.
Il gas letale, secondo una prima ricostruzione, si è sprigionato da un braciere acceso all'interno di un piccolo apparamento, in località Molli, vicino all'ex ristorante Monnalisa. 
Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118, insieme ai Vigili del Fuoco e i carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica. L'appartamento era infatti chiuso e disabitato da tempo. Non era probabilmente riscaldato e i due potrebbero aver deciso di accendere il braciere. Resta da chiarire perchè l'uomo e la donna si trovassero in quel luogo.
Seguiranno aggiornamenti

9/02/2018







blog comments powered by Disqus


Arrestato due volte per furto, ha patteggiato la pena

Cronaca | Era stato arrestato per un furto nel negozio di giocattoli. Evaso dai domiciliari perch non era arrivato il braccialetto elettronico, aveva commesso un altro furto ai danni di una panetteria. Ieri ha patteggiato la pena a due anni e nove mesi di carcere

Vendeva cannoli dicendo che erano di una nota pasticceria, negoziante in tribunale

Cronaca | Nel negozio di Litta Parodi aveva affisso un cartello in cui annunciava la vendita di pasticceria fresca della pasticceria Zoccola di Alessandria. Ora a giudizio per frode in commercio

Rubano cento euro di benzina: denunciati due genovesi

Ovada | Indagine dei carabinieri partita dalla denuncia di un uomo cui era stato sottratto il credito presso la colonnina self service. Colpevoli traditi dalle telecamere

Ricordato a Gavi il sacrificio dell'appuntato Vaccarella

Gavi | E' stato ricordato a Gavi il sacrificio dell'appuntato dei carabinieri Vittorio Vaccarella: il militare aveva cercato di fermare un malvivente ma i suoi complici avevano aperto il fuoco e l'avevano ucciso

Rubano all'Iper, due giovani fermati dai carabinieri

Serravalle Scrivia | Due persone sono state fermate dalla vigilanza dell'Iper di Serravalle Scrivia e poi denunciate dai carabinieri: avevano rubato del materiale elettronico