Cronaca

Intossicato da monossido, un morto a Melazzo

Il monossido di carbonio ha fatto un'altra vittima in Provincia. A perdere la vita è stato un uomo di 67 anni, a Melazzo. La donna che era con lui è in gravi condizioni, ricoverata a Torino [AGGIORNAMENTO]

CRONACA - 19.00
Si chiamava Salvatore Mastria l'uomo di 67 anni trovato senza vita in un piccolo appartamento a Melazzo, adiacente al ristorante Monna Lisa, in località Molli. 
Con lui c'era una donna, Maria Armano, 62 anni, ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Torino.
Quando i soccorsi sono giunti sul posto, per l'uomo non c'era già più nulla da fare. La donna era invece ancora in vita ed è stata trasportata con l'elisoccorso. 
Il monossido si è probabilmente sprigionato da un braciere, ricavato da un bidone di latta vuoto. L'appartamento era infatti senza riscaldamento, essendo chiuso da tempo. Le indagini da parte dei carabinieri sono in corso per capire per quale motivo la coppia si trovava in quello stabile, chiuso da tempo.



Il monossido di carbonio ha causato un'altra vittima in Provincia. A perdere la vita a causa delle esalazioni letali è un uomo di 67 anni, a Melazzo.
Con lui, all'interno dell'appartamento, era presente una donna di 63 anni. Quando sono arrivati i soccorsi, poco prima delle 12, la donna era ancora in vita. E' stata trasportata con l'elisoccorso a Torino. Le sue condizioni sono critiche. Per l'uomo invece non c'era già piu nulla da fare.
Il gas letale, secondo una prima ricostruzione, si è sprigionato da un braciere acceso all'interno di un piccolo apparamento, in località Molli, vicino all'ex ristorante Monnalisa. 
Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118, insieme ai Vigili del Fuoco e i carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica. L'appartamento era infatti chiuso e disabitato da tempo. Non era probabilmente riscaldato e i due potrebbero aver deciso di accendere il braciere. Resta da chiarire perchè l'uomo e la donna si trovassero in quel luogo.
Seguiranno aggiornamenti

9/02/2018







blog comments powered by Disqus


Ancora una vittima per monossido: muore 57enne di Castellazzo

Castellazzo Bormida | Si chiamava Costanza Diana la 57enne trovata senza vita intorno alle 8 di giovedì 22. Le cause della morte sarebbero da attribuire al monossido di carbonio sprigionato dal braciere che la donna aveva in camera da letto

Polo Chimico, “chi ha inquinato sapeva”

Cronaca | E' ripreso con la requisitoria del pubblico ministero il processo in Appello contro i manager e amministratori del polo chimico di Spinetta Marengo per l'inquinamento della falda. Ripercorsi i fatti salienti, dai rapporti Erl all'alto piezometrico

Accusati di aver fatto fallire la ditta orafa, chiedono di patteggiare la pena

Cronaca | L'azienda orafa valenzana Coppo Luigi venne dichiarata fallita nel 2013 con un passivo di oltre cento milioni di euro. A processo sono finiti in tre. Il titolare e l'amministratore di fatto chiedono di patteggiare la pena a due anni di reclusione con la condizionale

Scuolabus si ribalta, due feriti

Cronaca | Due feriti è il bilancio di un incidente avvenuto mercoledì mattina a Spinetta, sulla circonvallazione in direzione Tortona. Si è ribaltato uno scuolabus che fortunatamente era vuoto. Rimasto ferito l'autista del pulmino e quello dell'auto

Esce di strada, motociclista perde la vita

Cronaca | Un motociclista di 42 anni di Viguzzolo esce di strada e finisce contro un terrapieno. Viaggiava su una strada vicinale, parzialmente sterrata [AGGIORNAMENTO]