Meteo

Massime oltre i 18 gradi. Ma da giovedì torna il maltempo

In provincia è Sezzadio ad aver raggiunto i 18.3°. Sole e temperature primaverili solo fino a giovedì, quando torneranno maltempo e freddo, con un calo previsto delle temperature di 8-10 gradi

 METEO - La primavera ha fatto capolino, con massime oltre 20 gradi oggi in Piemonte. In provincia di Alessandria la temperatura massima di 18.3° è stata raggiunta a Sezzadio (20.7 gradi a Bra, 19.3 nel centro di Torino, 19.5 a Nizza Monferrato) come confermato dalle previsioni di Arpa, Agenzia regionale per la protezione ambientale.

Ma i primi tepori primaverili non dureranno a lungo: da giovedì infatti torneranno freddo e maltempo, con un abbassamento delle temperature di 8-10 gradi che ne fine settimana potrebbero portare a gelate notturne, specialmente dopo giorni con cielo sereno, come prevede la Smi, Società Meteorologica Italiana.
13/03/2018







blog comments powered by Disqus


Previste nevicate, l'Arpa dirama l'allerta gialla

Novi Ligure | Per domani è stata diramata l'allerta meteo "gialla" su quasi tutto il territorio della provincia di Alessandria. L'Arpa prevede infatti nevicate diffuse

Pullman da turismo esce di strada, ferito il conducente

Ovada | Un pullman da turismo è uscito di strada sull'autostrada A26, tra Rocca Grimalda e Ovada. Il mezzo è finito di traverso sul guardrail. Ferito l'autista, portato in ospedale in elicottero

Acqui - Genova: botta e risposta pendolari - assessore

Ovada | "La coppia di treni in più è un'ipotesi allo studio". Rabbia di chi viaggia. "Non rimarremo a guardare mentre sulle altre linee sarà potenziato il servizio"

Ostello del Geirino: al via secondo bando per la gestione

Ovada | Pubblicato nei giorni scorsi il documento: concessione per sei anni e valore stimato in 856.884 euro. Da due anni la struttura è aperta solo d'estate con incarico a tempo

“Uomo d'onore”, minacciò di ridurre sulla sedia a rotelle chi, a suo avviso, gli doveva dei soldi

Cronaca | In tribunale è sotto processo un uomo che, presentandosi con falso nome come “uomo d'onore” minacciò una famiglia di imprenditori del tortonese. L'imputato principale per gli stessi fatti è già stato condannato in secondo grado