Gavi

Piante di marijuana in casa, un'intera famiglia denunciata per droga

Un'intera famiglia di Gavi - padre, madre e figlio - č stata denunciata dai carabinieri: in casa c'era piantine di marijuana oltre ad hashish e un bilancino di precisione

GAVI – I carabinieri hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione di una famiglia di Gavi, sul cui terrazzo qualcuno aveva notato la presenza di piantine “sospette”, ben visibili anche dall’esterno, dalle caratteristiche foglie a margine dentellato. In effetti, una volta entrati in casa, i militari hanno subito percepito l’acre odore della cannabis, rinvenendo sul terrazzo le piantine di marijuana.

Il rinvenimento all’interno dell’abitazione di ulteriore sostanza stupefacente tipo hashish e di un bilancino di precisione, ha convinto i militari che la presenza dello stupefacente non fosse limitata a un uso personale ma, in realtà, fosse propedeutica a un’attività di spaccio per così dire a “gestione familiare”, per cui a carico dei suoi occupanti (padre, madre e figlio), è scattata la denuncia in stato di libertà.
11/09/2018







blog comments powered by Disqus


Uomo investito in via Gramsci trasportato a Novi in codice giallo

Ovada | Incidente mentre stava attraversando verso il supermercato Coop in prossimitą. Sul posto Polizia Municipale e personale medico del 118

Si attardano a smurare la cassaforte, presi in quattro

Casale Monferrato | Quattro giovani ladri sono stati colti con le mani nel sacco, o meglio, tra i calcinacci. Si erano introdotti in un locale in ristrutturazione per un colpo che credevano facile. E invece

Latitante arrestato in provincia di Milano. Č sospettato di varie rapine

Cronaca | Un gruppo di persone, presentandosi come Carabinieri, compiva rapine in abitazioni. Uno degli uomini era riuscito a fuggire ma č stato rintracciato. Una rete di fiancheggiatori gli ha consentito di rimanere in clandestinitą fino a ieri

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

Non č ancora chiuso il caso della donna morta dopo due ricoveri. I famigliari si oppongono all'archiviazione

Cronaca | La famiglia della donna di 76 anni deceduta dopo due ricoveri, il primo all'ospedale di Ovada ed il successivo trasferimento a Novi, non si arrende e presenta nuovamente istanza di opposizione all'archiviazione del caso, richiesta dal pubblico ministero