Novi Ligure

Picchiano e derubano l'amico, due pregiudicati finiscono in carcere

Due pregiudicati di Novi Ligure sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina e di estorsione. I due si sarebbero resi responsabili di una rapina ai danni di un loro conoscente di Ovada e di estorsione nei confronti di un 50enne di Molare che in quel momento si trovava con la vittima

NOVI LIGURE – Due pregiudicati novesi sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di rapina e di estorsione. I due, Giuseppe Motto di 41 anni e Ivano Spano di 42, si sarebbero resi responsabili di una rapina ai danni di un loro conoscente di Ovada e di estorsione nei confronti di un 50enne di Molare che si trovava con lui.

La prima vittima, un 53enne di Ovada, disoccupato, ha riferito alle forze dell’ordine che lo scorso 28 febbraio si trovava in via Pietro Isola a Novi per alcune commissioni, accompagnato dall’amico di Molare. I due, che già lo conoscevano di vista, lo hanno avvicinato, per poi picchiarlo e derubarlo del portafogli che conteneva appena 55 euro. Il 53enne, stando al suo racconto, si sarebbe riuscito ad allontanare solo grazie all’intervento dell’amico di Molare, che, per fare desistere i due aggressori, intimorito dalla possibilità che si accanissero anche contro di lui, ha pagato loro altri 50 euro.

I carabinieri di Novi, allertati dalle numerose chiamate di passanti che avevano assistito all’aggressione, si sono messi immediatamente sulle tracce dei responsabili, identificandoli, sempre grazie alle indicazioni dei testimoni, nelle vicinanze del luogo dell’aggressione.

Grazie infine alla collaborazione dei militari di Acqui e Ovada, Motto e Spano il giorno seguente sono stati sottoposti a fermo. Ieri il fermo è stato convalidato dal tribunale, che ha sottoposto i due arrestati alla misura cautelare in carcere. Gli inquirenti stanno ricostruendo il legame tra la vittima della rapina e i due arrestati, perché non sarebbe la prima volta che l'ovadese rimane vittima di Motto e Spano.
6/03/2018







blog comments powered by Disqus


Ladro fugge dall'appartamento, ma precipita dal secondo piano

Alessandria | Un ladro disturbato durante la razzia in un appartamento del quartiere Cristo precipitato dal balcone, riportando gravi ferite ad un braccio e alla testa. Si infilzato con le sbarre della cancellata

Trovati e fatti brillare ordigni della seconda guerra mondiale

Pozzolo Formigaro | Alcuni ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale sono stati fatti brillare dagli artificieri dei carabinieri in un campo tra Pozzolo Formigaro e Novi Ligure

Estorsione a due professionisti: arrestate cinque persone

Cronaca | Una duplice estorsione ai danni di due professionisti del pavese costretti, con violenza e minacce, a rinunciare a una parte del credito vantato per consulenze tecniche. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile della Questura e dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Alessandria. I nomi degli arrestati [AGGIORNAMENTO]

Imprenditore agricolo a processo per sfruttamento

Cronaca | Al via, dopo tre anni, il processo per sfruttamento a carico di un imprenditore agricolo di Castelnuovo Scrivia. Il procedimento penale scaturisce dalla denuncia dei braccianti che hanno prestato lavoro nell'azienda dove, nell'agosto 2015 ci fu un controllo da parte dei carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Alessandria. Cinque lavoratori senza permesso di soggiorno che attendono ancora il permesso umanitario

Ruba all'Outlet, ma in auto ha anche armi: arrestato dai carabinieri

Serravalle Scrivia | I carabinieri hanno arrestato un 34enne che aveva rubato diversi capi d'abbigliamento all'Outlet di Serravalle Scrivia. L'uomo aveva in auto anche una pistola giocattolo, un coltello da lancio e un tirapugni