Tortona

Sequestrati nove etti di cocaina in pietra pronti per il mercato

Al dettaglio tutta quella droga avrebbe fruttato agli spacciatori almeno 250 mila euro. I carabinieri pensano di aver bloccato per un po' lo spaccio di droga nel tortonese. Arrestati due albanesi trovati in piena notte in un'auto

 TORTONA - Nella zona industriale di Villalvernia lungo la S.S. 35 per Genova un'auto sospetta aveva attirato l'attenzione della pattuglia in perlustrazione di notte. E non era neppure sfuggito il tentativo di sbarazzarsi di un sacchetto: nove etti di droga tipo cocaina, in pietra.

Oltion Mani, 34 anni e Vladimir Prroj, 30 anni, entrambi albanesi domiciliati a Tortona sono stati dichiarati in arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e, successivamente condotti presso le carceri di Alessandria.

La vendita al dettaglio di tutto quello stupefacente avrebbe fruttato oltre 250mila euro.

 
14/02/2018







blog comments powered by Disqus


Moglie e amici portavano avanti l'attività del "boss"

Cronaca | I retroscena dell'arresto della moglie di Domenico Dattola e del gruppo di collaboratori. Per convincere i debitori a saldare il "dovuto" usavano anche manganelli. Resta sotto sequestro la pizzeria "Bandiera"

Inchiesta Monopoli, finisce in carcere anche la moglie di Dattola

Novi Ligure | Altre due persone sono finite in carcere nell'ambito dell'inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all'arresto del 48enne di Novi Ligure Domenico Dattola. Nei guai anche un 21enne di Ovada

Concussione, indagato l'ex presidente del Tribunale

Alessandria | Sciaccaluga sentito dai magistrati di Milano. Omissione di atti d'ufficio per il Pm Bosco?

Smog e “finta primavera”: in tilt le colture, e ad Alessandria torna lo stop fino agli 'euro 4'

Provincia | Preoccupano le temperature minime di 2,2 gradi superiori alla media. Ad Alessandria, da martedì 19 fino a giovedì 21 stop ai diesel fino a euro 4

Piazza XX settembre: si apre il cantiere per il restyling

Ovada  | Si tratta del primo passo per l'inizio dei lavori che - come annunciato nelle scorse settimane - cambieranno il volto della zona. L'intervento avrà un costo di 420 mila euro, di cui 124 mila provenienti dalla Regione