Novi Ligure

Fermato per un sorpasso, dà in escandescenze e viene arrestato

Se l'è presa con i carabinieri che lo avevano fermato per un sorpasso. Poi ha provato a scusarsi: ma il 26enne di Serravalle Scrivia che i militari hanno arrestato a Novi Ligure con varie accuse si era già reso responsabile di altri reati

NOVI LIGURE – Se l’è presa con i carabinieri che lo avevano fermato per un sorpasso azzardato. Poi ha provato a scusarsi, dicendo di aver perso la testa: ma il 26enne di Serravalle Scrivia che i militari hanno arrestato con l’accusa di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale si era già reso responsabile di reati simili.

Durante un controllo del territorio svolto a Novi Ligure dai militari della locale Compagnia insieme a quelli della stazione di Capriata d’Orba, il 26enne di Serravalle è stato fermato per una banale infrazione al codice della strada. Al giovane sarebbe stata contestata una sanzione di poche decine di euro ma, senza sentire ragioni, ha dato in escandescenze e si è scagliato contro i carabinieri, minacciandoli ripetutamente e tentando di riprendersi i documenti per sottrarsi al controllo.

«Ho perso la ragione», ha spiegato poi in caserma, scusandosi con i militari. Dopo l’arresto, convalidato, è stato disposto in via cautelare l’obbligo di firma, fino alla data del processo.
11/09/2017







blog comments powered by Disqus


Spacca la vetrina per qualche bottiglia e 30 euro

Cronaca | Ha spaccato la vetrina di un negozio, quella del kebab di piazza Marconi, per qualche bottiglia di birra e 30euro in contanti. L'autore della spaccata è stato fermato ed arrestato dagli agenti della Polizia di Alessandria, nel giro di pochi minuti

Uccise la moglie a coltellate, per il perito è “seminfermo” ma andrà a giudizio

Alessandria | La perizia psichiatrica ha stabilito la seminfermità mentale per Carmelo Reitano, il pensionato di 73 anni che lo scorso settembre uccise la moglie a coltellate. Andrà in giudizio con rito abbreviato a gennaio. I dati del Ministero della Giustizia indicano un femminicidio ogni due giorni

Ex vigile condannato a tre mesi per aver abbassato una multa

Cronaca | Ha patteggiato la pena di tre mesi di carcere, con la condizionale l'ex vigile di Gavi accusato di abuso d'ufficio e falso per aver abbassato la multa a due ragazzini in motorino. Nel frattempo il vigile si è dimesso dal suo incarico. Non ha mai spiegato i motivi che l'hanno spinto ad abbassare la sanzione, ma ha negato di aver voluto favorire qualcuno

Scuderi, attesa per la data dei funerali

Ovada | Fissata per domani, salvo imprevisti, l'autopsia sul corpo dell'uomo scomparso domenica scorsa nel tragico incidente a bordo del suo ultraleggero

I No Tav: "Giù le mani dalla Benedicta"

Bosio | Mentre il commissario di governo per il Terzo Valico Iolanda Romano organizza la ciclocamminata nelle terre interessate all'opera, i No Tav rispondono con la manifestazione "Giù le mani dalla Benedicta" il 1° ottobre