Novi Ligure

Anche Novi è storia: tre lezioni sulle chiese cittadine

Prende il via a Novi Ligure il nuovo corso di storia locale, organizzato dall'associazione FormaCivicaNovi con la collaborazione della Cisl. Il tema scelto quest'anno riguarda le chiese cittadine

NOVI LIGURE – Parte oggi a Novi Ligure il nuovo corso di storia locale, organizzato dall’associazione FormaCivicaNovi con la collaborazione della Cisl. Il tema scelto quest’anno riguarda le chiese cittadine: un patrimonio storico-artistico di valore che la Chiesa Cattolica, nei limiti del possibile, sta tenendo aperto a tutti, credenti e non credenti, e che, grazie ai docenti del corso, sarà possibile conoscere e apprezzare ancora di più.

Il corso prenderà il via oggi, venerdì 12 ottobre, alle 17.30 presso la sede della Cisl in via Solferino, e proseguirà anche il 19 e il 26 ottobre, nel medesimo orario e luogo. La partecipazione è gratuita, info formacivicanovi@gmail.com.

Il primo incontro, quello di oggi, tenuto da Andrea Scotto, sarà un “ripasso” sui fondamentali della storia della città: un incontro aperto a tutte e tutti, ma pensato espressamente per i neo scritti in modo da poter partecipare, a parità di conoscenze, ai due successivi.

Il 19 ottobre Carlo Prosperi e Carlo Bianchi, membri della Società di Storia, Arte e Archeologia per le province di Alessandria e Asti, esperti ricercatori dell’Archivio di Stato di Alessandria, parleranno di “Artisti fiamminghi tra Alessandria, Tortona e Novi Ligure”, raccontando un capitolo poco conosciuto della nostra storia dell’arte di epoca rinascimentale.

Il 26 ottobre Carlo Prosperi e Carlo Bianchi concluderanno il loro racconto con “Le nostre Chiese: storie riemerse dalle carte dei notai antichi": una miscellanea di notizie, progetti, disegni tratti dall’Archivio Notarile di Novi Ligure (ora custodito ad Alessandria) per il tardo Rinascimento e l’epoca Barocca, che poi i partecipanti al corso, in una sorta di “caccia al tesoro”, aiuteranno a collocare nella città tra le opere d’arte superstiti, quelle trasferite in altro luogo e quelle irrimediabilmente perdute.

«Il corso è stato pensato per aumentare la consapevolezza della bellezza e dell’importanza artistica non solo delle opere d’arte che tuttora conserviamo in città, ma anche di quelle perdute per eventi bellici e per l’evoluzione degli stili architettonici e decorativi – spiegano gli organizzatori – Il tutto per riportare Novi Ligure, la sua storia millenaria e le sue opere d’arte alla centralità che esse meritano, in uno sguardo di ampio respiro, non limitato ai soli Ottocento e Novecento».
12/10/2018







blog comments powered by Disqus


A Cultura e Sviluppo una serata dedicata a Fabrizio De André

Alessandria | A vent'anni dalla scomparsa del cantautore genovese, giovedì 21 febbraio il giornalista Enzo Gentile presenterà il libro “Amico Faber” e il gruppo musicale Le Quattro Chitarre di Genova offrirà al pubblico il concerto" Come l’amore rosso" con le canzoni più significative del repertorio di De André, costruito in 35 anni di carriera

Teatro Marenco, lavori in dirittura d'arrivo: porte aperte dal 3 aprile

Novi Ligure | Dal 3 aprile saranno organizzate visite guidate al teatro Marenco di Novi Ligure per mostrare ai cittadini l'esito dei lavori di restauro, durati circa tre anni e mezzo

“Le donne vengono da Venere gli uomini da Marte”: al Teatro Alessandrino Debora Villa

Alessandria | A portare in scena l’adattamento teatrale, una esilarante terapia di gruppo collettiva, del libro più celebre dello psicologo statunitense John Gray per la prima volta in assoluto una donna. Appuntamento giovedì 21 febbraio al Teatro Alessandrino

“Romeo e Giulietta, l'amore è saltimbanco”: la tragedia shakesperiana al Teatro Sociale

Valenza | Giovedì 21 febbraio un classico reso contemporaneo dalla compagnia Stivalaccio Teatro: a farla da padrone è l’arte della recitazione, dell’improvvisazione, della capacità di cogliere gli umori del pubblico per assecondarlo e stupirlo in un percorso esilarante pieno di colpi di scena

“Amore baciami (anche se non sono Duke Ellington)”: lo swing a 'Red Note'

Alessandria | Giovedì 21 febbraio si terrà il concerto di Lorenzo Minguzzi Quartet: un repertorio di brani che appartengono ad un trentennio della canzone italiana, dagli anni ’30, appunto, fino agli anni ’60, sono state scelte composizioni in cui si sente l’influenza afro-americana