Ovada

Gnocchetto: un nome per i 28 caduti delle due guerre

Si svolgerà domenica prossima, nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce, la cerimonia di presentazione. La ricerca, effettuata da Renzo Pastorino, ha permesso di trovare i nominativi dei 28 caduti nel corso delle due Guerre Mondiali

FRAZIONE GNOCCHETTO - Saranno esposti a partire da domenica prossima, all'interno della chiesa del Santissimo Crocifisso, i nomi dei ventotto caduti durante le due Guerre Mondiali delle frazioni Gnocchetto d’Ovada e Santo Criste di Belforte e delle cascine dei comuni di Belforte, Ovada e Tagliolo situate nel versante occidentale del Monte Colma, nella zona del Termo, nella valle di Pian del Merlo e lungo la strada del Turchino. I nominativi dei caduti saranno accompagnati da quelli dei loro genitori, dalla località o cascina di origine e residenza, dalla località o nazione in cui morirono, dalle date di nascita e morte. Ad incaricarsi del lungo lavoro è stato Renzo Pastorino, animatore del comitato per le iniziative al Gnocchetto. “Si tratta  – spiega lo stesso Pastorino - di persone morte in campi di concentramento o prigionia, fucilate, decedute in combattimento o per ferite di guerra o gravi malattie, disperse o scomparse dopo affondamenti navali. Di loro si sta perdendo ogni ricordo. Per questo è stato necessario ricostruire la storia di ognuno di loro, sperando che venga il giorno in cui sarà possibile ricordarli con una lapide”.

I caduti della Prima Guerra Mondiale sono: Francesco Pastorino, Giovanni Puppo, Antonio Sciutto, Andrea Caneva, Stefano Piccardo; Stefano oddone, Giovanni Battista Ottonello, Giuseppe Barisone, Enrico Sobrero, Gerolamo Salvatore Barisione, Simone Pastorino, Pasquale Pastorino, Antonio Luigi Gaggero, Bernardo Giovanni Gaggero, Giovanni Battista Gaggero.  I caduti della Seconda Guerra Mondiale sono: Giulio Subrero , Dario Leveratto, Pietro Repetto, Angelo Luigi Subrero, Renato Bruzzo, Andrea Barisione, Tomaso Pestarino, Andrea Odone, Paolo Sobrero, Santino Olivieri, Bartolomeo Caneva, Francesco Subrero, Giacomo Barisione.  L’esposizione si terrà nell’ambito della festa patronale dell’Esaltazione della Croce. Alle ore 16.00, monsignor Paolino Siri, Vicario Generale della diocesi di Acqui e parroco della cattedrale, celebrerà la Messa nella chiesa del Santissimo Crocifisso. Seguirà la processione con la Confraternita dell’Annunziata di Belforte.

14/09/2017







blog comments powered by Disqus


"Più che attore, sono una signora che urla in modo interessante"

Bistagno | Sabato 25 novembre il comico Alessandro Fullin apre la rassegna Bistagno in palcoscenico con una rivisitazione tagliente di Piccole Donne: "E' la vendetta verso un romanzo che fa venire la carie", ironizza

Il Quintetto dell'Opera di Milano chiude "Note di gusto"

Novi Ligure | Sarà un ensemble davvero eccezionale a chiudere la rassegna concertistica "Note di gusto", alla Basilica della Maddalena di Novi Ligure. Si esibirà il Quintetto dell'Opera di Milano - Solisti del Teatro alla Scala, con la partecipazione del percussionista Gianni Arfacchia

“Nativitas”, verso Natale con le canzoni del Gruppo dell’Incanto

Alessandria | Domenica 26 novembre alla Gambarina un programma, fatto di canzoni e di brani originali della formazione, che accompagna il pubblico in un ambito incentrato particolarmente sulla figura di Maria di Nazaret

“Via Manzoni, fino a qui”: un'analisi dell'opera manzoniana in chiave contemporanea

Alessandria | Domenica 26 novembre al Chiostro di Santa Maria di Castello lo spettacolo di e con Massimo Brioschi, un monologo a metà tra il racconto di un epoca e di un’adolescenza e il lento e spesso confuso formarsi delle idee

Biblioteca: incontro con Paolo Berta ed Edoardo Angelino

Ovada  | A partire dalle ore 17.30 presso i locali di piazza Cereseto saranno presenti i due autori de "Un tuffo nella vita". "La storia di Paolo Berta - spiega Carlo Petrini, fondatore dell'associazione Slow Food, che ha curato la prefazione - e il modo in cui è raccontata in queste pagine hanno questo potere".