Novi Ligure

All'Amaldi con la "Notte del Classico" gli studenti danno spettacolo

Una fitta serie di iniziative al liceo Amaldi di Novi Ligure per la "Notte del Classico", un evento che coinvolgerà altre quattrocento scuole in tutta Italia. Protagonisti saranno alunni ed ex alunni: del resto chi meglio dei giovani può insegnarci l'inestimabile valore dell'antico?

NOVI LIGURE – È partito il conto alla rovescia per l’appuntamento di venerdì a Novi Ligure, quando le porte del liceo Amaldi si apriranno per celebrare un evento atteso in tutta Italia: la “Notte del liceo classico”. L’iniziativa è nata nel 2015 da un’idea di Rocco Schembra, professore del liceo Gulli e Pennisi di Acireale, ed è oggi alla sua quarta edizione. Il via sarà dato venerdì 12 gennaio alle 18.00, quando 400 licei classici proietteranno in contemporanea il video introduttivo dell’evento.

I preparativi fervono tra le mura del liceo Amaldi, che quest’anno aderisce per la prima volta al progetto. «L’evento è volto a rivelare la fertilità del confronto con gli antichi e con i classici, alla scoperta di quella straordinaria energia che lega gli uomini in un continuo dialogo con se stessi, e con ciò che di più bello hanno saputo compiere e scrivere» afferma la professoressa Lucina Alice, che si è curata dell’organizzazione in stretta collaborazione con i colleghi.

Una notte in cui letteratura, musica, teatro e poesia si incontreranno in un binomio di tradizione e innovazione: relatori saranno infatti alunni ed ex alunni dell’Amaldi. Niente volumi polverosi o arcigni busti marmorei che guardano dall’alto in basso: soltanto una nutrita combriccola di ragazzi pieni di entusiasmo e tanta voglia di condividere il loro amore per il sapere. Del resto, chi meglio dei giovani può insegnarci l’inestimabile valore dell’antico?

L’iniziativa è aperta a tutti, l’appuntamento è alle 18.00 al liceo di via Mameli: la serata prenderà il via con un buffet e si concluderà con un brindisi alle 23.00. Ecco il programma dettagliato: ore 19.30, Umberto Ruboni al pianoforte: L’isle Joyeuse di Debussy; ore 19.45, Alice Chirivì e Sofia Landolfi: “La Teogonia di Esiodo: l’inizio di tutto”; ore 20.00, Silvia Ubaldeschi: “Odi et amo: da Catullo ad Alda Merini”; Giorgia Perfumo (voce), Tommaso Orione (chitarra): “Scelgo ancora te” di Giorgia; ore 20.30, Irene Paoletti: “Anime in pena: dal Purgatorio di Dante alla Antologia di Spoon River di Edgar Lee Master e Fabrizio De André”; ore 20.45, Tommaso Ghiglione e Lorenzo Robbiano: “Greco: una storia d’amore”; ore 21.00, Umberto Ruboni, Gabriele Demaestri, Caterina Tavelli, Natalia Viani: “Ascolta, ascolta…” (musica e parole intorno a “Ondine” di Ravel); ore 21.30, Carlo Malaspina: “La meraviglia, figura dell’inizio della filosofia”; ore 22.00, Mattia Giuliano, Amedeo Marenzana, Anna Raffaghello, Sara Rebora: “Noi e gli antichi: le parole che ce li fanno amare”; Alessandro Bertuccini (pianoforte), Umberto Simonassi (violoncello): “Concerto in do minore” di Vivaldi; Alessandro Bertuccini (pianoforte), Amedeo Rampini e Daniele Zigrino (tromba): “Sonata al chiaro di luna” di Beethoven; ore 22.30, Andrea Robbiano: “Un classico della notte”.
9/01/2018







blog comments powered by Disqus


“Lo Schiaccianoci”: all'Alessandrino le stelle della danza classica russa

Alessandria | Venerdì 18 gennaio I Russian Stars e il Moscow State Classical Ballet. La maestra, étoile e produttrice Liudmila Titova impreziosirà il cast con le sue performance

La Notte Bianca del Liceo Classico Saluzzo-Plana

Alessandria | Maratone di letture di poeti antichi, drammatizzazioni in italiano, conferenze e incontri, momenti musicali, teatrali e coreutici, presentazioni di libri e incontri con gli autori venerdì 18 gennaio nella sede di piazza Matteotti

"Fascismo / antifascismo": al via la rassegna dell'Isral

Alessandria | Venerdì 18 gennaio il primo della serie di incontri della rassegna: "Il fascismo eterno" di Umberto Eco, in una rilettura critica di Giorgio Barberis con la presentazione di Mariano Santaniello

Con La Ballata dei Lenna il corso di teatro per giovani e adulti

Valenza | Al Teatro Sociale dal 23 gennaio gli 8 incontri serali del laboratorio “Where we are?”: gioco di esercizi, improvvisazioni, esplorazioni, incursioni, attraverso cui esercitare la propria creatività e l’attitudine a entrare e uscire dalla scena, per smontarla e costruirla

Bistagno in Palcoscenico: sold out anche per “Promessi Sposi on air”

Bistagno | Il 9 febbraio prende il via il Cartellone Off con “Sai che ti dico? Boh!” della comica Annalisa Dianti Cordone: personaggi e monologhi esilaranti in cui il protagonista è il “Boh”, come unica risposta possibile all’ansia da prestazione galoppante che caratterizza e ossessiona il nostro tempo