Novi Ligure

La torre del castello accende un faro su Novi Light Sensation

Oggi all'imbrunire tutti con lo sguardo rivolto verso il parco del castello: per la prima volta la torre di Novi Ligure sarà illuminata e visibile da tutta la città anche di notte. E' un piccolo anticipo di quanto avverrà il 23 e 24 marzo con "Novi Light Sensation", uno dei primi festival della luce realizzati in Italia

NOVI LIGURE – Oggi all’imbrunire tutti con lo sguardo rivolto verso il parco del castello: per la prima volta, infatti, la torre di Novi Ligure sarà illuminata e visibile da tutta la città anche di notte. È un piccolo anticipo di quanto avverrà il 23 e 24 marzo con “Novi Light Sensation”, uno dei primi festival della luce realizzati in Italia.
Durante il weekend del 23-24 marzo l’intero centro storico novese diventerà un grande palcoscenico per una festa tutta fatta di luce. Performance artistiche, animazioni in videomapping, installazioni luminose, show musicali ed esibizioni di ballo saranno solo alcuni degli eventi cui sarà possibile assistere durante Novi Light Sensation.

L’accesso al centro storico avverrà tramite quattro “portali” realizzati da artigiani del territorio come i fabbri Mininno di Pozzolo Formigaro e il Creative Garage di Basaluzzo: saranno collocati a porta Pozzolo (via Girardengo), via Giacometti, via Roma e porta Genova (piazza Sant’Andrea). Una volta varcato il portale, i visitatori potranno seguire un percorso che li guiderà a scoprire i palazzi e monumenti novesi sotto una luce – è proprio il caso di dirlo – totalmente nuova. Via Girardengo, via Roma, via Marconi, via Gramsci, via Municipio, le piazze Dellepiane, Carenzi e XXVII Aprile, le chiese di San Pietro, della Maddalena, di San Nicolò e della Collegiata, gli antichi palazzi nobiliari, il parco del castello con la sua torre… Questi saranno solo alcuni dei luoghi che verranno impreziositi da proiezioni luminose, video animazioni, installazioni artistiche, disegni di luce e veri e propri show, «talvolta anche anteprime mondiali», sottolinea l’organizzatore Simone Siri.

La torre illuminata a partire da questa sera non sarà l’unica anteprima di Novi Light Sensation. Il 16 e 17 marzo, dalle 18.00, saranno effettuate proiezioni sulla facciata del “grattacielo” di corso Marenco. Il festival vero e proprio inizierà però il 23 marzo alle 20.00, quando in via Girardengo e in via Roma ci sarà uno spettacolo laser che aprirà tutta la manifestazione.

Novi Light Sensation è realizzato in collaborazione con la ditta Estremidiluce di Simone Siri [nella foto]. Ma per la riuscita dell’evento si sono mobilitati davvero in tanti: il Comune ha contributo con 17 mila euro, Iren con 10 mila, altri sponsor hanno messo circa 5 mila euro. Senza contare le ditte – locali e non – che hanno messo a disposizione gratuitamente personale e attrezzature. Tante anche le adesioni tra i commercianti con il concorso “Botteghe di luce” che prevede l’ideazione di una vetrina o di una installazione luminosa.

Quello per i negozianti non è l’unico concorso legato al festival. Ce ne sarà uno riservato agli artisti e uno per il pubblico, chiamato a presentarsi con abiti luminosi, maschere e costumi. I premi per i progetti scolastici, invece, sono già stati assegnati e sono andati alla scuola Zucca, alla scuola elementare di Pasturana, alla 3ªA delle medie Boccardo, alla 1ªD delle medie Doria e alla 4ªI del liceo Amaldi. Tra i fotografi, premiati Carlo Ferrara e Daniela Fava di Novi Ligure e Giordano Bragutti di Valenza. Per la poesia premiata anche Francesca D’Aquila di Arquata Scrivia.

«Il festival è un esperimento importante e affascinante – ha detto il sindaco Rocchino Muliere – Se ci sarà una buona partecipazione potrà diventare un appuntamento di rilevanza nazionale, visti anche gli artisti importanti coinvolti. In caso di successo e apprezzamento da parte del pubblico, potrà essere la prima di molte edizioni. Importante è il suo svolgersi all’interno del centro cittadino, che ben si inserisce nel contesto del progetto di valorizzazione del centro storico come contenitore di beni culturali e di eventi».
12/03/2018







blog comments powered by Disqus


“Cosa essere tu...?!”, lo spettacolo di chiusura di Teatro nello Spazio

Alessandria | Mercoledì 19 dicembre al Teatro Ambra un mondo magico e incantato, in cui ogni protagonista vivrà la sua personale “favola creativa”, per scoprire che il concetto di diversità è solo una questione di "prospettive"

Agli Incontri d’autore Roberto Lasagna presenta “2001: Odissea nello spazio"

Alessandria | Mercoledì 19 dicembre il critico cinematografico alessandrino presenta il suo libro. "2001: Odissea nello spazio" è il capolavoro di Kubrick e il miglior film di fantascienza mai realizzato, infinitamente più ricco, più misterioso e più moderno dei moderni film di fantascienza

“Res Natalitiae”, un nuovo coro in un nuovo teatro

Alessandria | Mercoledì 19 dicembre al nuovo Teatro dell'Alexandria International School l'Alexandria Chamber Choir, insieme all'ensemble vocale Res Musae composto dai soprani Marta Guassardo, Angelica Lapadula e dal mezzosoprano Marta Redaelli, accompagnate al pianoforte dal Maestro Simone Buffa

Al Salotto del Mandrogno il tema è la barca

Alessandria | Mercoledì 19 dicembre al talk show condotto da Massimo Brusasco Miss Alessandria e altri ospiti che hanno a che fare con il mezzo di trasporto sull'acqua

Italian Short Film Day: la Festa del Cortometraggio

Alessandria | Il Giorno Più Corto è l’occasione per vedere una produzione cinematografica che raramente arriva alla sala, confinata perlopiù al circuito dei festival. Appuntamento venerdì 21 dicembre a Cultura e Sviluppo