Alessandria

"Autobus più efficienti, ma tutti posteggiano in piazza Libertà"

Già migliaia le multe sui nuovi bus, grazie alla squadra di nuovi controllori. L'impronta 'privata' sui trasporti pubblici si fa sentire e pare che gli alessandrini l'apprezzino. "Ma la cultura dell'auto in centro va cambiata", dice il presidente Lai

ALESSANDRIA - Nel giorno della prima neve alla sede centrale di Amag Mobilità Serafino Vanni Lai, presidente da un mesetto, è orgoglioso di comunicare che gli autobus sono operativi al 100% e che – ritardi fisiologici a parte – il trasporto pubblico urbano di Alessandria non ha subito particolari disagi per il maltempo.

Da quando ci sono loro, insomma, i bus arrivano in orario. 'Loro' sono i nuovi proprietari che arrivano dalla produttiva Lombardia e che detengono l'85% del trasporto comunale. 

Line è una delle società della famiglia Zoncada che opera nel mondo dei trasporti da Lodi a Pavia e che tra controllate e partcipate può contare su oltre 1.200 dipendenti. Amag Mobilità ne ha 173. 
Il 15% della società resta ancora in capo al Comune di Alessandria a cui è riservato il diritto di nominare il presidente, Vanni Lai, appunto, una vecchia conoscenza. 

Erano altri tempi quando Serafino Vanni Lai frequentava quegli uffici, sempre da presidente del'allora Atm, completamente di proprietà del Comune. Oggi i capitali sono privati e la gestione delle risorse è evidentemente più oculata, vsto dove sono andati a schiantarsi gli autobus arancioni.

Neve a parte, si respira ottimismo in Amag Mobilità il cui Consiglio di Amministrazione dovrà approvare il bilancio e i nuovi investimenti. Bocche cucite fino ad allora, prematuro parlare di strategie, investimenti ed idee per il futuro.
Vanni Lai non ha molta voglia di amarcord, e ricordare quando sedeva su quella stessa polrtona quindici anni fa, con la radio sui bus, paline 'intelligenti' e i primi mezzi con l'aria condizionata: “Il passato è passato”, sentenzia, “preferiamo guardare al futuro, parlare dei nuovi mezzi e di quelli che si aggiungeranno in primavera. Autobus più confortevoli e puliti che piacciono agli alessandrini”. Più volte viene ripetuto che il rinnovamento del parco mezzi è solo la punta dell'iceberg di un piano di investimenti ben più articolato.

Fioccano a migliaia. Le multe elevate in questi mesi di attività, da quando è stata creata una vera e propria squadra di controllori (sei in organico). 

Questione di cultura. "L'Alessandrino medio vuole posteggiare comodo: basta guardare che piazza della Libertà è piena e via Parma no", si sfoga il presidente, un po' per far capire che si possono avere bus blu, puliti, in orario, che toccano tutti e 14 i sobborghi, ma se poi l'alessandrino medio non si scolla dall'auto privata... Sono comunque pronti abbonamenti agevolati per via Parma; allo studio anche una navetta per piazza Alba Iulia che colleghi con il centro. 

Telecamere a bordo, annunci vocali, nuove frequenze per l'extraurbano…
"Un passo alla volta", per il grande salto: sbarcare in tutto il basso Piemonte, nel quadrante Asti-Alessandria.
"Line gareggia per vincere la gara del trasporto pubblico, l'azienda è entrata sul mercato piemontese per 'fare bene'. 

 
6/03/2018







blog comments powered by Disqus


La progettualità “AgriYoung”: i giovani nel settore agricolo

Alessandria | Organizzato da UeCoop Piemonte giovedì 27 settembre al Centro Sportivo “Il Borsalino” un workshop per presentare le idee per la stagione autunno-inverno 2018-2019

"Toninelli tiene fermi i finanziamenti del Terzo Valico? da ottobre lavori fermi"

Economia | Il presidente della Regione Piemonte esprime preoccupazione per il futuro del Terzo Valico dei Giovi: "sembra che il ministro Toninelli stia tenendo fermi i finanziamenti già decisi, deliberati e pubblicati in Gazzetta Ufficiale per il 5° lotto dei lavori del Terzo Valico. Se questi fondi non verranno sbloccati, dall’inizio di ottobre i lavori purtroppo si fermeranno"

Poste, rebus sulle assunzioni e stabilizzazioni

Provincia | In provincia di Alessandria mancano almeno trenta porta lettere, ma l'azienda, dicono i sindacati, non ha intenzione di procedere con nuove assunzioni o di stabilizzare i precari. Cgil, Cisl e Uil chiedono come Poste Italiane intenda garantire gli standard qualitativi del servizio

La nebbia blocca i ladri, Ascom 'spinge' sul sistema antintrusione

Alessandria | Ascom offre convenzione per i propri associati in fatto di sicurezza e vigilanza. Tra i dispositivi più efficaci, il nebbiogeno, particolarmente adatto per i commercianti

Il Monferrato doc Nebbiolo è realtà

Provincia | Sono 600 gli ettari potenzialmente destinabili a Monferrato doc Nebbiolo e oltre 500 le aziende interessate da questa possibilità legislativa