Alessandria

"Autobus pił efficienti, ma tutti posteggiano in piazza Libertą"

Gią migliaia le multe sui nuovi bus, grazie alla squadra di nuovi controllori. L'impronta 'privata' sui trasporti pubblici si fa sentire e pare che gli alessandrini l'apprezzino. "Ma la cultura dell'auto in centro va cambiata", dice il presidente Lai

ALESSANDRIA - Nel giorno della prima neve alla sede centrale di Amag Mobilità Serafino Vanni Lai, presidente da un mesetto, è orgoglioso di comunicare che gli autobus sono operativi al 100% e che – ritardi fisiologici a parte – il trasporto pubblico urbano di Alessandria non ha subito particolari disagi per il maltempo.

Da quando ci sono loro, insomma, i bus arrivano in orario. 'Loro' sono i nuovi proprietari che arrivano dalla produttiva Lombardia e che detengono l'85% del trasporto comunale. 

Line è una delle società della famiglia Zoncada che opera nel mondo dei trasporti da Lodi a Pavia e che tra controllate e partcipate può contare su oltre 1.200 dipendenti. Amag Mobilità ne ha 173. 
Il 15% della società resta ancora in capo al Comune di Alessandria a cui è riservato il diritto di nominare il presidente, Vanni Lai, appunto, una vecchia conoscenza. 

Erano altri tempi quando Serafino Vanni Lai frequentava quegli uffici, sempre da presidente del'allora Atm, completamente di proprietà del Comune. Oggi i capitali sono privati e la gestione delle risorse è evidentemente più oculata, vsto dove sono andati a schiantarsi gli autobus arancioni.

Neve a parte, si respira ottimismo in Amag Mobilità il cui Consiglio di Amministrazione dovrà approvare il bilancio e i nuovi investimenti. Bocche cucite fino ad allora, prematuro parlare di strategie, investimenti ed idee per il futuro.
Vanni Lai non ha molta voglia di amarcord, e ricordare quando sedeva su quella stessa polrtona quindici anni fa, con la radio sui bus, paline 'intelligenti' e i primi mezzi con l'aria condizionata: “Il passato è passato”, sentenzia, “preferiamo guardare al futuro, parlare dei nuovi mezzi e di quelli che si aggiungeranno in primavera. Autobus più confortevoli e puliti che piacciono agli alessandrini”. Più volte viene ripetuto che il rinnovamento del parco mezzi è solo la punta dell'iceberg di un piano di investimenti ben più articolato.

Fioccano a migliaia. Le multe elevate in questi mesi di attività, da quando è stata creata una vera e propria squadra di controllori (sei in organico). 

Questione di cultura. "L'Alessandrino medio vuole posteggiare comodo: basta guardare che piazza della Libertà è piena e via Parma no", si sfoga il presidente, un po' per far capire che si possono avere bus blu, puliti, in orario, che toccano tutti e 14 i sobborghi, ma se poi l'alessandrino medio non si scolla dall'auto privata... Sono comunque pronti abbonamenti agevolati per via Parma; allo studio anche una navetta per piazza Alba Iulia che colleghi con il centro. 

Telecamere a bordo, annunci vocali, nuove frequenze per l'extraurbano…
"Un passo alla volta", per il grande salto: sbarcare in tutto il basso Piemonte, nel quadrante Asti-Alessandria.
"Line gareggia per vincere la gara del trasporto pubblico, l'azienda è entrata sul mercato piemontese per 'fare bene'. 

 
6/03/2018







blog comments powered by Disqus


E' "Moses" il progetto vincitore che guarda "al bene dell'ambiente"

Provincia | Il progetto vincitore del concorso "La tua idea d'impresa" promosso da Confindustria Alessandria č stato creato dall'Istituto Volta di Alessandria che parteciperą alla finale nazionale a Gaeta. Si tratta di un sistema di "riciclo dell'acqua che si utilizza in casa, facendo la doccia". Premiati con borse di studio anche il secondo classificato, il Sobrero di Casale Monferrato e i terzi - ex aequo - il Cellini di Valenza e il Saluzzo Plana di Alessandria

''Artigiano dell'anno'': premiata la storica azienda ovadese ''Elettrauto Oddone''

Ovada  | Domenica mattina la sezione locale della Confartigianato ha consegnato la targa celebrativa ai quattro soci che dal 2005 coordinano il lavoro dei sedici dipendenti che operano all'interno dell'officina meccanica e nel centro revisioni

Fondo per il patrocinio legale alle donne vittime di violenza e maltrattamenti

Economia | Il fondo č utilizzato per coprire le spese di assistenza legale sia in ambito penale che in ambito civile, nell'ipotesi in cui il patrocinio legale sia svolto da avvocati o avvocate, regolarmente iscritti/e in appositi elenchi e che abbiano competenza e formazione specifica e continua nell'ambito del patrocinio legale alle donne vittime di violenza e maltrattamenti

L'analisi sul commercio, ma non solo. "Non abbiamo pił necessitą di stare insieme"

Alessandria | Il sociologo Enrico Ercole spiega come cambia la cittą. Un centro commerciale artificiale copia esattamente il modello del centro cittadino e i vecchi portici sono rimpiazzati dai negozi del retail park

Neoceram, scommessa vinta: in un anno superati i 30 addetti

Novi Ligure | L'azienda che si č insediata al Cipian produce pompette di altissima precisione per l'industria farmaceutica: "I nostri strumenti sono garantiti al millesimo di millimetro"