Novi Ligure

Il commercio? Ora riparte dai "piccoli"

Al posto dello storico pastificio Persano di corso Italia a Novi Ligure - chiuso qualche tempo fa - apre una nuova attività. Il merito va a due coniugi che hanno cominciato sei anni fa con una piccola bottega e ora danno lavoro ad altre tre persone

NOVI LIGURE – Il commercio? Riparte anche grazie a chi ci crede. Come Sabrina Bernardi e Gian Carlo Deiana, che sei anni fa hanno aperto una minuscola panetteria in corso Italia a Novi Ligure e oggi sono in procinto di inaugurare una nuova attività con caffetteria, pasticceria, panificio e gastronomia. Buon per loro, certo, ma anche per le tre persone assunte nel nuovo locale, a dimostrazione che – con la passione e con l’impegno – la possibilità di crescere, di lavorare (e di dare lavoro) c’è.
«Nell’agosto 2012 abbiamo aperto la “Bottega del pane” in corso Italia – raccontano Gian Carlo e Sabrina – Ora siamo pronti a “cambiare vestito” ed è merito dei clienti che in tutti questi anni ci hanno seguito quotidianamente».

Per i due coniugi si tratta di una sfida importante: la loro attività si trasferisce in quello per oltre mezzo secolo è stato un “tempio” della cucina novese, il pastificio di Emilio Persano, sempre in corso Italia. «La nostra attività sarà di genere diverso – dicono Sabrina e Gian Carlo – perché principalmente ci occuperemo di caffetteria, pasticceria, panificio e gastronomia. Visto però che con la chiusura del pastificio Persano è venuto a mancare un punto di riferimento importante, offriremo anche le principali produzioni di pasta fresca». Compresi i “mitici” corzetti novesi.

Il lavoro che aspetta Sabrina Bernardi e Gian Carlo Deiana non è semplice né poco. L’orario continuato dalle 6 del mattino alle 8 di sera (tranne la domenica, con apertura solo alla mattina) rende necessaria la presenza di tre collaboratori. «Per fare tutto, una grossa mano ce l’ha data la ditta Bombieri di Verona, in particolare Bernardo Bombieri e l’architetto Venturini, Eccelsio srl e lo staff, il geometra Di Maggio di Alessandria, 3B Project di Basso, Dm Idraulica di Moreno Marchesotti, Il Frigorista di Pasqua, la ditta Pavese, il colorificio Jolly di Novi e l’Ascom che ci ha seguito nelle pratiche». Anche perché il tempo vola: l’inaugurazione della nuova “Bottega del pane” è prevista per domani, martedì 13 marzo, alle 15.00.
12/03/2018







blog comments powered by Disqus


ReI, nuovo modulo e requisito per la domanda

Economia e Lavoro | Non è più richiesta – e per questo il Ministero e l’Inps hanno predisposto un nuovo modello di domanda – la presenza di un minore o di una donna in gravidanza o di una persona disabile o di una persona di età pari o superiore a 55 anni che si trovi in stato di disoccupazione, perché la domanda venga accettata

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

Aral: Amag si candida per l'affitto di ramo d'azienda. Intanto stipendi pagati e sciopero differito

Economia e Lavoro | La riunione in Prefettura con le organizzazioni sindacali ha portato a "differire a data da destinarsi" lo sciopero in programma per il18 giugno, allo scopo di monitorare l'evolversi della situazione di Aral. Anche l'assemblea dei sindaci soci è stata "riconvocata" a lunedì prossimo, quando il Comune di Alessandria dovrebbe avere in mano l'approvazione del Consiglio comunale (di questo venerdì) per la candidatura di Amag Ambiente alla manifestazione d'interesse per l'affitto del ramo d'azienda

La casa del futuro? Sempre più intelligente, autonoma ed economica

Informazione dalle aziende | Un esempio dell'applicazione delle nuove tecnologie è il nuovo condominio "Le Farfalle" costruito in zona Euronovi dall'impresa Boggeri, un edificio in classe energetica A4, il massimo realizzabile con la tecnologia attuale. Il 16 giugno l'inaugurazione con possibilità di visita degli appartamenti

Laureati soddisfatti dell'Università. E anche trovare lavoro è più facile

Università | Il 92,1% dei laureati all'Università del Piemonte Orientale si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria. Il 72,4% dei laureati sceglierebbe nuovamente lo stesso corso e lo stesso Ateneo. A un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione dei laureati è superiore alla media nazionale e lo stipendio è più alto