Provincia

Decolla l'export alessandrino: +18% rispetto al 2016

Il dato dei primi nove mesi 2017 rispetto ai primi nove mesi del 2016 è +18,3%, pari a 800 milioni di export in più. Il dato è superiore alla media regionale (+8,9%) e nazionale (+7,3%)

PROVINCIA - Nei primi nove mesi del 2017 il valore delle esportazioni alessandrine ha raggiunto quota 4,9 miliardi di euro, confermando la formidabile crescita già radicata nei primi sei mesi dell’anno. Il dato dei primi nove mesi 2017 rispetto ai primi nove mesi del 2016 è +18,3%, pari a 800 milioni di export in più. Il dato è superiore alla media regionale (+8,9%) e nazionale (+7,3%).

La prima esportazione alessandrina, gioielleria e pietre preziose, registra un valore di 1,6 miliardi di euro (circa 1/3 dell’export manifatturiero totale); l’export di questa produzione è in crescita del 37% rispetto ai primi nove mesi del 2016: oltre 400 milioni di euro di esportazione in più. Il saldo della bilancia commerciale estero è positivo: + 2 miliardi di euro. La nostra provincia esporta per il 97% prodotti delle attività manifatturiere, e principalmente: gioielleria e pietre preziose, prodotti chimici, prodotti della siderurgia, metalli di base preziosi, articoli in materie plastiche (queste voci compongono quasi il 60% dell’export manifatturiero – cfr. tabella 1). Svizzera, Francia e Germania restano i principali mercati (insieme accolgono oltre il 50% dell’export provinciale). 























“Primi in Piemonte”, commenta Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria. “Un dato che a fine anno consolida gli ottimi risultati dei primi sei mesi del 2017, divenendo, auspichiamo, un augurio per il 2018 e una promessa di prosecuzione di impegno e serio lavoro. Un grazie alle nostre aziende, che non hanno mai smesso di credere e di lavorare a testa bassa, in questi anni difficili e pieni di cambiamenti”.
23/12/2017







blog comments powered by Disqus


Mense: da lunedì "tutti a tavola". E per i lavoratori (e i loro contratti)?

Alessandria | Il servizio di refezione scolastica parte lunedì 24 settembre: a fare il punto sulla questione "mense" che ha (sur)riscaldato i mesi estivi è l'assessore Straneo in occasione della presentazione del Documento unico di programmazione 2019-2021. A chiedere informazioni sulla possibilità di riduzione delle tariffe è il M5S. E sul fronte occupazionale? "Quasi tutti i contratti arrivati a buon fine, per alcuni con migliorie rispetto alle indicazioni iniziali"

Il rilancio dell'edilizia passa dai "vantaggi" ottenuti con il rinnovo del contratto

UILinforma | Ecco quali sono le novità e i vantaggi per i lavoratori del settore edile, apportati dal rinnovo del contratto nazionale di questa estate. A fare il punto della situazione durante il Consiglio regionale della Feneal Uil è stato il segretario nazionale, Vito Panzanella. Un quadro della situazione "drammatica" che sta vivendo la provincia è stato delineato invece dal segretario provinciale Paolo Tolu

Nuova vita per l'area di Bosco Piano grazie a Giovanni e Diletta

Borghetto Borbera | Giovanni Moro e Diletta Leale hanno presentato un progetto per la valorizzazione turistica dell'area di Bosco Piano a Borghetto Borbera, che ha ricevuto l'ok della Regione Piemonte e che si è aggiudicato un finanziamento grazie a un bando del Gal Giarolo Leader

Capannoni: nell'Ovadese 120 mila metri rimasti inutilizzati

Ovada | Secondi i dati, la cifra esatta si attesta sui 120 mila metri quadrati. Oltre al centro zona, anche gli edifici sfitti presenti nei Comuni di Tagliolo, Belforte, Capriata, Silvano e Castelletto completano una mappa in costante evoluzione

Cit, nuovi orari e confusione: la protesta arriva in municipio

Novi Ligure | Diversi utenti del Consorzio dei trasporti pubblici sono andati a protestare direttamente in municipio, a Novi Ligure, per i disservizi legati ai nuovi orari degli autobus. Anche i dipendenti del Cit sono sul piede di guerra e attendono l'incontro di lunedì in prefettura