Provincia

Decolla l'export alessandrino: +18% rispetto al 2016

Il dato dei primi nove mesi 2017 rispetto ai primi nove mesi del 2016 è +18,3%, pari a 800 milioni di export in più. Il dato è superiore alla media regionale (+8,9%) e nazionale (+7,3%)

PROVINCIA - Nei primi nove mesi del 2017 il valore delle esportazioni alessandrine ha raggiunto quota 4,9 miliardi di euro, confermando la formidabile crescita già radicata nei primi sei mesi dell’anno. Il dato dei primi nove mesi 2017 rispetto ai primi nove mesi del 2016 è +18,3%, pari a 800 milioni di export in più. Il dato è superiore alla media regionale (+8,9%) e nazionale (+7,3%).

La prima esportazione alessandrina, gioielleria e pietre preziose, registra un valore di 1,6 miliardi di euro (circa 1/3 dell’export manifatturiero totale); l’export di questa produzione è in crescita del 37% rispetto ai primi nove mesi del 2016: oltre 400 milioni di euro di esportazione in più. Il saldo della bilancia commerciale estero è positivo: + 2 miliardi di euro. La nostra provincia esporta per il 97% prodotti delle attività manifatturiere, e principalmente: gioielleria e pietre preziose, prodotti chimici, prodotti della siderurgia, metalli di base preziosi, articoli in materie plastiche (queste voci compongono quasi il 60% dell’export manifatturiero – cfr. tabella 1). Svizzera, Francia e Germania restano i principali mercati (insieme accolgono oltre il 50% dell’export provinciale). 























“Primi in Piemonte”, commenta Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria. “Un dato che a fine anno consolida gli ottimi risultati dei primi sei mesi del 2017, divenendo, auspichiamo, un augurio per il 2018 e una promessa di prosecuzione di impegno e serio lavoro. Un grazie alle nostre aziende, che non hanno mai smesso di credere e di lavorare a testa bassa, in questi anni difficili e pieni di cambiamenti”.
23/12/2017







blog comments powered by Disqus


Solidità dell'economia industriale: valori positivi e in crescita con l'export a fare da padrone

Economia  | Indagine Congiunturale Trimestrale di Confindustria Alessandria con previsioni gennaio-marzo 2018: "gli imprenditori esprimono attese tutte positive, dall’occupazione alla produzione, dagli ordini totali ed export alla propensione ad investire, dall’utilizzo degli impianti alla redditività, riaffermando la tendenza in atto nel 2017". Buzzi: "“Accompagnamo le imprese nel nuovo percorso di crescita”

''Comuni Riuniti'': sei nuovi soci per il servizio idrico di Belforte

Belforte Monferrato  | Franco Ravera, primo cittadino del paese, ha rimarcato il risultato ottenuto dall'omonima “Comuni Riuniti Belforte Monferrato srl”, la società in house a capitale interamente pubblico che si occupa della gestione del servizio idrico. Nell’ultimo anno sono entrati a farne parte di questo “gruppo” anche alcuni Comuni della Val Lemme, fino al territorio tortonese

Centrale del Latte di Alessandria e Asti: si rinnovano le cariche sociali

Economia  | L’azienda chiude un esercizio in chiaroscuro e guarda avanti con nuove cascine conferenti, investimenti e prodotti innovativi. Il nuovo CdA si riunirà nei prossimi giorni per la designazione delle nuove deleghe, a partire dal presidente

Gomma Plastica: la Federazione risponde "attaccando". Sindacati: "Pronti per nuovo sciopero"

Economia e Lavoro | Manifestazione a Milano partecipata dalla provincia alessandrina. Ma allo sciopero la Federazione ribatte: "contrariamente a quanto dichiarato dalle organizzazioni sindacali, l’art.70 del CCNL Gomma Plastica non prevede alcuna verifica sugli scostamenti inflattivi. E se fosse stato al contrario, a favore dei lavoratori?". Dai sindacati: "noi vogliamo solo l'esame congiunto, un confronto". E si prepara un nuovo sciopero

Le novità fiscali e doganali di inizio anno

Alessandria | Mercoledì 17 gennaio un seminario in Confindustria Alessandria per l'aggiornamento delle imprese. Trai temi trattati le principali innovazioni in materia di gestione delle problematiche legate alla detrazione dell’Iva 2017 e le proroghe riferite alle agevolazioni fiscali relative agli investimenti in beni nuovi e quelli per l’industria 4.0