Novi Ligure

Fallimenti in diminuzione: ma l'economia paga ancora la crisi

Diminuisce il numero dei fallimenti in provincia di Alessandria. L'anno scorso erano stati 134, nel 2017 "solo" 91. Novi Ligure, con i suoi 11 fallimenti, si pone a metà della poco invidiabile classifica sui centri più colpiti. Imprese fallite anche ad Arquata Scrivia, Borghetto Borbera, Gavi, Sardigliano, Stazzano e Vignole

NOVI LIGURE – Diminuisce il numero dei fallimenti in provincia di Alessandria. L’anno scorso erano stati 134, nel 2017 “solo” 91. Il picco era stato raggiunto nel 2015, con 146 fallimenti dichiarati. Una piccola inversione di tendenza, ma siamo ancora lontani dai tempi precedenti alla crisi economica (dieci anni fa i fallimenti erano stati 23). Un segnale in chiaroscuro, dunque: l’economia alessandrina va verso il consolidamento, ma a passo lentissimo, e forse a far diminuire il numero dei fallimenti è stata anche la desertificazione del tessuto produttivo avvenuta dal 2008 a oggi. A dichiarare il fallimento sono soprattutto le ditte di minori dimensioni: è stata la piccola e media impresa a pagare di più il costo della crisi.

Novi Ligure, con i suoi 11 fallimenti, si pone a metà della poco invidiabile classifica sui centri più colpiti, elaborata dalla Camera di Commercio. Le dichiarazioni di fallimento hanno colpito soprattutto Alessandria (22) e Tortona (18), di meno Casale Monferrato (10), Valenza (3) e Ovada (1). A Novi Ligure sono state dichiarate fallite Alfim srl, Amico Camper, Arti e Progetti srl, Bergamin sas di Andrea Bergamin & C., Forme d’interni sas di Roberto Milanese & C., Baglietto sas di Francesco Baglietto & C., Postitaly 2.1 srl, Raimondo Giuseppe Paolo (impresa individuale), Sic Lazaro Italy srl, Tipografia Sociale snc di Boveri & C., Trans Maverick srl.

Altri fallimenti ad Arquata Scrivia (Oliva Fruit sas di Giacomo Oliva), Borghetto Borbera (Inerwood srl), Gavi (Dameri srl), Sardigliano (Brancato Autotrasporti snc di Serafino e Mario Brancato), Stazzano (Slc srl) e Vignole Borbera (Ri.Ri Italia).
29/12/2017







blog comments powered by Disqus


“Sul Terzo Valico silenzio surreale in Provincia”

Lavoro | La Cgil vuole riaprire il dibattito su infrastrutture e Terzo Valico. Il segretario nazionale di categoria domani sui cantieri con la segreteria nazionale. “Aziende appaltatrici in difficoltà? Si proceda con i subentri”. "Gli investimenti sulle infrastrutture non sono alternativi alle manutenzioni. Vanno fatti entrambi"

Avviso pubblico per la co-progettazione di 30 tirocini formativi per disoccupati

Alessandria | Un progetto per offrire a cittadini al momento senza lavoro, in particolare ai genitori appartenenti a nuclei monoparentali e giovani disoccupati, un’occasione di avvicinamento al mondo del lavoro, investendo sulle loro capacità e sulle loro potenzialità e propensione a (ri)mettersi in gioco. Domande entro il 1° ottobre

Serravalle, commercianti uniti per rilanciare il paese nel nome della moda

Serravalle Scrivia | Un gruppo di negozianti di Serravalle Scrivia ha organizzato una sfilata di moda: quasi una sfida impossibile, in un paese che convive con i 240 store dell'Outlet a pochi passi. A guidarli una ex commessa che ha lavorato per 16 anni nel centro commerciale e poi ha deciso di mettersi in proprio

Mense: da lunedì "tutti a tavola". E per i lavoratori (e i loro contratti)?

Alessandria | Il servizio di refezione scolastica parte lunedì 24 settembre: a fare il punto sulla questione "mense" che ha (sur)riscaldato i mesi estivi è l'assessore Straneo in occasione della presentazione del Documento unico di programmazione 2019-2021. A chiedere informazioni sulla possibilità di riduzione delle tariffe è il M5S. E sul fronte occupazionale? "Quasi tutti i contratti arrivati a buon fine, per alcuni con migliorie rispetto alle indicazioni iniziali"

Il rilancio dell'edilizia passa dai "vantaggi" ottenuti con il rinnovo del contratto

UILinforma | Ecco quali sono le novità e i vantaggi per i lavoratori del settore edile, apportati dal rinnovo del contratto nazionale di questa estate. A fare il punto della situazione durante il Consiglio regionale della Feneal Uil è stato il segretario nazionale, Vito Panzanella. Un quadro della situazione "drammatica" che sta vivendo la provincia è stato delineato invece dal segretario provinciale Paolo Tolu