Informazioni dalle aziende

Pompe Funebri Gavazza: progetti futuri e voglia di crescere nel solco della tradizione

Intervista a Maurizio Gastaldo, 55 anni imprenditore di Serravalle Scrivia entrato da pochissimo come socio delle Pompe Funebri Gavazza: "Siamo stati i primi ad essere vicini alla nostra gente con un aiuto concreto, fornendo il servizio funebre completo al prezzo calmierato di 1.190 euro pagabili anche in piccole rate senza interessi"

Oggi incontriamo nella sede di Novi Ligure Maurizio Gastaldo, 55 anni imprenditore serravallese entrato da pochissimo in società.

Maurizio ci racconta:
“ho scelto di entrare in Pompe Funebri Gavazza per tanti motivi ma ne elencherei quattro fondamentali: innanzi tutto la grande empatia che è subito nata con Giancarlo Gavazza, fondatore e anima dell’azienda, condivido pienamente i principi di serietà abnegazione al lavoro di Giancarlo e di tutta l’azienda. Poi, la voglia di guardare avanti e di immaginare sempre scenari futuri possibili, con i piedi nel passato e la testa rivolta in avanti verso il futuro, la possibilità che avrò di contribuire con la mia dinamicità e la mia voglia di fare allo sviluppo dell’azienda, e infine la possibilità di mettere a frutto tanti anni di mie esperienze commerciali, anche nel settore delle Onoranze Funebri, con un team speciale e un azienda da sempre leader del settore".

Quali i progetti futuri?
“Tantissimi. Implementazione di servizi già in essere come la tumulazione degli animali da compagnia, il trasferimento di salme all’estero, funerali ad hoc per tutte le religioni, la cremazione”.
“Inoltre - presegue Maurizio - ho notato in queste prime settimane di lavoro come diverse richieste di servizi arrivino oltre che dalle città dove abbiamo una sede - un ufficio (Novi e Pozzolo Formigaro) da zone limitrofe come Serravalle Scrivia, Stazzano, Tassarolo e tutta la Valle Scrivia e Val Borbera, per cui cercheremo di estendere a tutta la Provincia i nostri servizi.

“Nel 2018 partirà la fase 2.0 di Pompe Funebri Gavazza, saremo più smart e social.
Avremo una presenza importante e all’avanguardia in tutto ciò che comunicazione, l’inizio di un percorso che immaginiamo approdi alla vendita online.”
Mentre ci racconta queste cose traspare in Maurizio tutto l’entusiasmo e l’amore per questa nuova avventura, Giancarlo Gavazza è con noi e assiste all’intervista annuisce e sorride, l’intesa tra i due è percettibile al di là delle parole.

«Siamo stati i primi e ad essere vicini al nostro territorio e alla nostra gente con un aiuto concreto, fornendo il nostro servizio funebre completo a prezzo calmierato di soli 1.190,00 euro pagabili anche in piccole rate senza interessi.
Proseguiremo anche per tutto il 2018 con questa iniziativa. In momenti ancora difficili di crisi profonda come quella che stiamo attraversando anche noi imprenditori abbiamo il dovere di stare vicini alle persone in difficoltà con un aiuto concreto».

65 di attività sono solo l’inizio di un percorso di successi futuri.

 
22/12/2017
INFORMAZIONE DALLE AZIENDE









Politica e protezionismo spaventano gli industriali: "Che farà il Governo?"

Alessandria | Luci ed ombre sulle previsioni delle industrie piemontesi. In provincia la situazione, per certi versi, non è così negativa. Ma tutti temono i dazi e le conseguenti ripercussioni sull'export - unica grande speranza delle produzioni -, in attesa che il Governo palesi la linea che vorrà seguire

Nuove autostrade per aiutare la logistica, il piano di Confindustria

Alessandria | La logistica pare essere l'unica carta vincente per la provincia di Alessandria. Confindustria ha incontrato i consiglieri regionali e i parlamentari (non tutti) per parlare del polo della Valle Scrivia, di nuove uscite autostradali, della cassa integrazione in scadenza. E pure dell'alluvione del '94

Pensioni: mese di luglio e la quattordicesima

Provincia | Per i pensionati italiani la rata della pensione di luglio è più ricca delle altre mensilità perché, da circa dieci anni, in questo mese l’Inps, oltre alla cifra ordinaria, riconosce anche la somma aggiuntiva, meglio conosciuta come “quattordicesima” mensilità dei pensionati

Unica offerta per la Borsalino: dieci milioni da Philippe Camperio

Alessandria | Un solo interessato, lo svizzero Camperio che fin dall'inizio gli aveva messo gli occhi addosso, affittando il marchio. Il fallimento si conclude sette mesi dopo: fatti salvi improbabili colpi di scena il cappellificio passerà completamente (brand e stabilimento) alla Haeres Equita

Mense: il 25 luglio nuovo incontro sindacati-amministrazione "dopo le precisazioni della Coop"

Alessandria | Il presidio sotto Palazzo Rosso dei lavoratori delle mense e l'incontro dei sindacati con l'amministrazione comunale ha portato alla data del 25 luglio: subito dopo il controllo da parte della commissione delle precisazioni della Coop Solidarietà e Lavoro sul forte ribasso saranno convocate anche le parti sociali. Che hanno sottolineato il "tempo ristretto" e anche la necessità di tutelare il "passaggio dei lavoratori"...