Economia e Lavoro

Gomma Plastica: 8 ore di sciopero e manifestazione a Milano

Un incontro delle tre sigle sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil con i delegati delle aziende del settore della provincia per lo sciopero indetto a livello nazionale del 15 gennaio con manifestazione a Milano. "E' stato riaperto il tavolo delle trattative con la Federazione Gomma Plastica che continua a mantenere una posizione rigida rispetto alle richieste e al dialogo con le parti sindacali sulla contrattazione"

 ECONOMIA E LAVORO - Dopo lo sciopero della fine dello scorso anno ormai, il 30 novembre 2017, il tavolo delle trattative con la Federazione Gomma Plastica si è riaperto, ma senza grossi risultati, “vista la posizione di rigidità nei confronti delle richieste e della volontà di trattativa proposta dalle organizzazioni sindacali” come spiega Roberto Marengo della Femca Cisl. Che insieme a Filctem Cgil e Uiltec Uil ha promosso un incontro con i delegati territoriali delle aziende del settore della provincia di Alessandria per lo sciopero (indetto a livello nazionale) del 15 gennaio a Milano, proprio sotto la sede della Federazione Gomma Plastica.

“Nell'ultimo incontro con la Federazione – ha spiegato il sindacalista- è stata respinta ogni proposta di trattativa, di riapertura di dialogo con le parti sindacali, sia per quanto riguarda la riduzione dell'aumento di gennaio 2018, ma anche per aspetti maggiormente legati alle politiche industriali”. Insomma come a dire che il nocciolo della questione non sono i 19 euro nella tranche di gennaio, ma il valore e il rispetto del contratto nazionale di lavoro che Confindustria evidentemente non vorrebbe più, come è stato sottolineato a livello nazionale dai segretari generali delle tre sigle sindacali.

Si inizia quindi con 8 ore di sciopero e manifestazione a Milano il 15 gennaio: “da Alessandria la previsione è di 2 o 3 pullman con una delegazione di 100-150 lavoratori delle diverse aziende di gomma plastica presenti sul territorio”. E la speranza è quella di convincere la Federazione a fare un passo indietro e riprendere la discussione con le parti sindacali. “Ma se non si dovesse avere riscontro in questa occasione, ci saranno altre 8 ore di sciopero in programma prima della fine del mese – come conferma Marengo – da definire a livello locale. Si pensava di non condensarle più in un'unica giornata di braccia ferme, ma di fermare il lavoro di ogni fine turno in fabbrica, in modo da creare maggiore disagio all'azienda”. L'obiettivo è quello di “sensibilizzare” anche le singole aziende di gomma plastica, cosi che queste possano interessarsi e farsi portatrici di “aperture” con la Federazione. “Soprattutto visto che- nonostante si sentano ancora gli strascichi della crisi – nel 2017 l'andamento della gomma plastica è cresciuto. Molte aziende hanno domanda e hanno bisogno di produrre e di avere un rapporto aperto con lavoratori e delegazioni sindacali di riferimento”.
10/01/2018







blog comments powered by Disqus


ReI, nuovo modulo e requisito per la domanda

Economia e Lavoro | Non è più richiesta – e per questo il Ministero e l’Inps hanno predisposto un nuovo modello di domanda – la presenza di un minore o di una donna in gravidanza o di una persona disabile o di una persona di età pari o superiore a 55 anni che si trovi in stato di disoccupazione, perché la domanda venga accettata

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

Aral: Amag si candida per l'affitto di ramo d'azienda. Intanto stipendi pagati e sciopero differito

Economia e Lavoro | La riunione in Prefettura con le organizzazioni sindacali ha portato a "differire a data da destinarsi" lo sciopero in programma per il18 giugno, allo scopo di monitorare l'evolversi della situazione di Aral. Anche l'assemblea dei sindaci soci è stata "riconvocata" a lunedì prossimo, quando il Comune di Alessandria dovrebbe avere in mano l'approvazione del Consiglio comunale (di questo venerdì) per la candidatura di Amag Ambiente alla manifestazione d'interesse per l'affitto del ramo d'azienda

La casa del futuro? Sempre più intelligente, autonoma ed economica

Informazione dalle aziende | Un esempio dell'applicazione delle nuove tecnologie è il nuovo condominio "Le Farfalle" costruito in zona Euronovi dall'impresa Boggeri, un edificio in classe energetica A4, il massimo realizzabile con la tecnologia attuale. Il 16 giugno l'inaugurazione con possibilità di visita degli appartamenti

Laureati soddisfatti dell'Università. E anche trovare lavoro è più facile

Università | Il 92,1% dei laureati all'Università del Piemonte Orientale si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria. Il 72,4% dei laureati sceglierebbe nuovamente lo stesso corso e lo stesso Ateneo. A un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione dei laureati è superiore alla media nazionale e lo stipendio è più alto