Alessandria

I costruttori aspettano il Governo al... Valico: "Decidetevi su tunnel e Bando Periferie"

Terzo Valico e Bando Periferie in bilico. Ma dall'assemblea nazionale Salvini e Toninelli dovranno sbilanciarsi. ANCE scommette (e spera) sul proseguimento della grande opera ferroviaria. Palazzo Libeskind? Tra due anni e mezzo sarà pronto

 ALESSANDRIA - I costruttori edili della provincia di Alessandria aspettano il 16 ottobre con ansia. A Roma ci sarà l’assemblea nazionale ANCE, in cui si farà il punto della situazione del settore, insieme a due big del Governo. Sono infatti segnati tra gli ospiti il vicepremier-ministro dell'Interno Matteo Salvini e il ‘loro’ ministro, quello alle infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, chiamato pure a trarre le conclusioni della giornata.
“Dovranno dirci qualcosa sul Terzo Valico”, commentano dalla ex Taglieria del Pelo, sede provinciale ANCE. Non saranno proprio scaduti i quindici giorni che il Governo si era preso per valutare costi e benefici dell’opera, ma di fronte ad una platea di costruttori sarà difficile per gli esponenti del governo giallo-verde procrastinare ulteriormente la decisione.
Presidente Valvassori e Direttore Tosi degli edili provinciali commentano informalmente che comunque un’opera del genere, già avviata, sarebbe impensabile non proseguisse.

E se dovessero scommettere come se si fosse alla Snai, punterebbero sul sì, cioè sulla prosecuzione. “Infondo non era nel patto di governo, l’alta velocità invece sì”, come per dire che se si deve stoppare un cantiere già controverso, si sacrificherebbe quello in Val di Susa.


Palazzo dell’Edilizia. A proposito di grandi opere, fatte le dovute proporzioni, quello del Palazzo Libeskind le cui fondamenta sono ancora all’aria aperta da anni vicino al platano di Napoleone rappresenta un edificio ‘griffato’ di pregio, fermo da molto tempo. “Entro fine anno”, assicura il presidente ANCE Paolo Valvassori, “affideremo i lavori. Se tutto va bene tra due anni e mezzo verrà ultimato”. Ma se la struttura è già finanziata con soldi privati, i collegamenti viari dell’area – non certo comodissima, in mezzo a svincoli e tangenziali – che dovrebbero rientrare nel Bando Periferie sono in sospeso. Altro ‘capitolo’ congelato dal Governo fino al 2020. “Il cantiere andrà avanti ugualmente, il Marengo Hub non rallenterà la costruzione”.
Nel bando era previsto il collegamento ciclopedonale e un sottopassaggio verso l’area del Retail Park per alleggerire la viabilità già intensa dopo l’apertura del parco commerciale. Il Palazzo ‘storto’ potrebbe quindi essere ultimato prima che il Comune riesca a modificare le strade di scorrimento. “Noi andiamo avanti, al massimo metteranno un vigile...” ironizzano.
Sulla posizione periferica del futuro Palazzo dell’Edilizia, i vertici ANCE sgombrano il campo: “L’area, regolarmente pagata, ci è stata assegnata dal Comune…”. 

 
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


Nuove speranze per chi cerca lavoro: a Serravalle apre il Santachiara

Serravalle Scrivia | C'è una nuova speranza per chi è in cerca di un lavoro. Ma anche per chi, al contrario, il lavoro lo offre ma non riesce a trovare il dipendente giusto o i fondi necessari per assumere. E' l'istituto Santachiara che ha aperto una sede anche a Serravalle Scrivia

Requisiti per Quota 100 e Opzione donna

Lavoro | Per ottenere la pensione anticipata con i requisiti di "Quota 100" sono necessari, sia per gli uomini che per le donne, 62 anni di età e aver maturato 38 anni di contributi, solo così è possibile raggiungere quota 100. Per quanto riguarda "Opzione donna", tutte le donne possono accedere alla pensione interamente calcolata con il sistema contributivo se in possesso dI determinati requisiti

Nuovi contributi ai comuni per la rimozione dell’amianto

Economia | L'assessore regionale all'Ambiente Valmaggia: “a breve potremo pubblicare il bando per finanziare interventi per oltre 2 milioni di euro”

Reddito di cittadinanza, "si rischia il caos se non arrivano direttive operative"

Economia | Di reddito di cittadinanza si parla ormai da mesi. Il provvedimento che lo introduce è stato approvato ed è ormai legge ma mancano direttive operative. Gli addetti ai Caf, ai centri per l'impiego e alle poste brancolano ancora nel buio. “In tanti ci chiedono informazioni, ma al momento non abbiamo altre indicazioni oltre a quelle descritte nel sito del ministero”

Confapi, Cgil, Cisl e Uil siglano l'accordo sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro

Lavoro | I firmatari sottoscrivono che la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori non può essere violata da atti o comportamenti che si configurino come molestie o violenze e che le stesse azioni debbano essere denunciate perchè inaccettabili