Alessandria

I vini alessandrini incontrano i buyer stranieri

All’appuntamento partecipano imprese della provincia, la maggior parte vincitrici del Concorso Enologico Marengo Doc e che hanno aderito all’evento internazionale che si terrà dal 15 al 17 ottobre

ALESSANDRIA - Si svolgerà dal 15 al 17 ottobre la quinta edizione dell’evento Business to Business organizzato dalla Camera di Commercio di Alessandria per le imprese vitivinicole della provincia. I vini alessandrini incontreranno una quindicina di importanti buyer stranieri. All’appuntamento partecipano imprese della provincia, la maggior parte vincitrici del Concorso Enologico Marengo Doc (giunto alla sua 44a edizione) e che hanno aderito all’evento internazionale.

“Dopo i successi dell’evento negli anni passati, abbiamo ritenuto opportuno confermare l’iniziativa - sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Alessandria Gian Paolo Coscia - Il mercato estero continua a giocare un ruolo strategico per il settore vitivinicolo. Le nostre aziende hanno sicuramente prodotti di grande qualità ed un appeal particolare. Ci è sembrato pertanto opportuno riproporre questa formula risultata fino ad ora vincente, senza rinunciare ad alcune migliorie”.

“Anche quest’anno – evidenzia Roberta Panzeri, segretario generale della Camera di Commercio – abbiamo analizzato con cura i profili al fine di invitare buyer particolarmente interessati ai prodotti italiani. In specifico i buyer stranieri che degusteranno il meglio dei vini della nostra provincia arriveranno dal Belgio, Irlanda, Malta, Francia, Germania, Olanda, Polonia, Russia, U.K., Svizzera e Cina”.

“Grazie ad un proficuo lavoro di collaborazione con il nostro Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte – ha aggiunto il presidente Coscia - abbiamo individuato alcuni paesi target di particolare interesse o per aprire nuovi mercati o per rafforzare la propria presenza attraverso nuovi canali distributivi. Per questo motivo, per la priva volta, ospitiamo anche un importante importatore cinese: il mercato potenziale di questo paese sappiamo essere notevole e dobbiamo, a piccoli passi, cercare di essere presenti sapendo di poter contare su prodotti di elevata qualità. La modalità operativa degli incontri Business to Business ha riscontrato nelle passate edizioni soddisfazione da parte delle imprese poiché ha permesso di ottimizzare i tempi, contenere i costi e rimanere centrati sugli obiettivi dell’incontro. Diverse aziende ci hanno confermato di aver concluso affari e questo per noi è motivo di grande soddisfazione”.

L’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Alessandria è principalmente legata al Concorso Enologico che da diversi anni ha aggiunto una dimensione orientata alla commercializzazione e soprattutto all’internazionalizzazione dei prodotti del territorio. Il premio Marengo Doc, infatti, oltre ad essere un concorso certificativo della qualità dei vini della provincia, sta diventando sempre più uno strumento di promozione delle eccellenze territoriali. L’attività di incoming rientra tra le azioni di sostegno ai viticoltori che l’ente camerale sta portando avanti.

“Dato il forte apprezzamento da parte dei buyer dello scorso anno, anche quest’anno – ricorda Coscia – abbiamo deciso di effettuare la premiazione delle imprese vincitrici del Concorso Enologico in apertura dell’evento di incoming nella giornata di lunedì 15 ottobre presso la nostra sede camerale: una prima occasione per iniziare a conoscere il nostro territorio ed i nostri produttori”. La sede degli incontri tra i viticoltori e i buyer sarà invece Palazzo del Monferrato, che si conferma quale luogo di incontro tra i vari soggetti dell’economia locale e di promozione del territorio e delle imprese della provincia di Alessandria. La Camera, con questa iniziativa, continua nell’opera di promozione delle eccellenze del territorio e vuole essere un sostegno concreto per tutte le aziende della provincia, in particolare delle imprese partecipanti al Concorso Enologico Marengo Doc.
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


Gig Economy: un "lavoretto" da 800 euro all'anno...e senza tutele

Economia e Lavoro | La ricerca sulla provincia di Alessandria realizzata dalla Uil e dall'Università del Piemonte Orientale, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha fatto emergere un “fenomeno in espansione, che fa riferimento soprattutto alla fascia di età 19-34, con un titolo di studio di media superiore o inferiore, ma che non da alcuna garanzia o tutela e che è mal retribuito con una media di poco più di 5 euro all'ora”. Un incentivo al lavoro sommerso, se non si “norma”

I segreti degli stabilimenti manifatturieri si scoprono con "Fabbriche aperte"

Novi Ligure | Quanto è complesso produrre gli oggetti che utilizziamo quotidianamente? Per due giorni sarà possibile scoprire il funzionamento di una impresa manifatturiera grazie a "Fabbriche aperte", Coinvolti 16 stabilimenti in provincia, anche a Novi Ligure, Basaluzzo, Serravalle Scrivia e Borghetto Borbera

Gig Economy: lo studio del fenomeno in provincia

Alessandria | Lunedì 22 ottobre il convegno con la presentazione dei dati del progetto di ricerca realizzato dalla Uil con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale. Nell'economia dei lavoretti non esistono prestazioni continuative con posto fisso, contratto a tempo indeterminato e nemmeno determinato, ma si lavora quando c’è richiesta

In piazza Malaspina inaugurato il nuovo mercato agricolo

Tortona | Gli acquirenti potranno trovare una vasta gamma di prodotti tra cui pane artigianale e prodotti da forno, riso, frutta e ortaggi di stagione, marmellate e composte, salumi, miele, erbe aromatiche essiccate, formaggi caprini e vaccini e vino

Gambero Rosso, la guida dei vini premia sette aziende del territorio

Novi Ligure | Sono ben sette i vini del basso alessandrino premiati con il massimo punteggio dalla guida "Vini d'Italia" di Gambero Rosso, tra Novi, Gavi, Ovada e Tortona