Acqui Terme

Lavoratori in presidio: "Le Terme siamo noi. Vogliamo il nostro posto di lavoro"

E' uno dei tanti slogan che sono apparsi scritti lungo gli striscioni al presidio di protesta, contro il criterio per le assunzioni adottato dalla proprietà delle Terme di Acqui, organizzato dalla Uiltucs e dai lavoratori che si sono presentati davanti al "Grand Hotel". Il sindaco ha ribadito l'attenzione alla vicenda..."mentre della proprietà delle terme nemmeno l'ombra"

 ACQUI TERME - "Le Terme siamo noi. Vogliamo il nostro posto di lavoro". E' uno dei tanti slogan che sono apparsi scritti lungo gli striscioni al presidio di protesta, contro il criterio per le assunzioni adottato dalla proprietà delle Terme di Acqui, organizzato dalla Uiltucs e dai lavoratori che si sono presentati davanti al "Grand Hotel".Un centinaio di lavoratori e lavoratrici dello stabilimento termale, "con l'obiettivo però di coinvolgere in questa vicenda la gente e tutta la città" come aveva preannunciato Maura Settimo della UilTucs.

"Il sindaco Lorenzo Lucchini - prosegue la sindacalista - ci ha ribadito l'attenzione dell'amministrazione su tutta la vicenda, e la concreta preoccupazione per il futuro dei lavoratori. Dalla nuova proprietà delle terme, invece, silenzio e latitanza. Nessuna risposta alle nostre richieste". Una situazione che si protrae da tempo: "è passato un anno da quando abbiamo chiesto un incontro per chiarire la questione. Stiamo ancora aspettando una convocazione".

Così il presidio-manifestazione di ieri, "è solo la prima di una serie di iniziative che abbiamo intenzione di mettere in campo con tutte le istituzioni e a tutti i livelli". E infatti "già nei prossimi giorni ne parleremo con i nostri legali".
14/02/2018







blog comments powered by Disqus


Affissioni: divorzio tra Comune e Tributi Service

Ovada | Decisione presa dopo che il servizio era stato interrotto a fine luglio. Revocato l'incarico che sarebbe stato in vigore fino al giugno 2020. In bilico i due lavoratori

"Noi precari delle Poste, fregati dal decreto Dignità"

Lavoro | Una ventina di lavoratori a tempo determinato presso Poste Italiane raccontano la loro amarezza: "nonostante l'impegno di tutti, non ci è stata data la possibilità di usufruire di una proroga prevista per legge"

Chiude il supermercato, la protesta del Comune

Castelnuovo Scrivia | Il sindaco di Castelnuovo Scrivia interpella la direzione della catena di grande distribuzione presente sul territorio del suo comune, dopo le voci su una imminente chiusura del punto vendite, evidenziando “la preoccupazione personale e dei comuni che rappresento per le maestranze impiegate e per i numerosi cittadini che quotidianamente si rivolgono al vostro punto vendita”

Una piattaforma digitale per la professione infermieristica

Società | La società Nuova Alfabat ha realizzato una piattaforma digitale in ambito nazionale in grado di mettere in contatto domanda ed offerta per quanto riguarda la libera professione infermieristica

Fra meno di un mese si inaugura la nuova area commerciale in via Marengo: cosa cambierà?

Alessandria | Il nuovo insediamento di via Marengo, alla rotonda sul fiume Bormida, aprirà i battenti il 12 settembre, e fra le attività che apriranno c'è chi sta cercando personale giovane da impiegare. Roggero: "non abbiamo responsabilità politica su questa nuova apertura, e il nostro modello di sviluppo punta sul commercio di vicinato"