Provincia

Lavori ammessi per il Bonus verde

Il Bonus verde, ovvero l’agevolazione riconosciuta per la “sistemazione a verde” di aree scoperte, prevede, per l’anno di imposta 2018, la possibilità di detrarre dall’imposta lorda Irpef un importo pari al 36% delle spese documentate, fino a un ammontare complessivo non superiore a 5.000,00 euro per unità immobiliare a uso abitativo

PROVINCIA - In base alla Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) il Bonus verde, ovvero l’agevolazione riconosciuta per la “sistemazione a verde” di aree scoperte, prevede, per l’anno di imposta 2018, la possibilità di detrarre dall’imposta lorda Irpef un importo pari al 36% delle spese documentate, fino a un ammontare complessivo non superiore a 5.000,00 euro per unità immobiliare a uso abitativo, sostenute per i lavori sulle suddette aree scoperte private e condominiali di edifici esistenti, comprese le pertinenze, recinzioni, impianti di irrigazione, realizzazione di pozzi, coperture a verde e giardini pensili. 

Tale norma è stata introdotta per migliorare la qualità ambientale delle aree urbane con interventi finalizzati alla implementazione del verde sia pubblico che privato. Come già precisato dall’Agenzia delle Entrate non sono agevolabili i lavori eseguiti in economia. Però a oggi non esiste ancora una guida specifica che dia delucidazioni sulla possibilità di detrarre o meno certe tipologie di interventi, anche se dagli ultimi chiarimenti forniti dall’amministrazione è emerso che: 

  • il contribuente è libero di rivolgersi a fornitori diversi per l’acquisto degli alberi, piante, arbusti, cespugli e specie vegetali e per la realizzazione dell’intervento;

  • per quel che riguarda la realizzazione di fioriere e allestimento a verde permanente di balconi e terrazzi, sono agevolabili se allestite in maniera permanente e semprechè si riferiscano a un intervento innovativo;

  • sono agevolabili anche gli interventi mirati al mantenimento del buono stato vegetativo e alla difesa fitosanitaria di alberi secolari o di esemplari arborei di notevole pregio paesaggistico, naturalistico, monumentale, storico e culturale salvaguardati ai sensi della Legge 10/2013 la cui conservazione è strettamente collegata alla tutela del territorio e dell’ecosistema;

  • sono comprese anche le spese necessarie per indagini e stime del sito oggetto dell’intervento purché direttamente riconducibili all’intervento stesso;

  • al fine di poter fruire della detrazione, nel documento di spesa non dovranno necessariamente essere indicati i riferimenti normativi fermo restando che la descrizione dell’intervento consente di ricondurre la spesa sostenuta tra quelle agevolabili. 



     

     

Nella provincia di Alessandria sono presenti i seguenti sportelli del Patronato ACLI presso cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni: 

Sede Provinciale di ALESSANDRIA  
Via Faà di Bruno 79 -15121 Alessandria 
Tel. 0131/25.10.91 - Cell. 333.29.94.285


Sede Zonale di CASALE MONFERRATO
Via Mameli, 65 -15033 Casale Monferrato 
Tel. 0142/41.87.11 - Cell. 366.54.93.82


Sede Zonale di TORTONA 
Via Emilia 244 -15057 Tortona 
Tel. 0131/81.21.91 - Cell. 333.29.94.285


Sede Zonale di NOVI LIGURE 
Via P. Isola 54/56 -15067 Novi Ligure 
Tel. 0143/74.66.97 - Cell. 331.57.46.362


Segretariato Sociale di VALENZA 
c/o Comunità Parrocchiale 
Via Pellizari 1 -15048 Valenza 
Tel. 0131/94.34.04 – Cell. 392.70.51.519


Segretariato Sociale di ACQUI TERME 
Via Nizza 60/B - 15011 Acqui Terme 
Tel. 0131/25.10.91

22/09/2018







blog comments powered by Disqus


Messa di Natale, il vescovo celebra alla Pernigotti

Novi Ligure | Non sarà in Duomo a Tortona la messa di Natale celebrata dal vescovo, bensì alla Pernigotti di Novi Ligure. "Una presenza che vuole essere un seguito del piccolo gesto che la nostra Diocesi ha avviato aprendo il conto bancario in favore dei lavoratori", ha detto monsignor Viola

Pernigotti, patron Stefano non scorda gli operai. E lo spettacolo è un successo

Novi Ligure | Centinaia di persone hanno assistito allo spettacolo organizzato a Novi Ligure per i lavoratori di Pernigotti e Iperdì. Applausi per patron Stefano, primo a partecipare al fondo di solidarietà com una cospicua donazione. Venerdì nuovo incontro al ministero dello Sviluppo economico, ma potrebbe saltare

Cissaca e Fondazione Cassa di Risparmio a sostegno di donne e minori

Alessandria | Sono 4 i progetti portati avanti dal Cissaca grazie al contributo della Cassa di Risparmio di Alessandria. Tutti rivolti alle fasce di popolazione più debole: dalle famiglie vulnerabili, alle donne vittime di violenza, fino ai più giovani per dar loro opportunità di inserimento sociale

Campari non rinnova i contratti dei precari, in quindici perdono il posto

Novi Ligure | Per 15 lavoratori della Campari di Novi Ligure i cancelli si sono aperti per l'ultima volta venerdì scorso. Di 21 dipendenti precari 6 sono saranno però stabilizzati con contratti a tempo indeterminato

A cosa serve l’economia? A Cultura e Sviluppo Carlo Cottarelli, Francesco Guala e Salvatore Rizzello

Alessandria | Giovedì 20 dicembre "Dalla teoria alla spending review" con i tre professori che si confronteranno sulla situazione economica globale e discuteranno poi, con uno sguardo rivolto al nostro Paese, il volume "I sette peccati capitali dell’economia italiana"