Alessandria

Mense: ricorso della Dussmann&Camst. Il Comune difende la "correttezza" della procedura

La societą Dussmann&Camst - arrivata seconda nella gara per il servizio di refezione scolastica - ha fatto ricorso al Tar del Piemonte "per l'annullamento" e di conseguenza la sospensione del servizio affidato alla cooperativa Solidarietą e Lavoro. Il Comune di Alessandria "ritiene legittima e corretta la procedura". Udienza il 10 ottobre

 ALESSANDRIA - Era stato annunciato fin dall'inizio. E ora è arrivato il ricorso al Tar del Piemonte della Dussmann&Camst, che aveva partecipato alla gara indetta dal Comune di Alessandria per il servizio di refezione scolastica e che è arrivata seconda in graduatoria. Il ricorso per l'annullamento previa concessione di misure cautelari, “degli atti relativi alla procedura aperta per l’affidamento della gestione del servizio di refezione scolastica presso le scuole dell’infanzia (statali e comunali), scuole primarie, scuole secondarie di primo grado e gli asili nido comunali, per il periodo dall’01/09/2018 al 31/07/2024, segnatamente degli atti con i quali l’appalto è stato aggiudicato alla Cooperativa Solidarietà e Lavoro”, “per l’annullamento, previa sospensione dell’esecuzione, del provvedimento dirigenziale di consegna del servizio in via d’urgenza, nonché per la declaratoria dell’inefficacia del contratto stipulato dal Comune di Alessandria con la Cooperativa Solidarietà e Lavoro”.

Il ricorso è stato notificato il 24 settembre e chiede la “condanna” di Palazzo Rosso “ad annullare la consegna in via anticipata del servizio, disponendone la sospensione in sede cautelare”, “annullare e/o revocare l’aggiudicazione definitiva in favore della Cooperativa Solidarietà e Lavoro” e infine “escludere dalla gara l’offerta della Cooperativa Solidarietà e Lavoro e annullare il giudizio positivo di congruità dell’offerta previa verifica e consulenza, dichiarando incongrua l’offerta della Cooperativa Solidarietà e Lavoro e di conseguenza assegnando il servizio alla società Dussmann&Camst”. Insomma la volontà è che il Comune e la commissione che ha seguito la procedura di gara, torni ad esaminare, controllare gli atti, l'offerta dell'attuale aggiudicataria del servizio per verificare che non ci siano anomalie ed eventualmente rifare la gara oppure annullare l'aggiudicazione definitiva alla coop. Solidarietà e Lavoro.

L'amministrazione comunale, con una delibera di giunta, ha autorizzato la propria avvocatura interna con in più una collaborazione esterna di un avvocato di Torino la “difesa” della legittimità e correttezza della procedura portata a termine per affidare il servizio “mense”. “Non è stato accettato il verdetto e quindi noi ci difenderemo davanti al Tar. Ma crediamo e sappiano che è tutto a posto: la procedura è stata seguita ed espletata a regola d'arte” ha commentato l'assessore Silvia Straneo.

L'udienza è stata fissata il 10 ottobre. Sebbene il Tar abbia già in parte rigettato alcune richieste della società Dussmann&Camst. Il 22 settembre il presidente del Tar Piemonte ha respinto l’istanza avversaria di misure cautelari, considerato che “le ricorrenti non possono patire alcun pregiudizio dall’eventuale esecuzione d’urgenza del servizio di refezione scolastica, tenuto conto che le stesse non sono i gestori uscenti e che rimanga integra la possibilità di subentrare nell’esecuzione di un servizio avente durata settennale”, e ha ritenuto insussistenti anche i presupposti dell’estrema gravità e urgenza richiesti per l’emissione di queste “misure cautelari” nei loro confronti.
2/10/2018







blog comments powered by Disqus


Il welfare aziendale per le imprese del territorio: accordo fra Confindustria Alessandria e Ubi Banca

Economia e lavoro | La partnership offre alle aziende associate una consulenza mirata all’adozione di servizi innovativi a disposizione delle aziende e dei loro dipendenti, dall’assistenza sanitaria al tempo libero

Imballaggi sostenibili, Smurfit premia l'idea migliore

Economia | Concorso indetto da Smurfit Kappa per due progetti relativi ad imballaggi in carta sostenibili. E' aperto a tutti, senza limiti di etą o altro. I vincitori si aggiudicheranno un premio in denaro. Le domande entro il 29 marzo

Ex fermata del tram: terzo tentativo di vendita

Ovada | A breve nuova gara per la cessione dell'immobile comunale di piazza Castello da tempo inserito nel piano delle alienazioni. Base d'asta a 290 mila euro ma con possibilitą di "sconto" del 20%

Nasce "Unieuro by Iper", ma al Retail c'č gią lo store. Sindacati: "Aspetto da valutare"

Serravalle Scrivia | All'Iper di Serravalle Scrivia il reparto elettronica passa sotto l'insegna "Unieuro by Iper" e i lavoratori transitano a una nuova societą. Ma al Retail Park c'č gią uno store Unieuro. Sindacati: "Un aspetto da valutare"

Polizia Municipale: scongiurato lo sciopero. Si apre tavolo permanente per "trovare soluzioni"

Alessandria | Nč i sindacati nč l'amministrazione comunale si č "irrigidita sulle proprie posizioni" nonostante la bocciatura da parte dei lavoratori della Polizia Municipale alla proposta avanzata dall'assessore Formaiano. Sciopero scongiurato, resta lo stato di agitazione e si č deciso per l'apertura di un tavolo permanente per arrivare a trovare soluzioni " a diverse problematiche, non solo quella dei turni di notte". Una fase di trattativa insomma...