Capriata d'Orba

Mondelez disdice gli accordi sindacali, lavoratori in sciopero

Sono scesi in sciopero i dipendenti della Mondelez, l'ex Saiwa di Capriata d'Orba. Due ore di astensione dal lavoro per ciascuno dei tre turni, per protestare contro la decisione dell'azienda di disdettare gli accordi sindacali interni. Malpassi (Cgil): "Serviva una risposta veloce"

CAPRIATA D’ORBA – Sono scesi in sciopero ieri i dipendenti della Mondelez, in quello che quasi tutti ancora conoscono come lo stabilimento Saiwa di Capriata d’Orba. Due ore di astensione dal lavoro per ciascuno dei tre turni, per protestare contro l’annunciata decisione dell’azienda di disdettare gli accordi sindacali su organizzazione interna e intese integrative.

Lo sciopero è stato convocato dalla Flai-Cgil e ieri davanti ai cancelli della fabbrica di località Pedaggera è arrivato il segretario provinciale Marco Malpassi che ha incontrato i lavoratori del secondo turno. «Uno sciopero simbolico, ma indispensabile, per far sapere alla multinazionale americana proprietaria dello stabilimento che non siamo disposti ad accettare passivamente questo trattamento».

Cisl e Uil non hanno aderito allo sciopero. Secondo la Cgil, però, una «risposta veloce» era essenziale, visto che Mondelez aveva confermato non solo la disdetta degli accordi organizzativi – di cui già aveva discusso con i sindacati – ma anche altre intese integrative. Tra l’altro l’azienda aveva iniziato le trattative non con le rappresentanze di stabilimento o con le segreterie provinciali dei sindacati, ma con i coordinamenti nazionali. Una circostanza che ha indispettito i sindacalisti locali.

«Vogliamo tornare al tavolo delle trattative al più presto – ha detto Malpassi agli operai in sciopero – Chiediamo a Cisl e Uil di convocare rapidamente un’assemblea unitaria per ricevere un mandato chiaro dai lavoratori». Tiziano Crocco, segretario provinciale della Uila, ha invitato a non aderire allo sciopero (che secondo fonti Cgil ha visto una partecipazione del 60 per cento). «Bisogna sanare la spaccatura per fronteggiare i tempi duri che ci attendono. Lo sciopero indetto da una sola sigla sindacale allontana il recupero della trattativa», ha fatto sapere Crocco.
6/03/2018







blog comments powered by Disqus


Iperdì, chiusi tutti i punti vendita. E sullo stipendio non ci sono certezze

Novi Ligure | Chiusura di tutti i punti vendita: la decisione della società proprietaria dei supermercati Iperdì è stata comunicata ai dipendenti che ancora ieri, a Novi Ligure, stavano facendo l'inventario delle merci. Cgil: "Non c'è nemmeno la certezza di ricevere il salario"

Lavori ammessi per il Bonus verde

Provincia | Il Bonus verde, ovvero l’agevolazione riconosciuta per la “sistemazione a verde” di aree scoperte, prevede, per l’anno di imposta 2018, la possibilità di detrarre dall’imposta lorda Irpef un importo pari al 36% delle spese documentate, fino a un ammontare complessivo non superiore a 5.000,00 euro per unità immobiliare a uso abitativo

“Sul Terzo Valico silenzio surreale in Provincia”

Lavoro | La Cgil vuole riaprire il dibattito su infrastrutture e Terzo Valico. Il segretario nazionale di categoria domani sui cantieri con la segreteria nazionale. “Aziende appaltatrici in difficoltà? Si proceda con i subentri”. "Gli investimenti sulle infrastrutture non sono alternativi alle manutenzioni. Vanno fatti entrambi"

Avviso pubblico per la co-progettazione di 30 tirocini formativi per disoccupati

Alessandria | Un progetto per offrire a cittadini al momento senza lavoro, in particolare ai genitori appartenenti a nuclei monoparentali e giovani disoccupati, un’occasione di avvicinamento al mondo del lavoro, investendo sulle loro capacità e sulle loro potenzialità e propensione a (ri)mettersi in gioco. Domande entro il 1° ottobre

Metakoinè. Un metodo per comunicare "in tutti i sensi” e uscire dall’isolamento del web

Economia | E’ il messaggio lanciato dall’Associazione e dal portale Metakoinè. Un metodo e un approccio nuovo e pragmatico, per migliorare la comunicazione e favorire la mediazione nelle relazioni sociali, a partire dal mondo della scuola, del lavoro, del diritto, dei media