Alessandria

Oltre il reddito di cittadinanza: incontro con l'esperto Andrea Fumagalli

Il docente dell'Università di Pavia ospite al Laboratorio Sociale giovedì 19 aprile. Sostenitore della necessità di introdurre un reddito minimo di esistenza, ha anche studiato la fattibilità di politiche di sostegno al reddito

ALESSANDRIA - Quella del reddito incondizionato o, per dirla con le parole del piano femminista di Non Una di Meno, di “autodeterminazione”, è una rivendicazione che da anni i movimenti sociali portano avanti in tutto il mondo. Grazie alla proposta del Movimento 5 Stelle di un reddito di cittadinanza condizionato alla ricerca di un lavoro, il tema ha assunto una particolare attenzione mediatica durante la recente campagna elettorale e nel dibattito post-elettorale.

Giovedì 19 aprile a partire dalle 21 ne parlerà al Laboratorio Sociale di via Piave 63 Andrea Fumagalli, professore associato di Economia Politica presso la Facoltà di Economia dell’Università di Pavia dove ha insegnato Macroeconomia e dove insegna Teoria dell’impresa. Insegna anche Economia politica della conoscenza presso il Corso di laurea in Comunicazione multimediale e Storia dell’Economia Politica presso la facoltà di Filosofia della stessa università. I suoi interessi di ricerca sono prevalentemente relativi alla teoria macroeconomica, alla teorie monetarie eterodosse, all’economia dell’innovazione, alla distribuzione del reddito e alle mutazioni del capitalismo contemporaneo. Le principali riviste scientifiche dove ha pubblicato i suoi contributi sono International Journal of Political Economy, Review of Social Economy, Small Business Economics, European Journal of Economic and Social Systems, L’Industria, Studi Economici, Economia Politica.

Spesso su posizioni lontane dal pensiero “mainstream” in ambito economico, ha scritto numerosi saggi, curato opere collettanee ed è intervenuto più volte sui principali periodici nazionali sostenendo, tra l’altro, la necessità di introdurre un reddito minimo di esistenza. Ha anche studiato la fattibilità di politiche di sostegno al reddito lavorando all’interno dell’Osservatorio sulle politiche sociali in Friuli Venezia Giulia e Slovenia.
Fino a giugno 2012 è stato vicepresidente del Bin-Italia (Basic Income Network-Italia), è membro dell’Executive Committee del Bien, è attivo anche nella ricerca militante all’interno del Collettivo UniNomade2.0, della rete degli Stati Generali della Precarietà e dei Quaderni di San Precario.

Per tutte e tutti coloro che avessero bisogno di consulenza e informazione sui temi del lavoro, al Laboratorio Sociale, in via Piave 63, è attivo lo sportello Worktools, ogni martedì dalle 17 alle 20 (informazioni: 351/2467724, infoworktools@gmail.com).-
16/04/2018







blog comments powered by Disqus


“Alimentare, Watson!”: Cambalache lancia un nuovo progetto di inclusione sociale

Alessandria | Un polo alimentare e opportunità di formazione e lavoro per migranti, persone con disabilità e disoccupati over 50. Gli ambiti scelti sono la panificazione, quello del miele e dell’ortofrutta

Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"

La "nuova" Aedes di patron Roveda sbarca a Piazza Affari

Economia | Una "nuova" Aedes Siiq è sbarcata in Borsa: la settimana scorsa a Milano si è tenuta la cerimonia della campanella con l'apertura delle contrattazioni per la società dell'imprenditore valborberino Giuseppe Roveda

Saldi, l'Outlet punta a raggiungere quota mezzo milione di visitatori

Serravalle Scrivia | Outlet verso quota mezzo milione. Nel centro commerciale di Serravalle Scrivia durante la prima settimana di sono passate 322 mila persone. Con il prossimo weekend,si punta a raggiungere le 500 mila presenze

Pernigotti, trattativa con gli indiani. "Il governo ora faccia pressing"

Novi Ligure | Iniziata la trattativa tra la Pernigotti di Novi Ligure e il fondo indiano interessato ad acquisire fabbrica e marchio. Intanto si avvicina la scadenza del 5 febbraio, quanto a Roma si deciderà sulla cassa integrazione. "La palla passa al governo, faccia pressing"