Alessandria

Ritorna il corso "Insegnanti a scuola di alimentazione"

“Scatta il verde, vieni in campagna”, l’opuscolo per le scuole di Agriturist Alessandria, contiene tra le attività quella denominata “Insegnanti a scuola di alimentazione”. Anche questo anno parte il corso per un totale di 20 ore con lezioni frontali in aula e nelle fattorie didattiche. E' stato indetto anche un concorso per gli alunni

 ALESSANDRIA - “Scatta il verde, vieni in campagna”, l’opuscolo per le scuole di Agriturist Alessandria, contiene tra le attività quella denominata “Insegnanti a scuola di alimentazione”, organizzata da Agriturist Alessandria, Confagricoltura Alessandria, ASL AL e Istituto comprensivo “Galileo Galilei” di Alessandria con il patrocinio dell’ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte - Ambito Territoriale di Alessandria.

Il progetto è nato nell’anno scolastico 2014/2015 con lo scopo di promuovere una vera cultura alimentare attivando un percorso di cambiamento culturale attraverso la costituzione di una rete collaborativa tra la scuola, i servizi sanitari, le associazioni di settore e la famiglia. L'insegnante entra in primo piano perchè è lui l'esperto di relazione educativa con i ragazzi. Questo progetto interdisciplinare mira a fornire agli insegnanti gli strumenti per conoscere l’origine degli alimenti e renderli consapevoli dell’importanza del settore primario e dell’utile ruolo che rivestono le fattorie didattiche. Questo tipo di approccio sistemico consente, quindi, di rendere più efficace l'azione educativa sul ragazzo.

Il 15 febbraio è iniziato il corso che proseguirà fino al 7 marzo per un totale di 20 ore con lezioni frontali in aula e pratiche nelle fattorie didattiche che hanno aderito all’iniziativa, Azienda Agricola Zootecnica La Pederbona di Spinetta Marengo, Fattoria L’Aurora di Fabbrica Curone e Podere La Rossa di Morsasco.
I 93 insegnanti iscritti al corso da tutte le scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutta la provincia saranno accolti nell'aula magna della Scuola Primaria "Galileo Galilei" sita in Via Galilei, 17 in Zona Pista ad Alessandria, che si è anche fatta promotrice del corso sulla piattaforma Sofia del Ministero dell’Istruzione. Infatti, lo stesso, oltre ad essere gratuito, è riconosciuto ai fini della formazione docenti, previa approvazione e adozione da parte dell’istituto scolastico.

“La convinzione che la sana alimentazione, il modo di vivere corretto con una buona educazione alla salute sia un investimento sulla salute e sia fondamentale per un futuro migliore di tutti noi, ci spinge a proporre alle scuole un progetto sull’educazione alimentare rivolto agli insegnanti che si articola in una serie di incontri formativi con alcuni esperti dell’ASL AL” commenta con soddisfazione Rosanna Varese, presidente di Agriturist Alessandria e Piemonte.

Il dottor Massimo Barberis (veterinario dell'ASL AL), la dottoressa Gabriella Caprino (medico dietologa presso l'ospedale di Casale Monferrato), il dottor Gaetano Garofalo (tecnico della prevenzione del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL AL) e la dottoressa Stefania Santolli (dietista SIAN dell'ASL AL) saranno i docenti di questa edizione del corso 2017/2018, con il coordinamento della referente scientifica,  dottoressa Maria Caterina Maconi.

“Il progetto già avviato nel 2014 ha coinvolto un gruppo di operatori esperti dell’ ASL e ha consentito di sviluppare una importante azione di ‘alleanza’ fra diversi soggetti con risultati molto efficaci e con grande indice di gradimento sul tema della promozione della salute e dell’educazione a un corretto stile di alimentazione. Le ‘ alleanze’ tra ASL e Agenzie educative , nonché con soggetti esterni portatori di interessi collettivi (imprese agricole, famiglie, etc. ) rappresenterà certamente nel futuro uno dei più importanti strumenti per confermare l’attenzione privilegiata dell’ ASL-AL alle tematiche della promozione della salute e del contrasto alle malattie cronico-invalidanti (la più grave ‘epidemia’ del XXI secolo e la cui causa principale è da ricondurre proprio agli stili di vita non salutari)” specifica il dottor Corrado Rendo, direttore del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ASL AL.

Gli organizzatori, come lo scorso anno, hanno anche indetto un concorso per gli alunni. Condizione indispensabile per l’ammissione al concorso è la partecipazione da parte dell’insegnate responsabile all’edizione 2017/2018 del corso di formazione per docenti “Insegnanti a scuola di alimentazione”, da svolgersi entro il 13 aprile 2018 (data di scadenza per la presentazione degli elaborati).
Il concorso intende premiare lavori di ogni genere (ad esempio filmati, slide, cartelloni) che le classi delle scuole dell’infanzia, nonché primarie e secondarie di primo e secondo grado avranno realizzato utilizzando le informazioni ricevute sulla corretta alimentazione e l’origine degli alimenti, con particolari riferimenti ai prodotti agroalimentari autenticamente legati ad uno specifico contesto territoriale, anche prendendo spunto dalla presentazione di un singolo prodotto, e richiamando la funzione dell'agricoltura e dell’agriturismo come opportunità di conoscenza dei luoghi di produzione e degli artefici della produzione stessa.

Per partecipare occorre inviare la scheda di progettazione, gli elaborati e la documentazione relativa, unitamente ad una richiesta di partecipazione al concorso recante nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapiti telefonici, recapito di posta elettronica, del referente del progetto della classe che partecipa entro il 13 aprile 2018 ad Agriturist Alessandria, Via Trotti, 122 – 15121 Alessandria.

Entro il 30 aprile 2018 sarà proclamato un vincitore per ogni categoria di scuola che riceverà in premio la visita ad una fattoria didattica della provincia di Alessandria con la partecipazione ad un laboratorio didattico per l’intera classe vincitrice, da effettuarsi entro la fine dell’anno scolastico 2017/2018, comprensivo delle spese di trasporto.

Il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Galilei di Alessandria Paola Minetti dichiara: "Con piacere abbiamo collaborato alla realizzazione di questo corso, che ha suscitato l'interesse di moltissimi docenti, sia per l'attualità delle tematiche trattate che per la qualità dei contenuti. L'I.C. Galilei fa parte della rete SHE delle scuole che promuovono salute ed è impegnato da anni nella promozione e diffusione di corretti stili di vita. Ringrazio a nome dei docenti, degli alunni e delle loro famiglie Agriturist e ASL per questa preziosa opportunità di formazione".

Il dirigente del IV Ufficio Scolastico Territoriale di Alessandria Franco Calcagno afferma: “L’obiettivo principale è formare ed informare i docenti tramite un percorso di conoscenza che sviluppi tutti gli aspetti collegati all’assunzione del cibo e quale impatto questo atto naturale e quotidiano genera sul sistema ambientale”.

La proposta nasce dall’aver riscontrato l’esigenza di arricchire le conoscenze in campo alimentare e non solo degli insegnanti, affrontando il tema da più punti di vista con l’apporto di competenze interdisciplinari, per trattare gli aspetti legati ai comportamenti, agli stili di vita e al benessere, confrontandosi con questioni quali il contenimento dell’obesità infantile, la prevenzione sanitaria, la sicurezza alimentare, l’informazione sulle esigenze nutrizionali e l’etichettatura. A completamento di questo percorso si prevede anche di affrontare le tematiche connesse ad una educazione al consumo consapevole, alla valorizzazione dei prodotti locali, alla conoscenza delle filiere alimentari, all’impatto che la produzione e il consumo alimentare producono sull’ambiente e alle conseguenti strategie di sostenibilità ambientale che possono mettersi in campo, al diritto di tutti a partecipare alle scelte alimentari e a valorizzare il proprio territorio.

Per meglio conoscere le iniziative di Agriturist Alessandria, telefonare allo 0131/43151 int. 324 (referente: Cristina Bagnasco) e-mail: alessandria@agrituristmonferrato.com o visualizzare il sito www.agrituristmonferrato.com oppure consultare il catalogo formativo dell’ASL AL (anche disponibile in versione digitale sul sito www.aslal.it).
1/03/2018







blog comments powered by Disqus


ReI, nuovo modulo e requisito per la domanda

Economia e Lavoro | Non è più richiesta – e per questo il Ministero e l’Inps hanno predisposto un nuovo modello di domanda – la presenza di un minore o di una donna in gravidanza o di una persona disabile o di una persona di età pari o superiore a 55 anni che si trovi in stato di disoccupazione, perché la domanda venga accettata

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

Aral: Amag si candida per l'affitto di ramo d'azienda. Intanto stipendi pagati e sciopero differito

Economia e Lavoro | La riunione in Prefettura con le organizzazioni sindacali ha portato a "differire a data da destinarsi" lo sciopero in programma per il18 giugno, allo scopo di monitorare l'evolversi della situazione di Aral. Anche l'assemblea dei sindaci soci è stata "riconvocata" a lunedì prossimo, quando il Comune di Alessandria dovrebbe avere in mano l'approvazione del Consiglio comunale (di questo venerdì) per la candidatura di Amag Ambiente alla manifestazione d'interesse per l'affitto del ramo d'azienda

La casa del futuro? Sempre più intelligente, autonoma ed economica

Informazione dalle aziende | Un esempio dell'applicazione delle nuove tecnologie è il nuovo condominio "Le Farfalle" costruito in zona Euronovi dall'impresa Boggeri, un edificio in classe energetica A4, il massimo realizzabile con la tecnologia attuale. Il 16 giugno l'inaugurazione con possibilità di visita degli appartamenti

Laureati soddisfatti dell'Università. E anche trovare lavoro è più facile

Università | Il 92,1% dei laureati all'Università del Piemonte Orientale si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria. Il 72,4% dei laureati sceglierebbe nuovamente lo stesso corso e lo stesso Ateneo. A un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione dei laureati è superiore alla media nazionale e lo stipendio è più alto