Economia

Toninelli ai lavoratori Tav: nessuno sarà licenziato, fino a gennaio

Il ministro Toninelli ha ricevuto a Roma una delegazione di lavoratori del Terzo Valico. Nessuna garanzia per il futuro in attesa dell'analisi costi-benefici, attesa tra una quindicina di giorni. Assicura però che, fino a gennaio, nessuno sarà licenziato

ECONOMIA – Si conoscerà entro una quindicina di giorni il futuro del Terzo Valico dei Giovi e dei lavoratori impegnati nei cantieri. Dal ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, al momento, non arriva nessuna garanzia. Ieri, intanto, i cantieri si sono fermati per una giornata di sciopero e per consentire ai lavoratori di partecipare alla manifestazione a Roma, indetta dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil. 
In circa 300 sono partiti dai cantieri di Novi Ligure, Arquata Scrivia e Castagnola.
Al temine della manifestazione sotto le finestre del ministero, Toninelli ha incontrato una delegazione di lavoratori. Un gesto che è stato apprezzato ma che non ha placato le preoccupazioni. 

“Il ministro ha ribadito che i fondi non saranno sbloccati fino a quando non sarà completata l'analisi costi-benefici – ha spiegato il segretario provinciale di Fillea Cgil, Rocco Politi – L'analisi dovrebbe essere pronta entro una quindicina di giorni”.
I risultati dell'analisi saranno comunicati anche ai lavoratori. C'è infatti l'impegno del ministro a convocare i sindacati per condividere l'esito dell'analisi. C'è anche l'impegno affinchè “non ci siano licenziamenti fino al gennaio 2019”. 
“Se dovesse essere confermata la sospensione dell'opera e la chiusura dei cantieri, vedo difficile il mantenimento dei livelli occupazione, fosse anche solo fino a gennaio”, dice Politi.
Il nodo della questione resta il proseguimento dell'opera. I sindacati ritengono "inaccettabile" il blocco e, a maggior ragione, la sospensione dell'opera. “Riteniamo che a rischio, nel breve periodo, ci siano almeno 400 lavoratori e, in caso di blocco definitivo, oltre duemila”. Il ministro avrebbe anche garantito la ricollocazione della forza lavoro, qualunque sia l'esito dell'analisi. “Ci chiediamo come e dove”, ribatte Politi.

Intanto Cociv comunica che "I dipendenti del Consorzio, su iniziativa volontaria e personale, hanno devoluto la propria retribuzione della giornata di sciopero alla città di Genova, in particolare alla comunità interessata dal crollo del ponte Morandi. 
La somma raccolta dai dipendenti verrà consegnata al Sindaco della Città di Genova per essere donata ai familiari delle vittime e alle famiglie coinvolte direttamente dal crollo del ponte Morandi.
L’iniziativa è anche una forma di ringraziamento alla città di Genova che ospita l’attività dei cantieri ormai da sei anni e che, dopo il crollo del ponte ha necessità di essere supportata nel suo rilancio"
.



 

10/10/2018







blog comments powered by Disqus


L'inventore più prolifico viene dall'Albania, ma ha Alessandria nel cuore

Alessandria | All'ufficio brevetti di Alessandria ne arrivano proprio di tutti i colori. Si deposita un nuovo tipo di occhiali o un magneto ionizzatore per l'acqua. Ogni anno sono una decina. Quindici richieste in totale solo dell'inventore Tomor Imeri che addirittura sa come rilanciare il Porto di Genova

Guala Closures si espande nel settore degli spirits con l’acquisizione di United Closures and Plastics

Economia | Lo storico produttore scozzese di chiusure per whisky permetterà al Gruppo di estendere le relazioni commerciali con i prestigiosi brand scozzesi del whisky, Johnnie Walker in particolare. L’inserimento dei prodotti nell’offerta commerciale di Guala Closures consentirà inoltre di ampliare la linea di prodotti del Gruppo

Mense: "critiche sulla quantità e qualità del servizio ". Ma è un periodo di "transizione"...

Alessandria | Il confronto con Cgil e Uil, i consiglieri comunali, l'amministrazione comunale e le aziende che operano nel servizio c'è stato in commissione consiliare. Dalla direttrice di esecuzione del Comune la conferma "di segnalazioni su quantità e qualità del servizio, o ritardo nella consegna pasti". Le iscrizioni sono in calo dell'11%. Ma dalle aziende rassicurazioni sul controllo e sull'attenzione per la "qualità degli alimenti e delle derrate"

Licenziamento senza un motivo, che tipo di indennizzo?

Economia e Lavoro | Cosa può fare un lavoratore quando viene licenziato senza un motivo, ovvero in caso di licenziamento illegittimo? Quali passi fare per opporsi al licenziamento e soprattutto ha diritto a un indennizzo?

Idee-are: idee di ricerca e innovazione

Fondazione SociAL | Il contributo massimo erogabile per ogni idea di ricerca selezionata e che si svilupperà in un progetto, è di 70.000 euro oneri fiscali inclusi. La presentazione delle proposte avverrà in due fasi. Nella prima fase, con scadenza alle ore 12 del 31 gennaio 2019