Editoriale

(Nuovo?) Sindaco mandrogno. Che fatica!

Una campagna che non è ancora partita e che langue di candidati confermati. Alessandria si merita di proseguire, accelerando, su alcune delle luci che sta cominciando ad intravedere in fondo al tunnel. Confidiamo in proposte giovani e idee nuove. Stupiteci

 EDITORIALE - Dai debiti del comune alle sfide della grande multiutility. Dal commercio del centro alla ZTL e annessa questione mobilità urbana. Dal ruolo della cultura a quello dell’università. Dai servizi sociali in sofferenza all’identità economica di Alessandria come capoluogo. Questi sono solo alcuni dei temi che il prossimo Sindaco del capoluogo dovrà affrontare e dei quali dovrà cominciare a dar conto in campagna elettorale. Una campagna che non è ancora partita e che langue di candidati confermati. Il “troppo casino, chi me lo fa fare?” vince, per ora, su ambizione e potere (per cuori più romantici, come il mio, si può chiamare in causa anche il buon vecchio “servizio alla collettività”). Come possiamo dare torto, tutto sommato, a chi sta nicchiando?

La recente storia dell’unico candidato per ora credibile, l’ovvia – in quanto uscente - Rita Rossa, dice che la capitale mandrogna è un condensato di problemi, oltre che di difficoltà relazionali tra enti pubblici, tessuto economico e cittadini. Però Alessandria non ci sta a sfiorire ulteriormente e vuole (si merita) di proseguire, magari accelerando, su alcune delle luci che sta cominciando ad intravedere là in fondo. Il tunnel - in cui siamo ancora infilati - è lungo e doloroso e non si chiama solo “dissesto” ma anche mancanza di una visione politica forte. Siamo ansiosi di conoscere ricette nuove, magari impensabili fino a qualche anno fa. Confidiamo in cuochi giovani e nuovi ma anche nella voglia dei vecchi di tirarsi fuori dalle paludi. Stupiteci.

[Vai in edicola e chiedi “AlessandriaNews e Sport”; in questo numero analizziamo alcuni dei temi che il nuovo Sindaco di Alessandria dovrà affrontare, seguiamo le evoluzioni della Cittadella, parliamo di latte (la nostra Centrale fa gola ai torinesi) e raccontiamo gli eventi che si svolgeranno nella settimana. Sono tanti gli altri argomenti di approfondimento alessandrino e provinciale, oltre che tutti gli aggiornamenti del calcio del fine settimana. Clicca qui per scoprirli]

 
30/01/2017







blog comments powered by Disqus


Assessori con delega al "copia/incolla"

Editoriale | 1) Si studia la nostra realtà territoriale con strumenti nuovi. 2) Se ne individuano i problemi e la opportunità prioritari. 3) Si attiva un poderoso momento di ricerca delle piccole e grandi iniziative che altrove hanno dato risultati positivi in termini di sviluppo economico o, meglio ancora, di qualità della vita. 4) Le si seleziona in base alla fattibilità (e ad una linea politica) e le si mette in pratica con piccoli interventi, prima sperimentali e poi strutturali. Questo è il metodo dell'assessorato al "copia/incolla" che ipotizziamo in questo articolo.

"Ciccaglioni si dimetta immediatamente": indignazioni per la frase razzista [COMMENTO]

Alessandria | Fanno discutere le affermazioni del neo nominato assessore della Lega Nord, al centro delle polemiche per aver utilizzato l'espressione "abbronzati" riferendosi ad alcuni questuanti e parcheggiatori abusivi, con un chiaro riferimento al colore della pelle. Abbiamo provato anche noi a interrogarci sull'accaduto...

Immigrata prostituta rapina anziana italiana e poi maltratta il suo cucciolo

Editoriale | Incredibile e repentina azione di violenza su una povera pensionata di Alessandria. Ma non bastava: immediatamente dopo, a titolo di sfregio, prende a calci il suo piccolo cucciolo meticcio che da pochi giorni l’anziana signora aveva salvato dal canile

Piccoli settimanali crescono: grazie!

Alessandria | Il primo anno dell’esperienza cartacea è concluso. E’ stata una bella palestra. Potevamo fare meglio? Certo che sì. Siamo già al lavoro per capire come farlo e questo ultimo numero l’abbiamo dedicato a quello. Tante novità dal piglio diverso, dopo un anno di gavetta. A voi lettori, che ci seguite da vicino, supportandoci e bacchettandoci, grazie!

Fondata sul ... ricominciamo da capo

Editoriale | Il lavoro che non c’è, quello che non è più come una volta, quello che non ti permette di vivere fino a fine mese, quello che non si integra con il sistema dell’istruzione… Ma anche quello che può ripartire, insieme ad un nuovo sviluppo, con i ragazzi.