Editoriale

È una provincia per vecchi

E’ certamente un target che necessita di cure, politiche e spesa pubblica ma, a differenza di qualche decennio fa, rappresenta anche una colonna solida e fondamentale dell’economia e della società di oggi. Sono connessi, social e attivi. Meno male che ci sono... ma i ragazzi?

EDITORIALE - Ci sono quelli che faticano con una pensione scarsa e difficoltà di salute. Badanti, case di riposo, medicine. Ci sono quelli che stanno bene, con qualche risparmio da parte, attivi e vogliosi di non fermarsi. Aiutano i figli e i nipoti, spendono, fanno volontariato in settori importanti. Per popolazione degli “over” si intendono, per convenzione ormai un po’ datata, le persone sopra i 65 anni d’età. Soprattutto in territori come il nostro, per motivi di quantità, è un segmento fondamentale. E’ certamente un target che necessita di cure, politiche e spesa pubblica ma, a differenza di qualche decennio fa, rappresenta anche una colonna solida e fondamentale dell’economia e della società di oggi. Sono quelli che pagano una bolletta arretrata dei figli, garantiscono per il loro mutuo alle banche e passano ancora la “paghetta”. Sono quelli che vanno a prendere i nipotini quando escono da scuola perché i genitori lavorano fino a tardi ma non hanno comunque i soldi per la babysitter. Sono quelli che fanno vita associativa e politica, si interessano, si impegnano, assumono cariche e decidono. Sono quelli che spendono ancora qualcosa: vanno a teatro, al ristorante e comprano la casa nuova. Attraverso i loro interessi culturali o le loro esigenze di assistenza, rappresentano per i ragazzi un settore di sviluppo economico tra i più interessanti. Sono connessi, social e attivi: è una fase della vita in cui possono permettersi, al contrario di molta parte delle generazioni successive, di fare nuovi progetti. Meno male che ci sono. Ma i ragazzi?

[Vai in edicola e chiedi “AlessandriaNews e Sport”; in questo numero parliamo di terza e quarta età: problemi ma soprattutto risorse degli over65, vi raccontiamo degli ultimi movimenti politici in vista delle elezioni amministrative e commentiamo un po’ di scelte urbanistiche del capoluogo. Sono tanti gli altri argomenti di approfondimento alessandrino e provinciale, oltre che tutti gli aggiornamenti del calcio del fine settimana. Clicca qui per scoprirli]

13/03/2017
Alessio Del Sarto - direttore@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Assessori con delega al "copia/incolla"

Editoriale | 1) Si studia la nostra realtà territoriale con strumenti nuovi. 2) Se ne individuano i problemi e la opportunità prioritari. 3) Si attiva un poderoso momento di ricerca delle piccole e grandi iniziative che altrove hanno dato risultati positivi in termini di sviluppo economico o, meglio ancora, di qualità della vita. 4) Le si seleziona in base alla fattibilità (e ad una linea politica) e le si mette in pratica con piccoli interventi, prima sperimentali e poi strutturali. Questo è il metodo dell'assessorato al "copia/incolla" che ipotizziamo in questo articolo.

"Ciccaglioni si dimetta immediatamente": indignazioni per la frase razzista [COMMENTO]

Alessandria | Fanno discutere le affermazioni del neo nominato assessore della Lega Nord, al centro delle polemiche per aver utilizzato l'espressione "abbronzati" riferendosi ad alcuni questuanti e parcheggiatori abusivi, con un chiaro riferimento al colore della pelle. Abbiamo provato anche noi a interrogarci sull'accaduto...

Immigrata prostituta rapina anziana italiana e poi maltratta il suo cucciolo

Editoriale | Incredibile e repentina azione di violenza su una povera pensionata di Alessandria. Ma non bastava: immediatamente dopo, a titolo di sfregio, prende a calci il suo piccolo cucciolo meticcio che da pochi giorni l’anziana signora aveva salvato dal canile

Piccoli settimanali crescono: grazie!

Alessandria | Il primo anno dell’esperienza cartacea è concluso. E’ stata una bella palestra. Potevamo fare meglio? Certo che sì. Siamo già al lavoro per capire come farlo e questo ultimo numero l’abbiamo dedicato a quello. Tante novità dal piglio diverso, dopo un anno di gavetta. A voi lettori, che ci seguite da vicino, supportandoci e bacchettandoci, grazie!

Fondata sul ... ricominciamo da capo

Editoriale | Il lavoro che non c’è, quello che non è più come una volta, quello che non ti permette di vivere fino a fine mese, quello che non si integra con il sistema dell’istruzione… Ma anche quello che può ripartire, insieme ad un nuovo sviluppo, con i ragazzi.