Slow Food

Le migliori osterie secondo Slow Food, tre Chiocciole in provincia

Sono prevalentemente sulle colline del Monferrato e sugli Appennini i migliori locali 'rustici' segnalati dalla guida del mangiare lento, alla riscoperta delle tradizioni. Ecco quelli della provincia di Alessandria divisi per categorie (vino, formaggi, olio)

SLOW FOOD - Sono 151 su un totale di 1617 i locali piemontesi segnalati nella guida alle Osterie d'Italia 2019 appena pubblicata per i tipi di Slow Food Editore, tra questi 27 Chiocciole (i locali particolarmente in sintonia con la filosofia Slow Food), 36 Formaggi, 64Bottiglie e, novità di quest'anno, 9 esercizi segnalati per la particolare attenzione all'olio extravergine d'oliva, sia in cucina che in sala.
 
Giunto alla 29esima edizione, il sussidiario del mangiarbere all'italiana è il solo a raccontare un lavoro troppo spesso sottovalutato, quello delle cuoche e degli osti italiani con la diversità, l'originalità e la capacità di interpretare la cucina secondo la loro personalità.

Nella guida spiccano un bel po’ di locali della provincia di Alessandria, tra cui quello premiato come ‘novità’, anche se la storia dei Cacciatori di Cartosio ha 200 anni. È il nuovo corso di Massimo e Federica Milano che ha portato all'attribuzione della chiocciola.

È tornata anche la bottiglia, come icona del perfetto abbinamento a tavola. Tra i principi che hanno guidato l'attribuzione l'abbinamento con i vini del proprio territorio; la personalizzazione della carta dei vini secondo il proprio gusto e un lavoro di ricerca personale; meglio poche referenze ben scelte piuttosto che centinaia poco curate e banali; il rapporto qualità prezzo che si deve ritrovare anche per le etichette e così come l'attenzione all'ambiente.

Ecco le Chiocciole nostrane:
Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d'Orba, Cacciatori Cartosio.

I migliori formaggi
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d´Orba, Vallenostra Mongiardino Ligure, Corona San Sebastiano Curone

Le Bottiglie
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Belvedere 1919 Cantalupo Ligure, Il Moro Capriata d´Orba, Cacciatori Cartosio, Amarotto Casale Monferrato, Da Fausto Cavatore, La Genzianella Fabbrica Curone, Da Giuseppe Montemarzino, Il Banco Novi Ligure, Corona San Sebastiano Curone, Visconti Voltaggio.
 
E per finire… Le osterie attente all'olio extravergine d'oliva 
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Il Moro Capriata d´Orba
7/10/2018







blog comments powered by Disqus


Vino, gioielli e prodotti bio dalla provincia a “Fa' la cosa giusta!”

Life | Da Castelletto Monferrato una novità nella sezione dedicata al mondo del fashion, da San Giorgio Monferrato accessori in plexiglass e legno, da Cartosio il vino della Cascina Roccabianca, impresa agricola eco-sostenibile e da Novi Ligure Portanatura, l'ente che raggruppa una rete di produttori e gestisce gli ordini dei consumatori, permettendo così anche a chi vive in città di avere prodotti biologici e freschi

"Salviamo il Montebore" adottando una pecora

Tortona | Lunedì 4 marzo un incontro della condotta Slow Food di Tortona. Con una cifra che verrà restituita in prodotti si aiuterà direttamente a sostenere le spese di allevamento delle pecore e di produzione dei formaggi

Food And The City

Life | Le pillole di benessere di Nene. I termini "allergia" e "intolleranza" declinati in ambito alimentare, vengono spesso utilizzati erroneamente come sinonimi ma, in realtà, si tratta di condizioni che hanno cause e sintomi diversi, così come differenti sono i loro percorsi diagnostici e terapeutici

Insetti, cibo del futuro? Apre la prima Bugsfarm in provincia, ma per mangiarli si deve aspettare

Alessandria | A Casalnoceto ha aperto la prima bugsfarm per produzione di farina per allevamento. Gli insetti nel piatto sono ancora un mezzo tabù. Non chiedetelo al re del bollito, Beppe Sardi. Li abbiamo provati, e non sono poi così male

Dieta antigelo: i rimedi contadini per contrastare i malanni di stagione

Life | Dall’aglio alle arance, metodi naturali per combattere i mali di stagione. Coldiretti: “nei mercati di Campagna Amica frutta e verdura di stagione direttamente dal produttore al consumatore per una spesa tracciata e Made in Italy”