Tortona

Mercato di Campagna Amica “Speciale Natale”

Sabato 23 dicembre al Museo Orsi degustazioni e tante idee per regalare il Made in Italy da portare in tavola. Dalle 16 appuntamento con il gruppo corale orchestrale San Luigi Orione

TORTONA - Il Museo Orsi apre le porte ad un evento straordinario firmato Campagna Amica. L’iniziativa si terrà sabato 23 dicembre: per l’intera giornata, dalle 9 alle 19, si potranno acquistare prodotti tipici, di stagione e di qualità al giusto prezzo. I gazebo di Campagna Amica animeranno con degustazioni e percorsi didattici dedicati ai più piccoli il museo e la sua storia, esempio virtuoso di archeologia industriale trasformata in locali pubblici. Il tutto arricchito dai canti del Gruppo Corale Orchestrale San Luigi Orione che alle 16 darà vita allo spettacolo “spettando il Natale con suggestive atmosfere dell’Avvento.

“È un privilegio e un onore essere ospitati al Museo Orsi dove cercheremo di coniugare tradizione e innovazione. Il mercato è da sempre luogo di aggregazione e socializzazione – sottolinea Roberto Paravidino, presidente Coldiretti Alessandria – e i mercati di Campagna Amica, in particolare, sono diventati punti di riferimento in cui i cittadini si riavvicinano alla campagna, possono incontrare produttori, conoscere le loro storie, avere a disposizione prodotti locali, assaporare le stagionalità e, non da ultimo, sostenere l’economia locale. Questo evento al museo assume un valore speciale perché sorge in un territorio che già ospita un appuntamento settimanale molto apprezzato in piazza Gavino Lugano".

Nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica si trovano prodotti locali del territorio, messi in vendita direttamente dall’agricoltore nel rispetto di precise regole comportamentali e di un codice etico ambientale. I mercati degli agricoltori promuovono la conoscenza della stagionalità dei prodotti, ma anche la filosofia del km zero, con i cibi in vendita che non devono percorrere lunghe distanze, riducendo le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina e gasolio. E gli effetti positivi per i consumatori si fanno sentire anche sugli sprechi che vengono ridotti per la maggiore freschezza della frutta e verdura in vendita.

"Il successo dei mercati di Campagna Amica - ha aggiunto il direttore Coldiretti Alessandria Leandro Grazioli - è il segno tangibile della crescente sensibilità dei consumatori al benessere e alla salute ma anche alla sostenibilità ambientale e alla volontà di difendere e valorizzare l’economia e l’occupazione del proprio territorio. Non è un caso che l’81% degli italiani se fosse libero di scegliere preferirebbe comperare la frutta direttamente dagli agricoltori e l’88% degli italiani vorrebbe avere un mercato vicino a casa per avere più possibilità di scelta ed acquisto".

L’evento ha il patrocinio ed è attuato in collaborazione con il Comune Città di Tortona. 
19/12/2017







blog comments powered by Disqus


Con “La spesa in campagna” si acquista direttamente dai produttori agricoli

Alessandria | Ogni giovedì mattina in piazza Ceriana il mercato dei produttori agricoli organizzato dalla Cia di Alessandria con la formula della vendita diretta di prodotti di stagione

Al lavoro per il Carnevale del Cristo

Alessandria | L’idea dell’Associazione Attività e Commercio di Corso Acqui è di riproporlo il 24 febbraio e far ritornare gruppi a piedi in maschera e carri allegorici. L’organizzazione seguita da Stefano Venneri vuole allargare l’evento anche a gruppi e carri

Pozzolo, il santo patrono si festeggia mangiando agnolotti

Pozzolo Formigaro | In occasione della festa del santo patrono di Pozzolo Formigaro, San Sebastiano, l'associazione Pro Loco Pozzolese rinnova il classico appuntamento con i famosi "Anlòt fàc a mäun id San Bastiäun"

Corso Acqui alla ribalta

Alessandria | Sopralluogo positivo in corso Acqui, presenti Mutti, Venneri e i responsabili dei Consorzi Forte dei Marmi, Italy Events, Cia e Mo.Di Eventi

Borsalino rivisita il retrò nella nuova collezione: 'C'è gioia di vivere'

Alessandria | Forme e stili si rifanno ai cappelli di fine '800 del fondatore Giuseppe. A Pitti Uomo il cappellificio si presenta ancor più rinnovato, dopo la 'cura' Camperio