Alessandria

Visita al Gattile Sanitario di Alessandria

Con lo scopo di fare la situazione di alcuni rifugi per animali domestici ad Alessandria, siamo andati a fare visita al Gattile Sanitario, ricovero temporaneo per gatti con tanto bisogno di aiuto.

ALESSANDRIA - Il rifugio gestito dall'A.T.A (Associazione Tutela Animali) nel Viale Teresa Michel mostra un personale volontario composto di sole donne, che non fanno mai mancare niente ai felini.
 
Dal caldo della cuccia sotto la stufa, ad un ambiente sano e pulito grazie all’aiuto e la generosità di tante donazioni sono riuscite a personalizzarla e renderla un rifugio ottimale per il ricovero provvisorio di gatti che necessitano di aiuto.

"Non dimentichiamoci - raccontano le volontarie - che l’obiettivo principale del Gattile Sanitario è il ricovero temporaneo di gatti, feriti, ammalati o vittime di investimenti o come prima accoglienza per piccoli abbandonati. Il gattile non dev’essere per sempre ma solo un passaggio per aiutare i gatti meno fortunati.

Ecco il videoracconto della nostra visita

6/01/2018







blog comments powered by Disqus


Vita da fashion blogger: dalla provincia alle riviste patinate, via social

Life | Influencer non è solo la futura moglie di Fedez. Anche in provincia di Alessandria abbiamo le nostre blogger che si sono fatte strada a colpi di selfie e consigli sullo stile. Una passione che è diventata un vero e proprio lavoro

Acqui Terme, Murisengo e San Sebastiano Curone in replica su Retequattro

Provincia | La trasmissione andata in onda dal 6 all’11 novembre 2017, verrà replicata dal 22 al 27 gennaio 2018 dal lunedi’ al venerdi’ dalle 10.40 alle 11.30

Un valenzano nel reality americano per cuori spezzati

Valenza | Alberto Raspagni sta partecipando a Roma ad una specie di Uomini e Donne americano, perché il mito dell'Italiano romantico è ancora molto forte. "Mi hanno scelto per strada, cercavano un vero italiano"

Ritornano gli anlòt di San Sebastiano

Pozzolo Formigaro | In occasione della festa del santo patrono di Pozzolo Formigaro, la pro loco del paese rinnova il classico appuntamento con i famosi anlòt fàc a mäun id san Bastiäun, gli agnolotti piemontesi rigorosamente fatti a mano, come vuole la tradizione, dalle volontarie dell’associazione

Le Meraviglie di Angela si dimenticano del Monferrato. Per fortuna c'è la mappa partecipata

Monferrato | In una puntata sui siti Unesco Alberto Angela racconta solo Barolo. Critiche ma anche autocritica: "Loro fanno promozione da trent'anni, abbiamo da imparare". Gli infernot si salvano con la mappa partecipata, aggiornabile online da chi ci vive