Alessandria

Il Natale speciale in carcere: che festa quando entrano i bambini

Concerto in carcere per i detenuti di San Michele, grazie agli artisti del conservatorio Vivaldi di Alessandria, ma l'emozione più grande è stata l'esibizione dei bambini di una classe 5 dell'istituto comprensivo Galilei. "Iniziative come queste creano ponti fondamentali con l'esterno. La musica è libertà"

ALESSANDRIA - Il Natale si avvicina per tutti, anche per chi ha sbagliato e sta espiando la propria pena, in attesa di avere una seconda chance.  

Mercoledì 16 dicembre è stata però una giornata speciale per i detenuti della Casa di Reclusione di San Michele, abituati alla routine rigida imposta dalla detenzione: raccolti nel teatro interno alla struttura hanno potuto assistere al concerto di Natale, organizzato da Piero Sacchi e dai volontari che operano all'interno della struttura, insieme al personale del carcere e agli educatori.

Ad entrare per una mattina fra le mura del carcere sono stati alcuni artisti del Conservatorio Vivaldi di Alessandria (Alessandria Soro - voce, Brian Be Ioni - chitarra, Marcello Turcato - sax, Marcello Testa - contrabbasso, Luigi Scuri - batteria), che hanno offerto ai detenuti un concerto con un repertorio costruito su più generi, fra Jazz, Soul, Samba e Funk.

Tanti gli applausi ricevuti, ma le ovazioni più grandi sono andate ai bambini della classe quinta dell'Istituto Comprensivo Galilei, che hanno recitato alcuni racconti e intonato alcune melodie di Natale. "E' stato il regalo più grande - hanno commentato dalla Casa di Reclusione - perché in questo periodo di Festa la presenza dei bambini emoziona particolarmente i detenuti, che spesso hanno figli di pari età che possono vedere molto raramente. Portare la gioia del Natale, e un legame così forte con l'esterno, è importantissimo per tutti noi". 

Durante la mattina di festa, coronata con un buffet realizzato dal team di cuochi nato all'interno alla Casa di Reclusione, è stato presentato un primo bilancio, molto positivo, dell'esperienza legata al laboratorio di incisione e stampa organizzato in carcere, grazie all'impegno di Piero Sacchi e Valentina Biletta e ai fondi messi a disposizione dalla Fondazione Social. 
 
17/12/2015







blog comments powered by Disqus


Arriva FestivAL Park: workshops, musica, teatro, giochi e buon cibo per lanciare il Centro Giovani

Alessandria | Il Festival in programma dal 21 al 23 settembre in piazza Santa Maria di Castello e ai Giardini Pittaluga, dove verrà inaugurato il nuovo spazio polifunzionale a disposizione dei giovani in città, che potranno richiederlo con procedure "snelle" e utilizzarlo. Il progetto nasce in collaborazione con l'Associazione Cultura e Sviluppo

Una domenica di sport per tutti, per trasmettere i valori olimpici

 | Domenica 16 la conclusione del progetto europeo FAIRHAP nell'ambito del programma Erasmus+Sport. Una giornata di festa con gadget e tanti sport, musica e divertimento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al Centogrigio in via Bonardi 25

AL Centro me.dea: dieci anni di lavoro per contrastare la violenza di genere

Alessandria | L’APS me.dea si appresta a festeggiare i suoi primi 10 anni di attività, al fianco delle donne, contrassegnati da battaglie durissime, ma anche da molti successi, condivisi con la comunità. E con l'occasione regala alla città importanti appuntamenti

“Minori e comunità: Mind The Gapp”: ecco i progetti di sostegno

Alessandria | Nasce il progetto “Minori e comunità: Mind The Gapp”, avendo colto l’importanza di una presa in carico specialistica dei disagi di giovani e famiglie con difficoltà socio-economiche

Presentata la Carta d'Intenti del "vero" volontariato: "deve essere gratuito, organizzato e indipendente"

Alessandria | Diverse le associazioni promotrici che sottolineano l'importanza di non venire confuse con realtà che "utilizzano il volontariato come vetrina, ma che promuovo altri interessi, specie con finalità economiche, come certe cooperative e Aps". Nel mirino anche