Alessandria

Le matite di Alecomics in soccorso della Caritas: raccolti 1800 euro per i più bisognosi

Associazione Culturale ALEcomics e Ascom Confcommercio Alessandria hanno incontrato la Caritas del capoluogo e l'associazione Opere di Giustizia e Carità per la consegna del ricavato dell'asta benefica “Le matite di ALEcomics”, asta benefica svolta grazie alla sensibilità di tanti artisti

ALESSANDRIA - Famosi autori del panorama italiano hanno messo volontariamente a disposizione le loro capacità artistiche al fine di realizzare le opere che sono state messe all’asta per la raccolta fondi in favore delle persone più bisognosi. Sabato 28 ottobre si è svolto l'incontro per la consegna del ricavato, utile per affrontare in particolare l'inverno in arrivo. 

"Un’iniziativa che noi organizzatori di ALEcomics, insieme ad Ascom Confcommercio, abbiamo fortemente voluto per poter promuovere la cultura della Nona Arte e supportare un ideale sociale” sottolinea Alessandra De Stefani, direttore artistico di ALEcomics – Festival del Fumetto.

"Desideriamo esprimere un ringraziamento sia per il gesto che per l’attenzione che ha avuto ALEcomics. Questo testimonia che la comunità sul territorio è molto attiva e attenta alle difficoltà delle persone che vivono nella nostra città - ha commentato il direttore di Caritas Alessandria, Giampaolo Mortara - La donazione sarà utilizzata sia della Caritas diocesana che della parrocchia di Sant’Alessandro".

Il contributo raccolto (1800 euro) consentirà, infatti, a Caritas di effettuare alcuni adeguamenti dei locali ricettivi in vista dell'Emergenza freddo e a Sant'Alessandro - come hanno spiegato alcuni parrocchiani - "di integrare il fondo dedicato all'acquisto dei viveri destinati alle famiglie in difficoltà che frequentano la parrocchia. Si tratta di 75 nuclei famigliari per un totale di circa 250 persone".

Un messaggio di gratitudine è stato recapitato agli organizzatori dell'asta anche da parte del vescovo di Alessandria, monsignor Guido Gallese: "Carissimi amici di ALEcomics e Ascom, desidero ringraziarvi per l’offerta che avete devoluto a favore della Caritas diocesana di Alessandria. È un gesto molto bello che esprime il fatto che dietro al variegato mondo dei fumetti e del commercio ci sono occhi che sanno guardare con sensibilità e attenzione alle persone che si trovano in difficoltà. Questo segno corona in modo particolarmente profondo il successo della manifestazione “ALEcomics”, giunta alla sua quarta edizione. Il diacono San Lorenzo chiamava i poveri “il tesoro della Chiesa di Roma”. Auguro a tutti voi di poter godere delle benedizioni del “tesoro” della Chiesa di Alessandria, ringraziandovi ancora per la positiva testimonianza che avete dato, a noi e alla nostra società".

29/10/2018







blog comments powered by Disqus


Da Alessandria a un viaggio intorno al mondo: seguiamo Elisa e Luca!

Alessandria  | Elisa e Luca, 23 e 26 anni, sono in viaggio per realizzare un sogno, quello di percorrere tutto il Canada, scendere lungo la costa degli Stati Uniti e arrivare in Argentina senza mai prendere aerei. Ecco il loro racconto, che potremmo seguire passo dopo passo sul nostro giornale

Skill Me UP!: la musica per aiutare i migranti con disagio mentale

Alessandria | La musica veicolo di dialogo, per andare oltre la solitudine: è il progetto organizzato dall'associazione Cambalache, insieme al Conservatorio di Alessandria

Case vuote, persone senza casa: la città si prepara al grande sgombero

Alessandria | Quasi cento persone, fra cui una trentina di minori, saranno sgomberate entro marzo dagli alloggi in corso Acqui e via Brodolini che avevano occupato alcuni fa. Gli appartamenti, dopo anni di abbandono, sono stati nel frattempo sistemati dalle famiglie. Comune e operatori del sociale pronti a raddoppiare i locali di accoglienza nell'ex Ospedale Psichiatrico

Ri-Generazioni Urbane: si cercano nuovi progetti dai giovani per migliorare la città

Alessandria | Presentato il bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani nel 2019

Gioco d'azzardo: spendiamo il doppio rispetto alla media nazionale

Alessandria | Il numero delle slot machines in Piemonte è calato del 44% grazie all'introduzione del discusso "distanziometro", inserito in una legge di fatto retroattiva che mira a rendere difficili l'installazione e il mantenimento di dispositivi di gioco presso bar e tabaccai. Ma la situazione è molto più complessa di quanto non possa sembrare