Alessandria

Panchine, street art, pił spazi e pił ascolto: i giovani pronti a "rigenerare" i parchi cittadini

Una maggiore sicurezza in cittą passa anche da una riqualificazione degli spazi urbani: giovani alessandrini sono al lavoro per raccogliere idee ed elaborare proposte per "rigenerare" il parco Carrą e i Giardini Pittaluga. Ecco le proposte dei ragazzi raccolte in una video-richiesta di ascolto

ALESSANDRIA - L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria è attivo da alcuni mesi in progetti di rigenerazione urbana che vedono la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani per la messa in campo di idee e competenze volte al recupero di spazi aggregativi e di cultura giovanile in città.

E' una via per rivitalizzare aree oggi poco utilizzate o con evidenti problemi di gestione, partendo dagli interventi più semplici, come l'installazione di panchine ai Giardini Pittaluga (che al momento ne sono del tutto sprovvisti) o la sistemazione dei canestri e delle porte da calcetto nel parco Carrà, con la creazione di aree specifiche per le diverse tipologie di utenze (bambini piccoli, adolescenti, famiglie). 

"I progetti hanno già ottenuto un finanziamento mediante un  un bando finanziato dalla Compagnia di San Paolo  per i Giardini Pittaluga - spiega l'assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili Vittoria Oneto - e dell'Anci per lo skate park. È già operativo un Tavolo di Lavoro con tutti i soggetti partner coinvolti (tra i quali Enti e Associazioni, per citarne alcuni, l’Associazione Cultura e Sviluppo, il Cissaca, l’Istituto Saluzzo-Plana, l’Informagiovani, ma anche gruppi sportivi, culturali e aggregativi interessati al recupero/potenziamento di quelle aree) e diversi step dei progetti sono già partiti o sono in fase di attivazione dal prossimo settembre".

In particolare è già stato impostato, con un gruppo di studenti degli Istituti Plana, Vinci e Saluzzo nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, un lavoro di ricerca, che li ha visti protagonisti di una settimana di formazione a giugno, e che li vedrà impegnati per tutto il mese di settembre nel ruolo di “video-intervistatori” di autorità e stakeholders locali, ma anche di gruppi target, attraverso questionari somministrati a giovani, anziani, mamme con bimbi piccoli. Il percorso mira alla costruzione partecipata con i giovani del recupero/ripensamento degli spazi e della loro gestione, attivando nel contempo una positiva relazione intergenerazionale e interculturale con il territorio.

"Sempre in autunno si attiveranno percorsi di educazione alla cittadinanza attiva con le scuole - racconta Oneto - un percorso di formazione per gli youth leader e soprattutto stiamo programmando un evento il 7 ottobre allo skate park, di sport, musica, danza e street art, finalizzato a far conoscere i progetti e a raccogliere idee e suggestioni dai frequentatori delle 2 aree.
Si prevedono bandi e concorsi di idee on line e sono già attive pagine FB sullo skate park e sui giardini Pittaluga, dove gli interessati possono inviare immagini, suggerimenti e proposte. 
I ragazzi finora coinvolti hanno dimostrato interesse e voglia di partecipare e impegnarsi, hanno anche lamentato una scarsa attenzione degli adulti ai loro problemi e questa può essere una buona occasione per riavvicinarci a loro anche come istituzioni".

Ecco un video con le prime proposte dei ragazzi coinvolti nel progetto.


21/07/2016







blog comments powered by Disqus


Chiusi i tirocini del progetto Saldatura per rifugiati e richiedenti asilo: per tanti si apre la via del lavoro

Alessandria | La maggior parte dei partecipanti al progetto di inserimento lavorativo e integrazione promosso da Cambalache insieme al Cnos-Fap di Alesandria ha visto i tirocini rinnovati in azienda

Verso il primo Pride alessandrino, Cuttica: "favorevole al patrocinio del Comune"

Alessandria | L'associazione Tessere le Identitą pronta a organizzare in estate un'iniziativa contro ogni forma di discriminazione, coinvolgendo tante realtą del territorio. Dal sindaco apertura per sostenere l'iniziativa: "giusto farlo, spero venga portato vanti senza urtare la sensibilitą di altri soggetti ed evitando gli aspetti pił folcloristici"

"Il gusto della solidarietą": giovedģ 6 dicembre la cena per sostenere un progetto musicale in carcere

Alessandria | A preparare la cena di beneficienza, dal menł gourmet, saranno gli stessi ospiti degli Istituti Penitenziari alessandrini, con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare un interessante progetto dedicato alla musica in carcere, realizzato con il sostegno del Conservatorio Vivaldi e di Franco Mussida

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtą del territorio

Alessandria | Il 10 dicembre si terrą un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca č fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilitą sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attivitą inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra

Firmato accordo tra Cia, Coompany e Istituto penitenziario: i detenuti a scuola di agricoltura

Alessandria | L'accordo consentirą ai detenuti pił meritevoli di seguire corsi professionalizzanti svolti all'interno del carcere per acquisire competenze in ambito agricolo direttamente spendibili nel mondo del lavoro una volta scontata la pena