Alessandria

Riparte il Progetto Giovani: sostegno per l'esame di maturità e la crescita personale

Da questa settimana comincerà la presentazione nelle scuole della ventiduesima edizione del corso di formazione per gli studenti di quinta superiore promosso dall'Associazione Cultura e Alessandria. Il corso è completamente gratuito e può essere fatto anche in inglese. Ecco di cosa si tratta

ALESSANDRIA - Per il ventiduesimo anno consecutivo l'Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria lancia il suo "Progetto Giovani", percorso didattico dedicato ai ragazzi dell'ultimo anno delle scuole superiori cittadine.

Per i partecipanti (da questa settimana inizierà la presentazione nelle scuole cittadine) si tratta di un'occasione completamente gratuita per potenziare le proprie abilità sociali, inserire un'attività di qualità nel proprio curriculum, ottenere un credito scolastico extra e preparare al meglio l'esame di maturità.

Il Progetto Giovani, percorso ormai rodato, pur rinnovandosi ogni anno per rimanere legato a temi di attualità, consiste in una serie di incontri serali, 26 in totale, che si tengono il martedì presso la sede dell'associazione, in piazza Fabrizio De André 76, con orario 20-22.30.

Sul sito di presentazione del Progetto è presente il calendario completo degli incontri: nel corso dell'anno si alternano lavori di gruppo e relazioni, tenute da docenti universitari e professionisti, che spaziano su diversi argomenti: si va dalla motivazione alla politica italiana e internazionale, dall'ecomonia al giornalismo, dalla bioetica alle nuove tecnologie e all'attenzione per la propria privacy, dalla capacità di parlare in gruppo alle competenze per lavorare efficacemente in gruppo.

A completare il progetto sono poi previste diverse attività a scelta che comprendono visite guidate a realtà interessanti in ambito sociale o di eccellenza professionale, esperienze sul campo, giochi di ruolo e di team building.

Le attività di gruppo sono disponibili anche in lingua inglese e vengono supportate da tutor metodologici che seguono un apposito corso di formazione.

Per chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni l'invito è quello di contattare entro l'Associazione Cultura e Sviluppo per fissare un colloquio.
 
30/09/2018







blog comments powered by Disqus


Verso il primo Pride alessandrino, Cuttica: "favorevole al patrocinio del Comune"

Alessandria | L'associazione Tessere le Identità pronta a organizzare in estate un'iniziativa contro ogni forma di discriminazione, coinvolgendo tante realtà del territorio. Dal sindaco apertura per sostenere l'iniziativa: "giusto farlo, spero venga portato vanti senza urtare la sensibilità di altri soggetti ed evitando gli aspetti più folcloristici"

"Il gusto della solidarietà": giovedì 6 dicembre la cena per sostenere un progetto musicale in carcere

Alessandria | A preparare la cena di beneficienza, dal menù gourmet, saranno gli stessi ospiti degli Istituti Penitenziari alessandrini, con lo scopo di raccogliere fondi per finanziare un interessante progetto dedicato alla musica in carcere, realizzato con il sostegno del Conservatorio Vivaldi e di Franco Mussida

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtà del territorio

Alessandria | Il 10 dicembre si terrà un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca è fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilità sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attività inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra

Firmato accordo tra Cia, Coompany e Istituto penitenziario: i detenuti a scuola di agricoltura

Alessandria | L'accordo consentirà ai detenuti più meritevoli di seguire corsi professionalizzanti svolti all'interno del carcere per acquisire competenze in ambito agricolo direttamente spendibili nel mondo del lavoro una volta scontata la pena

Artiviamoci: festival delle arti recluse per scoprire due quartieri "particolari" della città

Alessandria | Dal 7 al 16 dicembre la città ospiterà il la rassegna "Artiviamoci - Le mani e le arti" dedicata alle attività svolte all'interno delle due carceri alessandrine, da poco riunite formalmente sotto un unico istituto. Dalla pittura all'arte contemporanea, dalla fotografia al teatro, ecco il programma degli eventi pensati per osservare il carcere sotto una nuova luce