Gavi

A Spazio Arte c'è "L'allegro convento" di Grazia Genta

L'artista savonese espone a Gavi: in mostra una serie altorilievi in ceramica dipinta con colori brillanti e vivaci, che rappresentano con ironia suore occupate nelle più svariate attività. E così ecco le monache in spiaggia a prendere la tintarella o in cantina a gustare il vino novello

GAVI – Al rigore severo dei conventi, alle regole ferree, a quell’immaginario di proibizioni e divieti che si è soliti associare all’esistenza delle suore in monastero e ai nostri ricordi d’infanzia, d’oratorio e catechismo, Grazia Genta contrappone l’universo naif di monache non solo operose, occupate nelle più diverse attività, ma anche giocose, allegre, ironiche e stravaganti.

La fantasia e il sorriso attraversano dunque la personale di questa artista savonese, intitolata non a caso “L’allegro convento”, una serie di altorilievi in ceramica dipinta con colori brillanti e vivaci. Come streep di vecchi comics da giornalino, ciascuno racconta una piccola storia delle consorelle, tra quotidianità e situazioni paradossali: sul trattore per arare il campo, in spiaggia con occhialoni e cappello per la tintarella, a spillare e gustare il vino novello.

Con un’iconografia che ricorda le stravaganti morbidezze di Botero e le novelle di Guareschi, insieme alle formelle, l’artista espone anche alcune statuette in terracotta delle suorine, realizzate con cura nei particolari di un volto paffuto e sempre un po’ trasognato, negli inserti in legno o stoffa che arricchiscono la figura: le cassettine di frutta e verdura, la botticella del vinello, il paiolo della polenta.
Grazia Genta, si è dedica allo studio della ceramica con l’artista ligure Laura Romano. Ha partecipato a numerose mostre e manifestazioni nazionali tra cui l’Arte Fiera Genova e ha preso parte alla recente rassegna “Rigorosamente 20x20 in tour” a Spazio Arte. Oggi le sue opere sono pubblicate su cataloghi e annuari di arte moderna.

La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre, in Corte Zerbo di Gavi. Orario: da giovedì a domenica, dalle 16.00 alle 19.00. Ingresso libero.

Nella foto: la direttrice della galleria Alessandra Guenna (a sinistra) con l'artista Grazia Genta.
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


"Ripartire dal lavoro", Epifani incontra i sindacati provinciali

Novi Ligure | L'ex numero uno della Cgil sarà a Novi Ligure per un convegno sul mondo del lavoro. Poi inaugurerà la nuova sede di Articolo 1 - Mdp. Con lui il capogruppo di Leu Federico Fornaro e il consigliere regionale Walter Ottria

La val Lemme va in televisione, in onda "Sereno Variabile"

Val Lemme | Programmata la puntata di "Sereno Variabile" dedicata alle bellezze della val Lemme e dell'alto Monferrato. Le riprese hanno interessato Bosio, Carrosio, Fraconalto, Voltaggio, Lerma, Casaleggio Boiro e Mornese

Amori e amicizie dei "Ragazzi della Pieve" raccontati da Sacco in un libro

Novi Ligure | "Fare un viaggio nel tempo. Ricordare, oltre che rivivere, gli anni della mia giovinezza con gli amici è stato come fare un bagno di salute. Mi ha fatto sentire più giovane, e sentirsi più giovani non guasta mai". Questa la risposta alla domanda sulle motivazioni che hanno spinto Salvatore Sacco, per tutti Moloc, a scrivere il volume "I ragazzi della Pieve" che verrà presentato a Novi

Attenzione alla nebbia

Meteo | Settimana di stampo autunnale, con tempo nuvoloso e nebbia a banchi

"Tartufi, un monopolio di pochi dopo la creazione dei consorzi"

Novi Ligure | Secondo l'Associazione dei liberi tartufai, i consorzi riservano a poche persone la raccolta dei tartufi nelle zone più produttive. Lorenzo Tornato: "Chiediamo una moratoria per evitare che la ricerca dei tartufi diventi solo un business"